Castiglionese: riscatto, rosa e rinnovata fiducia sono gli ingredienti fondamentali per i rossoblù

Nella foto Smajli della Castiglionese

Castiglione della Pescaia. La Castiglionese è la squadra del momento. La squadra di Rocco Crea ha inflitto un pesantissimo 4 a 0 ad un Argentario che, ad esser sinceri affrontarlo in questi periodi con molti giocatori ancora assenti per motivi lavorativi, è assai più facili che in altri momenti della stagione.

Però vincere 4 a 0 non è mai facile e i rossoblù hanno meritato e soprattutto impressionato per la condizione atletica già acquisita.

Riscatto. Che sia il primo passo verso una rinascita? Tutto ciò non è facile dirlo o meglio è ancora presto. Certo che anche la stabilità e la nuova struttura societaria ha basi completamente diverse dalla passata stagione.
L’ingaggio di un dirigente ed un ds esperto come Mauro Masserelli è stato fondamentale e lo sarà anche per il futuro.



Piazza. Domenica c’è stato un parziale ritorno di tifosi al “Valdrighi”, gli stessi che avevano in qualche modo abbandonato o meglio non seguito più la squadra nella scorsa stagione. 
Un atto di fede o meglio una nuova fiducia concessa a Clementini e al suo staff che non deve essere gettata alle ortiche, ma che deve essere confermata giorno dopo giorno.

Squadra. Nella rosa non ci sono nomi che spiccano, ma un gruppo molto giovane che deve crescere e lavorare sodo. Al momento giocatori come Smajli (oramai un veterano dei rossoblù) sono elementi da seguire come esempio.

Adesso settimana di riposo per poi affrontare l’ultima giornata del primo turno e avere conferme importanti dalla Castiglionese.

3 Comments
  1. addett 2 anni ago
    Reply

    cari amici la mia è una voce fuori dal coro.la vittoria con l’argentario non tragga in inganno perchè i santostefanesi di questo periodo sono largamente incompleti.la castiglionese lotterà per la salvezza e difficilmente si salverà

    • Rossoble ole' 2 anni ago
      Reply

      Caro addett ricorda che il pallore è di forma sferica i conti si fanno a maggio no a settembre.

      • Addet2 2 anni ago
        Reply

        I conti già le posso fare a gennaio ahahah

Rispondi a Rossoble ole' Annulla risposta

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news