Grosseto festa promozione a firma Ciolli: 1-0 al San Marco

Ciolli sanguina dal naso a seguito del fallo subito

US GROSSETO – SAN MARCO AVENZA 1-0

GROSSETO – Cipolloni (41′ st Nunziatini), Pizzuto, Sabatini, Raito (13′ st Pierangioli), Ciolli, Gorelli, Camilli (45′ st Tortora), Zagaglioni, Molinari, Boccardi (41′ st Villani), Luci (30′ st Fratini). A disposizione: Nunziatini, Lepri, Bianchi, Del Nero, Fratini, Tortora, Pierangioli, Villani, Cantore. All. Magrini.

SAN MARCO – Costa, Cucurnia (29′ st Pinelli), Ricci, Da Pozzo, Togneri, Raffaetta, Doretti (15′ st Conedera), Brizzi, Benedetti (13′ st Magni), Diawara (39′ Betti), Gabrielli (13′ st Bondielli). A disposizione: Rossi, Manzo, Betti, Batti, Bedini, Pinelli, Magni, Bondielli, Conedera, All. Turi.

ARBITRO: Bertelli di Firenze (Bertini, Orsimari).

RETI: 6′ Ciolli.

NOTE: espulso al 32′ st per proteste Brizzi e al 35′ st Conedera per gioco violento del San Marco Avenza; ammoniti Zagaglioni, Diawara, Cucurnia e Boccardi; recupero 1′ pt, 5′ st

 

GROSSETO – Ultimo impegno casalingo di campionato del Grosseto che batte per 1-0 il San Marco Avenza nella penultima giornata del girone A di Eccellenza.

Giornata di festeggiamenti in casa biancorossa con la promozione già conquistata sette giorni prima a Massa Marittima. Il pubblico non è quello delle grandi occasioni quantomeno la gara si mette subito in discesa per il Grosseto.

Vantaggio dopo appena sei minuti: punizione scodellata in area da Zagaglioni stacco di Ciolli e palla che si insacca sul palo alla destra di Costa che non può fare altro che restare a guardare.

Sono gli avversari a fare la gara almeno come quantità di palloni giocati: 28′ occasione cross in area per la girata di Benedetti, Cipolloni si salva respingendo a mani aperte.

Ritmi blandi e poco altro nel primo tempo con Molinari fermato un paio di volte in fuorigioco quando era pronto a puntare la porta.

Da Pozzo scalda la ripresa con un bolide su punizione al 14′ st e Cipolloni in tuffo sulla propria sinistra salva la porta del Grifone guadagnandosi tanti applausi.

Altrettanti applausi merita al 21′ st la ripartenza di Grosseto lanciata dalla galoppata di Gorelli con Molinari che va a finalizzare calcia in maniera quasi vincente, provvidenziale la scivolata di Brizzi sulla linea a respingere il tiro.

La gara la fa il San Marco che con la testa guarda troppo a Fucecchio, in chiave playoff con la vittoria sul Camaiore scappa via. Le proteste costano il rosso diretto a Brizzi al 32′ poi c’è l’entrataccia di Conedera a piedi uniti al 35′ st e il secondo rosso per il San Marco che resta in nove in campo.

La gara diventa una passerella specialmente per Cipolloni sostituito per una meritata standing ovation alla carriera e poi c’è l’esordio del 2001 Tortora prima del fischio di chiusura.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news