Il Grosseto espugna Teramo (1 a 3) con Pichlmann, Elez e Torromino

I giocatori unionisti ringraziano i tifosi biancorossi giunti fino a Teramo (immagine tratta dal profilo Facebook di Paolo Franzò)

TERAMO (4-4-2): Serraiocco; Scipioni (cap.), Diakitè, Perrotta, Masullo (78’, Buonaiuto); Fiore (64’, Petrella), Lulli (78’, Bucchi), Cenciarelli, Di Paolantonio; Donnarumma, La Padula A disposizione Tonti, Brugaletta, Caidi, Pigini Allenatore Vincenzo Vivarini

GROSSETO (3-5-2): Mangiapelo; Burzigotti (cap.), Varricchio (64’, Elez); Albertini, Onescu, Massimo, Finazzi (86’, Verna), Boron (54’, Formiconi); Pichlmann, Torromino A disposizione Pini, Asante, Masia, Gambino Allenatore Massimo Silva

Direttore di gara: Matteo Proietti di Terni.

Assistenti: Cipressa-Lacalamita

Reti: 29’ Pichlmann, 48’ Donnarumma (Te), 71’ Elez, 90’ Torromino

Ammoniti: 62’ Varricchio, 72’ Onescu, Cenciarelli (Te), Mangiapelo, Donnarumma (Te), Burzigotti

Corner: 10 a 3 (p.t. 2 a 2).

Recupero: 2′ nel primo tempo e 5′ nel secondo.

Note: Grosseto in maglia nera con banda trasversale bianca. Padroni di casa in maglia a strisce biancorosse. Presenti circa 20 tifosi grossetani. Giornata calda e soleggiata. Terreno con fondo sintetico.

Teramo. Trasferta felice e vincente per il Grosseto, che ha espugnato Teramo (come l’ultima volta, nel 3 a 4 del 5 marzo 1978, ndr) con una partita pressoché perfetta, dove ha saputo colpire in maniera chirurgica, avendo così la meglio di un avversario mai domo. Infatti, dopo un primo tempo abbastanza scialbo, rotto solo dal vantaggio unionista col gol di Pichlmann, nella ripresa ci sono state tantissime emozioni ed altre tre reti. Al pari teramano, giunto al 48’ su un pezzo di bravura di Donnarumma, si sono aggiunte le reti grossetane, tutte belle, di Elez, al 71’, di destro al volo e di Torromino, al 90’, con una conclusione da fuori area. Tuttavia, tra gli ultimi due gol unionisti, tanto Teramo, soprattutto tra l’84’ e l’86’. Nel recupero, poi, Onescu non è stato abbastanza freddo, altrimenti le reti grossetane da raccontare oggi sarebbero state quattro. Ad ogni modo, vittoria importantissima e tonificante, che aiuterà sicuramente i ragazzi di Silva a credere in se stessi. Ad esempio, Torromino e Pichlmann insieme, pur conoscendosi da poco, sono stati devastanti e il piccolo attaccante arrivato dal Crotone ha messo lo zampino in tutte le reti unioniste. Insomma, Torro-gol si è già rivelato come un acquisto azzeccatissimo, che, siamo certi, farà divertire i tifosi grossetani. Ora, però, con un’altra settimana per migliorare l’intesa e in attesa di eventuali rinforzi dal mercato degli svincolati, il Grosseto dovrà continuare a lavorare e a sudare per crescere. La speranza, ovviamente, è quella di tornare alla vittoria allo Zecchini, contro la prossima avversaria, che sarà la Reggiana. Insomma, tre punti che finalmente regalano un sorriso meritato a tutto il mondo unionista e che disegnano un ruolo da probabile protagonista al Grosseto, soprattutto se Silva riuscirà a trovare la quadratura del cerchio.

Pichlmann implacabile Torna dopo oltre 36 anni (campionato di Serie C, girone B, 1977-78, ndr) al Gaetano Bonolis la partita Teramo-Grosseto, ovvero Diavolo contro Grifone. Entrambe le squadre sono ancora a zero punti in classifica, per cui è probabile che assisteremo a un incontro piacevole, visto che le due formazioni sono desiderose di sbloccarsi. Al contrario delle aspettative, però, la prima frazione di gioco scorre via senza grandi sussulti, ad eccezione del gol del vantaggio maremmano, che arriva al 29’, grazie al colpo di testa vincente di Pichlmann su punizione battuta da Torromino. Al 35’, poi, un’uscita errata di Mangiapelo per poco non costa carissimo al Grosseto, ma la difesa allontana il pericolo. La prima frazione di gioco, in pratica, è tutta qui.

Emozioni a go-go Nella ripresa, al 48’ arriva il pareggio teramano, grazie al pezzo di bravura di Donnarumma, che recupera il pallone, salta Boron e, appena in area, batte Mangiapelo con un tiro a rientrare che si insacca sul primo palo. Inevitabilmente, dopo il pari, il match prende a salire d’intensità. Al 50’ si rivede il Grosseto, col tiro rasoterra dalla lunga distanza calciato da Torromino, mentre al 60’, ancora Donnarumma mette i brividi a Mangiapelo con una punizione dalla lunga distanza che esce di un soffio. Al 64’, poi, doppio cambio: uno per parte. Silva manda dentro Elez (all’esordio) per Varricchio, mentre Vivarini fa entrare Petrella al posto dell’applauditissimo Fiore. Il Grifone, peraltro, ha già dovuto effettuare un’altra sostituzione al 54’, a causa dell’infortunio occorso a Boron, al cui posto è entrato Formiconi. Al 71’, però, nuovo vantaggio maremmano con Elez, che insacca con un destro al volo su un’altra punizione battuta da Torromino (questa volta dal lato sinistro). Il Diavolo non ci sta e prova subito a pareggiare con gli ultimi due cambi effettuati dal mister teramano. Il Grifone, da parte sua, controlla senza affanno cercando di far passare i pochi minuti che restano alla fine dell’incontro. Nonostante ciò, il Teramo, seppur a sprazzi, mette ripetutamente paura agli ospiti. Infatti, all’84’, Cenciarelli impegna da fuori area Mangiapelo, che salva la porta spedendo il pallone in corner. All’85’, invece, Petrella spara sopra la traversa con una conclusione da dentro l’area. All’86’, poi, davvero clamorosa, la rete mancata da Donnarumma, di testa, davanti alla porta. Gli unionisti sono ormai stanchi e temono il pari, ma al 90’, un errore difensivo di Perrotta, costa carissimo ai padroni di casa. Infatti, Torromino ruba palla al giocatore teramano, avanza qualche metro e scarica un destro rasoterra che si insacca nel palo alla sinistra di Serraiocco. Partita conclusa? No davvero! L’arbitro, infatti, concede 5’ di recupero, nel corso dei quali il Grosseto sfiora la quarta segnatura con Onescu (lanciato a rete da Torromino), che però si fa ipnotizzare da Serraiocco una volta arrivato davanti a lui.

CRONACA DELLA PARTITA

PRIMO TEMPO

16’ Tiro centrale di Donnarumma. Mangiapelo si inginocchia e blocca senza problemi la sfera.
28’ Colpo di testa di Diakité sugli sviluppi del primo calcio d’angolo teramano. Mangiapelo, attento, para.
29’ GOL! Punizione calciata da Torromino da circa 30 metri, vicino al fascia destra. Svetta su tutti Pichlmann, che, di testa, batte il portiere ospite.
35’ Indecisione in uscita di Mangiapelo. I padroni di casa recuperano palla e vanno alla conclusione, ma il pericolo viene allontanato prontamente dalla difesa maremmana.
40’ Tiro debole di Fiore da fuori area. Pallone sul fondo.
45’ Concessi 2’ di recupero

SECONDO TEMPO

47’ Colpo di testa di Pichlmann su rimessa laterale. Serraiocco blocca il pallone.
48’ GOL! Il Teramo pareggia con un gran gol di Donnarumma, che recupera una palla fuori area, supera Boron e con un tiro a girare fa secco Mangiapelo sul primo palo.
50’ Tiro rasoterra di Torromino da circa 30 metri. Serraiocco si tuffa verso il palo di destra e para.
60’ Punizione da 35 metri, da posizione centrale, calciata da Lapadula. Il pallone esce sfiorando il sette alla sinistra di Mangiapelo.
62’ Ammonito Varricchio.
71’ GOL! Nuovo vantaggio unionista. Altra punizione battuta da Torromino, questa volta vicino alla trequarti campo, al limite del fallo laterale sinistro. Il pallone attraversa tutta l’area senza che nessuno lo intercetti. Sbuca, così, dalla destra, il neo-entrato Elez, che insacca al volo.
84’ Sventola di Cenciarelli da fuori area. Mangiapelo salva il risultato mandando la palla in corner.
85’ Altro tiro teramano con Petrella, questa volta all’interno dell’area grossetana. Il pallone esce sopra la traversa.
86’ Clamoroso gol mangiato da Donnarumma, che sbaglia il colpo di testa sopra la traversa a portiere battuto.
90’ GOL! Gran gol di Torromino dalla distanza. La punta maremmana ruba palla a Perrotta, avanza qualche metro e fa secco sul secondo palo Serraiocco.
90’ Concessi 5’ di recupero.
90’+2’ Serraiocco ipnotizza Onescu, arrivato solo a tu per tu ed evita un passivo più pesante.
90’+3’ Diakitè ci prova. Palla in calcio d’angolo.

35 Comments
  1. Dario 5 anni ago
    Reply

    Gran bella partita!! E forza…un po di entusiasmo…possibile si scrive solo quando le cose vanno male!!?!

    • Yuri Galgani 5 anni ago
      Reply

      Giusto, Dario!

  2. andrea 5 anni ago
    Reply

    Bella partita…c’è da migliorare si, ma vedo già dei bei passi avanti rispetto la partita di domenica…e siamo a sole due settimane di lavoro….credo sarebbe opportuno che la città si svegliasse un po dall’apatia in cui vive…

  3. Alberto 5 anni ago
    Reply

    Purtroppo l’apatia e’ una caratteristica di una parte dei grossetani che sono pronti solo a criticare quando le cose non vanno e spariscono quando tutto comincia a funzionare.Una volta per tutte cominciamo a sostenere con continuità’ la squadra tutti insieme e facciamo sentire il nostro incitamento soprattutto ora che si intravede la luce in fondo al tunnel dei mesi scorsi.

    • Yuri Galgani 5 anni ago
      Reply

      Verissimo, Alberto.
      Ora, però, è importante che il Grosseto si ripeta contro la Reggiana.
      Le vittorie sono sempre dei toccasana e creano entusiasmo.
      Guarda lo scorso anno a Bari…

      • Andrea 5 anni ago
        Reply

        Spero dopo la vittoria di oggi qualcuno in più la prossima settimana vada a sottoscrivere l’abbonamento perchè una piazza come Grosseto avere 350 abbonati è veramente deludente…

        • Yuri Galgani 5 anni ago
          Reply

          Giustissimo, Andrea.
          Siena insegna…

  4. forza grifo 5 anni ago
    Reply

    Ragazzi, sto sportube è una ficata. Ci si fa tutto il campionato gratis.

    • Lorenzo 5 anni ago
      Reply

      Bisogna venire allo stadio altroché Sport Tube 😉 SEMPRE FORZA GROSSETO!!!

    • Yuri Galgani 5 anni ago
      Reply

      Certo, lo fanno per fidelizzare i tifosi al “giochino”.
      Il prossimo anno, però, diranno:
      “So’ finite le fave ai locchi”.
      A quel punto…Pagare per vedere cammello! 🙂 😉

  5. Doc55 5 anni ago
    Reply

    Grande austriaco, grande Torro, hanno corso come dannati, avanti ed indietro ed é stato bello rivedere il cuore sotto il Grifone, cuore e rabbia. Ero solo in tribuna, prima nello spogliatoio, poi con Luciano per il riscaldamento e poi a soffrire.., ma se sará così, credete, ci divertiremo. Sempre è solo ‘Forza Grosseto’

  6. Il sobillatore 5 anni ago
    Reply

    Non esaltiamoci tanto… Il Teramo sarà una squadra che lotterà per la salvezza e ad eccezione di Donnarumma è poco o niente ed inoltre hanno sbagliato una marea di reti…Con Silva si giocherà ma parecchio in contropiede…cmq forza grifone

    • Le squadre che incontriamo noi sono per qualcuno sempre delle squadrette, il Pisa per battere il Teramo ha dovuto avere 2 rigori a favore e la superiorità’ numerica per molto tempo. Lasciamo stare le polemiche quello che è’ stato e’ stato, dobbiamo solo tifare per il Grosseto, se davvero ci teniamo alla maglia, le ripicche personali mi sembrano scuse puerili.

    • Grifo1912 5 anni ago
      Reply

      Io credo che vincere fuori casa e tanto piu con l’autorevolezza con cui abbiamo vinto non sara facile per nessuno anche con squadre di bassa classifica. Anche con il Piacenza, nonostante tutti i grandi problemi che sappiamo, abbiamo comunque fatto una buona partita e non abbiamo fatto risultato solo per una inezia.
      Io sono ottimista sul futuro, se non si creeranno esagerate pressioni o sconvolgimenti come l’anno scorso

    • Doc55 5 anni ago
      Reply

      Sono d’accordo con te, ma pensa un attimo che si giocava sul sintetico, questi non avevano mai giocato insieme se non in questi cinque giorni, venivi da una sconfitta casalinga, schemi in pratica non c’erano, Silva li conosceva cosí…insomma, non lamentiamoci. Certo non cullarsi sui primi allori, ma crederci non guasta. Ti dico, credimi, ho visto un sacco di rabbia ed anche noi abbiamo sbagliato il 4a1! A preso e sempre ‘Alé torelli’!

  7. Grifo1912 5 anni ago
    Reply

    Abbiamo vinto. Spero che questo serva almeno a dare a Silva il tempo di lavorare bene. Visto che ieri gia qualcuno, anche dal viterbese, cominciava a scavargli la fossa sotto i piedi.
    A me pare un ottimo allenatore dotato oltretutto di una buona grinta.
    Lasciamolo lavorare. Se arrivera anche un altro buon attaccante sono certo che vedremo i giusti risultati

  8. Amiatensis 5 anni ago
    Reply

    Vincere in trasferta contro una squadra allenata dall’amico Vincenzo Vivarini ( controllare lo score per credere) non è mai stato facile per nessuno, negli ultimi anni.
    Questo mi sembra un bel segnale per il futuro.

  9. montelabro 5 anni ago
    Reply

    Forza , ora la squadra c’è, lasciamo tutte le polemiche (anche giustificate questa estate, ma non piu in questo momento ) e facciamo quadrato. Abbiamo l’obbligo morale di mettere su una tifoseria, un pubblico degno della nostra città. Possiamo anche divertirci veramente con quei due la davanti se la sorte e .. qualcuno … non si mette di traverso possiamo dire la nostra in questo girone.

  10. grifos 5 anni ago
    Reply

    Prato 700 abbonamenti…. Sveglia grossetani….

  11. Amiatensis 5 anni ago
    Reply

    Più che altro con Siena, e in Serie D, ormai a quota 3000……

  12. Corrado 5 anni ago
    Reply

    A me il Teramo è sembrato un’OTTIMA squadra, senz’altro migliore del Pro Piacenza (che, invece, non mi è piaciuto affatto!). Palla a terra, schemi di gioco collaudati, grande intesa fra i vari reparti. Vedrete che non saranno molte le squadre che riusciranno a fare punti coi teramani! Questo accresce ancora di più l’impresa della nostra squadra, che si è battuta come un leone! Sportube è davvero bello; lo utilizzerò sicuramente per non perdermi le trasferte del Grifone, ma in casa farò il possibile per non perdermi un solo incontro del nostro amatissimo Grosseto! Sono uno dei 350 fedelissimi abbonati e invito tutti i tifosi veri a fare altrettanto!

    • Yuri Galgani 5 anni ago
      Reply

      Concordo con la tua disamina. Aggiungo che il Teramo è andato vicino al pari a Pisa. Chi ha visto quella partita lo sa. Ieri, col Grosseto i teramani hanno fatto benissimo dal centrocampo in su. In difesa, invece, hanno concesso troppo, soprattutto su palle inattive. Quello, a mio giudizio, è il problema attuale del Diavolo abruzzese. Il Grosseto, invece, sta crescendo a vista d’occhio e ha alcune individualità tra le migliori in assoluto non solo del girone, ma dell’intera categoria. Se, poi,la proprietà aggiungerà le ciliegine rappresentate da Morero e da un attaccante in sostituzione del partente Giovio, allora sì che i tifosi biancorossi avranno da divertirsi!

      • Sologrosseto 5 anni ago
        Reply

        Sono d’accordo in tutto con te, Yuri. Praticamente mi hai tolto le parole di bocca, ma lo sai, sono un incontentabile…E quelle ciliegine mi garberebbero proprio. 😉

  13. Alberto 5 anni ago
    Reply

    E’ difficile trovare un solo giocatore del Grosseto che abbia demeritato.Tutti si sono mossi bene.Torromino,assist ai compagni,recupera palloni su palloni,fa ripartire la squadra ed infine segna il gol che mette il sigillo alla vittoria.Uomo chiave il migliore in campo.
    A proposito: una cittadina come Ascoli ( circa 45.000 abitanti) la sono già’ arrivati a 2457 abbonamenti ed hanno allungato ancora i tempi per farlo.Forza tifosi!!!!!!!!!!!!!!!!!! Date anche Voi un buon esempio di attaccamento ai colori.

    • Yuri Galgani 5 anni ago
      Reply

      In questo caso cambia poco, ma quando si citano i numeri è importante essere quanto più possibile precisi.
      Ebbene, Ascoli contava 50.025 abitanti a febbraio 2014 (fonte Istat). 😉
      Gliene hai tolti 5.000, ovvero il 10%!
      In ogni caso, il senso di appartenenza degli ascolani e il loro attaccamente al Picchio sono molto più forti e radicati dei nostri.
      Là c’è un discorso di fortissime rivalità a pochissimi chilometri di distanza (ad esempio con San Benedetto del Tronto).
      Inoltre, il glorioso passato tra A e B non è mai stato dimenticato, creando un legame fortissimo tra la città e la squadra.
      Infine, la nuova proprietà ha programmi assai ambiziosi: Serie A in 3-4 anni!
      Immaginati se ciò non può aver creato nuovo entusiasmo dopo gli ultimi soffertissimi campionati.

  14. mancio 5 anni ago
    Reply

    Uniamoci per la nostra squadra per i nostri colori per la nostra città FORZA GRIFONE

  15. piede 5 anni ago
    Reply

    Ci sarebbe Noselli libero ex Mantova e Sassuolo con più di 100 goal all’attivo, l’anno scorso ha militato nel campionato Americano segnando 14 reti. Dice voglia ritornare in Italia, su di lui c’è solo il Pro Piacenza,

    • Facendo alcune considerazioni sui primi risultati. La pro Piacenza che contro di noi, nelle condizioni in cui siamo dovuti presentare, e’ sembrata una squadra ben organizzata ma di scarso valore tecnico, ha rifilato tre gol al Forlì, il tuttocuoio 4 gol al prato, succursale inter, la lupa Roma ha battuto il Lecce è pareggiato a Messina, noi le abbiamo affrontate con le berretti non demeritando piu’ di tanto al di la del risultato finale che ci ha visto sconfitti nettamente (coppa Italia). Senza voler essere troppo ottimisti siamo solo all’inizio, un po’ di fiducia per il grifo penso non guasti

  16. piede 5 anni ago
    Reply

    Ohhhh Tuscialife?? Ti saluta Maione!!! Tua!!

    • Il bersani 5 anni ago
      Reply

      Oh Tuscialife, ti aspettano a Nuoro per la trasferta… Che fai, ci vai?

      • Yuri Galgani 5 anni ago
        Reply

        Trasferta tranquilla, no? 🙂 😉

        • Il bersani 5 anni ago
          Reply

          avoglia!! Ma anche a Selargius li aspettano a braccia aperte……..

  17. Angelo 5 anni ago
    Reply

    Occhio, che la Viterbese ha giocato in 10 per quasi tutta la gara (ha segnato in inferiorità) hanno pareggiato su mischia a 5 dalla fine. Ma come prendete pelo subito. A pensare che pochi gioni fa eravate tutte zitelle incazzate. Aspettate, aspettate.

    • Yuri Galgani 5 anni ago
      Reply

      Hai ragione Angelo. E’ bene che ognuno guardi in casa propria.

      • Grifo1912 5 anni ago
        Reply

        Infatti! Continuo a stupirmi che questi viterbesi-ascolani continuino a venire qui da noi a fare i ganzetti. Diamo tempo al tempo e vedremo chi potrà chiacchierare a gola aperta

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news