Albinia deve evitare l’ultimo posto

Nella foto Michele Cinelli, allenatore dello Scarlino

L’Albinia può ancora coltivare sogni di salvezza, a patto di conquistare i Tre punti in casa contro il Sangimignano nell’ennesima sfida da “dentro o fuori” di questo tribolato campionato.

La salvezza diretta sembra un obiettivo ormai troppo lontano, ma passare attraverso i playout per rimanere in Eccellenza può essere ancora possibile per i rossoblu.

Mancherà Saloni, squalificato per un turno, ma gli altri elementi della rosa sono tutti a disposizione del tecnico ed in settimana la squadra si è caricata a dovere alla sfida contro i sangimignanesi.

Al Combi, come sempre, sarà battaglia e l’Albinia dovrà sfruttare la scia delle recenti prestazioni positive per conquistare il bottino pieno a spese dei giallorossi che sembrano avere qualche problema in attacco (Soltanto 19 reti all’attivo) e potrebbero venir risucchiati nella zona bollente della graduatoria.

Nella frazione orbetellana non si cercano illusioni, ma le ultime uscite autorizzano a tenere acceso un lumicino di speranza: il campionato è giunto al suo ventiduesimo atto e tutto può ancora accadere. La lotta per evitare la retrocessione diretta dovrebbe risolversi in un Duello a Tre squadre (Albinia, Chiusi e Calenzano) ed ogni punto può essere quello decisivo per fare da spartiacque tra i playout e l’inferno.

I rossoblu non sono sprovveduti e sanno bene quanto sia importante in questa fase ogni minimo risultato utile: questa settimana ma un piccolo aiuto potrebbe giungere dal Foiano che dovrebbe riuscire a tenere a freno il Chiusi, ma la squadra maremmana è ben consapevole che la permanenza in categoria dovrà essere conquistata essenzialmente con le proprie forze senza attendersi regali insperati dalle altre compagini.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news