Presentazione Braccagni e scuola calcio Milan, al via con tecnici e assessore allo sport

presetazione stagione 2017/18 Braccagni
In foto, da destra: Corbellini, ass. Rossi, pres. Braccagni Martini, Ginanneschi

Braccagni (Gr) Serata di presentazione nell’impianto Comunale di Braccagni per la formazione che prenderà parte al prossimo campionato di Seconda Categoria. A tenere a battesimo la stagione della formazione del presidente Lamberto Martini un discreto pubblico che ha partecipato al convivio serale e l’assessore allo sport, Fabrizio Rossi. Un impegno importate quello del Comune di Grosseto che ha fatto partire i lavori per il recupero dell’attigua pista polivalente, ristrutturazione e recinzione degli stabili, impiegando 47 mila euro e che andrà avanti nei prossimi mesi.

Presentate anche le formazioni giovanili. Oltre alla Juniores, la novità della stagione del Fcd Braccagni è l’affiliazione alla scuola calcio del Milan che riguarderà i ragazzi delle categorie Allievi, Giovanissimi e Piccoli Amici. Antonio Corbelli è il tecnico supervisore del Milan che svolgerà quattro stage all’anno con i tecnici della squadra e coi i ragazzi iscritti alla scuola calcio.

<<Il Milan ha circa 90 scuole in Italia e 18 all’estero – ha spiegato Antonio Corbelli – lo scopo è quello di applicare ai ragazzi il metodo integrato, quindi insegnare la tecnica, la coordinazione motoria ma anche l’aspetto psicologico e quello pedagogico,come fa apprendere anche ai più piccoli l’importanza della collaborazione in gruppo>>.

Un legame che avrà durata triennale e che farà di Braccagni un settore giovanile dipendente del Milan e a diretto contatto con l’osservatore responsabile della società rossonera per la Toscana, Corrado Ferracuti.

Attualmente sono circa 75 i ragazzi in forza al settore giovanile di Braccagni, le iscrizioni però non sono terminane (basta rivolgersi alla segreteria presso l’impianto comunale), il 12 settembre prenderanno il via le lezioni.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news