Federici: vi aspetto allo stadio per il piccolo Guglielmo

Daniele Federici (Foto di Dino Panato/Getty Images)

Daniele Federici (1988) ha appena vinto il campionato con la maglia della Viterbese, ma per molti anni è stato uno dei giocatori più amati del Grosseto. Lo abbiamo avvicinato nel nostro consueto tour nel passato unionista, ma il discorso si è allargato anche alla squadra laziale ed il difensore ha annunciato che presto sarà allo stadio Zecchini per una importante iniziativa di solidarietà che vede coinvolta l’Unione Sportiva in favore del piccolo Guglielmo colpito da una grave malattia.

– Sei arrivato a Grosseto nel 2008, proveniente dalla Primavera dell’Inter. Chi c’era con te in quella squadra?

I giocatori con cui ho condiviso l’ultimo anno di Primavera all’Inter erano Davide Santon, Mario Balotelli, Luca Siligardi, Mattia Destro e Bolzoni. Questi sono arrivati a giocare in Serie A, mentre gli altri sono arrivati come me tra Serie B e Serie C.

– Ricordi il tuo esordio con il Grosseto?

Il mio esordio con la maglia del Grosseto è stato ad Avellino, quando sono subentrato come terzino sinistro al posto di Garofalo. Oltre al mio esordio, la partita che mi è rimasta più impressa è quella contro il Modena, nella quale feci il mio primo gol in serie B.

– I primi due anni sei riuscito a scendere in campo con continuità ed eri l’unico maremmano in rosa, poi gli infortuni ti hanno condizionato.

E’ stata una grande gioia vestire la maglia del Grosseto e mi sono subito sentito a casa. Quando ho iniziato ad avere i primi problemi con la schiena, però, non ho passato giorni felici. Non ho nessun rimpianto, ma è ovvio che se non avessi avuto tali problemi magari sarei rimasto più a lungo con la maglia del Grosseto.

– Nel Gennaio 2012 passasti al Frosinone. Come ricordi quella esperienza?

Anche se ho trascorso solo Sei mesi  a Frosinone, di quel periodo ho dei bellissimi ricordi legati ai miei compagni di squadra, ma anche ai tifosi ed alla città.

– Nell’estate 2012 annunciasti il ritiro, ma poi decidesti di tornare in campo poco dopo con la Castrense.

Presi quella decisione perché negli ultimi due anni avevo avuto un paio di stop di quattro mesi ciascuno, quindi decisi di fermarmi. Successivamente, sentendomi con il presidente Vincenzo Camilli, decisi di affrontare questa esperienza nei dilettanti, dato che i carichi di lavoro ed il numero di allenamenti settimanali mi permettevano di giocare ancora.

– Quest’anno a Viterbo c’erano molti ex grossetani, quasi una succursale del Grifone. Come hai visto i giovani torelli in campionato?

I giovani che sono stati quest’anno con noi alla Viterbese-Castrense, chi più e chi meno, sono riusciti a ritagliarsi uno spazio in squadra. Per me è stato un piacere incontrarli di nuovo. Sono sicuro che tra qualche anno li vedremo nel calcio professionistico.

– Con il successo contro il Rieti, la Viterbese ha vinto il campionato.

E’ stata una stagione bellissima e piena di emozioni in cui siamo riusciti a centrare l’obiettivo prefissato. Per questo, posso soltanto che ringraziare la mia squadra ed il presidente che mi ha dato la possibilità di togliermi ancora qualche soddisfazione con il calcio.

– Resterai a Viterbo anche in Serie D?

In questi ultimi due anni i problemi con la schiena sono migliorati, quindi è mia intenzione continuare a giocare e cercare di vincere il campionato di Serie D con la Viterbese. C’è da dire, però, che il prossimo anno, senza la C2, sarà ancora più difficile affrontare la Serie D.

– Tornerai a trovarci a Grosseto?

Vengo spesso a Grosseto, in quanto vi ho conosciuto bellissime persone e amici con i quali mi frequento tuttora. Saluto tutti i tifosi del Grifone, li porto sempre nel mio cuore. Colgo l’occasione per invitarli a partecipare venerdì 16 Maggio 2014 alle ore 21.00 presso lo Stadio Carlo Zecchini di Grosseto all’amichevole tra la prima squadra dell’Unione Sportiva Grosseto ed una rappresentativa di giocatori grossetani ed ex professionisti per sostenere il piccolo Guglielmo e la sua famiglia. Sarò in campo anche io e vi aspetto in tanti per questa buona causa.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news
Gs

GRATIS
VIEW