Enrico Mariotti: i 50 anni del mito

Follonica. Ha vinto tutto quello che c’era da vincere. Un’autentica leggenda dell’hockey su pista. Enrico Mariotti  compie cinquant’anni. Mezzo secolo per un giocatore straordinario, che ha fatto la fortuna di tutte le squadre in cui ha militato. Un Dna vincente lo ha visto  partire giovanissimo dalla sua Grosseto, per andarsi a conquistare i trofei più prestigiosi in Italia e in Europa. Dieci scudetti vinti in carriera fra Seregno, Novara, Prato, Follonica e Viareggio. Nove Coppe Italia, una Coppa di Lega, due Supercoppe italiane, due Champions League, cinque Coppe Cers, due Campionati spagnoli,una Supercoppa Europea, due Coppe Intercontinentali. Campione d’Europa e Campione del Mondo con la maglia azzurra, Bronzo sempre con l’Italia alle Olimpiadi di Barcellona nel 1992. Stecca d’Oro come miglior marcatore  94 gol con la maglia del Seregno. Nel 1997 viene insignito del Collare d’Oro per meriti sportivi. E stato il primo sportivo italiano a vestire la maglia blaugrana  del Barcellona. Queste le vittorie piu importanti di una carriera incredibile, unica, per un giocatore di fatto unico. I tre anni in Catalogna nel Barcellona rimangono il punto più alto della carriera di Enrico Mariotti. Giocare e vincere nel club più prestigioso del pianeta rappresenta il sogno di qualsiasi giocatore. Follonica segue a ruota : in Maremma infatti Mariotti ha conquistato scudetti, Coppe Italia, Supercoppe italiane e , come a Barcellona, Champions e Coppa Intercontinentale. Una carriera senza fine. Dopo una breve esperienza da allenatore giocatore a Castiglione della Pescaia, Enrico Mariotti non più giovanissimo va a conquistarsi l’ultimo scudetto della carriera a Viareggio, squadra guidata da suo fratello Massimo. Chiuderà  con l’hockey giocato a Forte dei Marmi nel 2013. Ma per uno come lui era impossibile staccarsi da un mondo che per per oltre trent’anni ha rappresentato un punto fermo della sua vita. Comincia quindi ad allenare, un ruolo particolare, complicato. Difficile spiegare agli altri quello che a te veniva semplice, naturale. Ma un predestinato è un predestinato e a Enrico Mariotti non serve molto per arrivare la, dove era già arrivato da giocatore. Trionfa in Eurolega alla guida del Reus Deportivo conquistando la Coppa dalle dieci stecche (prima da allenatore, dopo le due conquistate da giocatore)  e vince con il “suo” Follonica la Coppa Italia nella bolgia del Capannino. Nel frattempo scommette su una nuova disciplina e fonda  il Padel club Follonica EM7, di cui ne diventa anche presidente. Ma la vittoria più bella la conquista il 7 giugno del 2017, quando corona il suo sogno d’amore unendosi in matrimonio alla sua amata Sara. Oggi Follonica festeggia i cinquant’anni di un fuoriclasse assoluto, ma soprattutto di una persona per bene.

E non poteva mancare la dedica speciale proprio nel giorno del suo compleanno da parte della moglie Sara.  “Ti amo tanto amore mio”. A Enrico Mariotti gli auguri più sinceri della redazione di GrossetoSport.  

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news