Grosseto: oggi si chiude. In arrivo la fumata bianca

Nella foto Piero Camilli

GROSSETO. Potrebbe essere il giorno della chiusura, quella in cui il Grosseto verrà ceduto al gruppo dei “pugliesi”. In realtà gli imprenditori dovrebbero essere due.

Appuntamento cruciale, quindi, che dovrebbe sancire il passaggio di proprietà con Camilli che avrà una quota minima. L’ultimo ostacolo sarebbe quello legato alla fideiussione, ma in caso di problematiche potrebbe essere anche risolto in maniera diversa.

Dunque, adesso dipende tutto dalla volontà del presidente biancorosso e da suoi eventuali clamorosi passi indietro o ripensamenti.
Insomma, ci siamo: da domani pomeriggio il Grosseto potrebbe avere il suo nuovo proprietario.

di Fabio Lombardi e Yuri Galgani

19 Comments
  1. piede 5 anni ago
    Reply

    …E come per incanto il GAVORRANO si iscriverà al campionato di Serie D!!!! Strana questa coincidenza, forse a qualcuno è saltato il piano segreto!!!

  2. buttero 70 5 anni ago
    Reply

    Mah…forse era meglio essere con Mansi in D che con uno sconosciuto di Bari in lega pro…vedremo…

  3. piede 5 anni ago
    Reply

    Se ti piace la serie D, liberissimo di andare a Gavorrano, prendi l’Aurelia, massimo a 110 kmh, e via!!! Magari questo sconosciuto di Bari farà una squadra abbordabile con i giovani del Parma, quelli veri, no quelli del Gavorrano dell’anno scorso!

  4. ombronelli 5 anni ago
    Reply

    Caro Piede, non hai capito nulla.

  5. piede 5 anni ago
    Reply

    Meno male sei intelligente te! Avevamo un Nobel a Grosseto e non lo sapevamo!!!

  6. io 5 anni ago
    Reply

    oh piede , mica sarai di parma….e se sono boni i giovani restano a parma qui ti girano quelli che avanzano…..sveglia

    • Grifo1912 5 anni ago
      Reply

      Qui probabilmente ti girano quelli che non possono giocare in serie A, magari mai. Qui ti girano quelli che magari in serie B o in serie C possono anche fare la loro bella figura. Magari anche la differenza. Oppure anche futuri giocatori di serie A a farsi le classiche ossa. Quanti calciatori famosi hanno iniziato in serie C!!! Ricordo un nome solo per tutti. Tardelli che giocava terzino sinistro nel Pisa.

  7. ombronelli 5 anni ago
    Reply

    Il Nobel è tuo x il coraggio nel mettere il tuo Nome in quelli che scrivi.

  8. Biondo 5 anni ago
    Reply

    Io penso (sempre che sia vero) che i giovani che manderebbe il Parma sono quelli in qulche modo da valorizzare certo no i fenomeni quindi ben vengano poi non ne mandano mica 18 la squadra la formerai anche con un pò di esperti.

  9. sirio 5 anni ago
    Reply

    Il Grosseto e’ questo, o ve lo fate garbare cosi’ o vi attaccate! Basta con le polemiche, se no potevate comprarlo voi! Se vengono valorizzati i giocatori del Parma e’ perche’ i nostri imprenditori sono stati incapaci di portare a fondo una trattativa. Mi immagino che squadra avrebbero allestito!
    Se i nostri giovani verranno scartati e’ perche’ non sono all’altezza, se fossero bravi a giocare di sicuro verrebbero inseriti nel nuovo contesto.
    vedo piu’ genitori arrabbiati, perche’ il figlio non gioca piu’ nel Grosseto, Ma se e’ bravo, lo prendono, quelli che non ci capiscono una maza rimarranno a casa!
    Manzi gli ultimi due anni e’ retrocesso col Gavorrano nella C2. Ma che squadra puo’ tenere? Si sono incartati a fare una trattativa, “voglio vedere questo, vedere quello, ” so arrivati questi altri e hanno preso il Grosseto!
    Con tutto il rispetto per Salvestroni e compani, a Grosseto non abbiamo imprenditori all’altezza per una societa’ di calcio.

  10. piede 5 anni ago
    Reply

    Allora ombronelli dicci la tua verità, e intanto svelati così ci si capisce meglio!

  11. Mazzolatore 5 anni ago
    Reply

    Siete incontentabili. Ringraziamo intanto che il Grifone e’ vivo e fa la serie C. Poi quello che sarà vedremo. Si fanno già i processi senza nemmeno conoscere le persone. Per ora teniamoci stretta questa categoria e poi si vedrà cosa ci propongono

  12. io 5 anni ago
    Reply

    Investire di questi tempi e’ dura …poi su una societa di calcio ,come quella del Grosseto , bisogna essere Appassionati ..non so’, oltre al titolo sportivo cosa Camilli abbia messo sul piatto, visto che dei giocatori di proprieta si sono perse le traccie , impianti sportivi un si vede l ombra e un settore giovanile di mediocre livello….per non parlare di debiti ipotetici. Credo che la nuova dirigenza abbia molto da fare….FORZA e CORAGGIO

  13. luciano 5 anni ago
    Reply

    io chiedo solo visto che sono appoggiati dal parma , che non ci mandano ciofeche della berretti ecc visto che il probabile allenatore allenava questi … solo questo

  14. sologrosseto 5 anni ago
    Reply

    Cerchiamo di essere positivi.E se lo dico io è tutto un programma.Aspettiamo a giudicare.Ancora non sappiamo niente.Chi sono, cosa fanno,che ambizioni hanno Quali progetti hanno,soprattutto. Voglio però,dire una cosa,metterla in risalto.Un’eredità l’era Camilli l’ha lasciata.La conoscenza e la considerazione verso questa “piazza”.Non ricordo dirigenti,venuti da così lontano.Qualche romano,e sappiamo com’è andata,altrimenti,se non erano grossetani,almeno delle zone limitrofe.Ora,questi sembrano che provengono da Bari,dall’emilia,con contatti con Parma,m’hanno detto anche della lombardia.Non so se è un bene o un male,se saranno affidabili o no,mi fido delle garanzie di Camilli.Anche altre realtà hanno dirigenti di fuori,addirittura dalla cina(Pavia).Vediamo,conosciamoli,poi trarremo le nostre conclusioni o sensazioni.

  15. piede 5 anni ago
    Reply

    Intanto il settore giovanile ha mandato Rossi e Guazzini alla Fiorentina, due giovani del vivaio, sarà anche mediocre……

  16. james 5 anni ago
    Reply

    Ma del settore giovanile si sa nulla?..e di quel tale fosco merlacci?

    • Yuri Galgani 5 anni ago
      Reply

      Fosco Merlacci?
      Ah ah ah

  17. re artù 5 anni ago
    Reply

    scusa sirio,ma quante sono le società in mano a imprenditori locali?vedi ultimamente pavia ‘bari ,per non parlre poi di serie a,quindi mi sembra che tutto il mondo è paese.comunque cerchiamo di ripartire senza tante polemiche lasciando alle spalle questa situazione sperando che sia veramente finita nel migliore dei modi.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news
Gs

GRATIS
VIEW