Connect with us

Calcio

Impianti sportivi di Roselle: questa la situazione attuale

Published

on

Grosseto. Terminata la campagna elettorale pare come scomparsa la polemica sul progetto degli impianti sportivi di Roselle.

In realtà la società è la dirigenza stanno lavorando a luce spenti e soprattutto non vogliono assolutamente passare per quelli che hanno strumentalizzato per scopi politici, anzi i contatti e le aspettative verso l’attuale amministrazione sono sempre alte.

Sul piano tecnico si verso la soluzione del vincolo idrogeologico che a giorni ufficialmente dovrebbe decadere in quanto è stato alzata una parte dell’argine è aumentata la profondità del torrente Salica nei pressi del ponte.

Il Comune poi dovrebbe quindi nel primo consiglio comunale di settembre approvare il progetto nella sua totalità e quindi per il Roselle potrebbero cominciare i lavori.

Il problema che si pone è quello di dare una seconda casa al Roselle che riteniamo giusto essere quella del “Carlo Zecchini” visto che è la prima società di Grosseto con una dirigenza composta da tutti grossetani.

L’assessore Rossi è comunque già al lavoro per risolvere una problematica che ha anche in questo caso tempi veramente ridotti per la propria soluzione.

Giornalista pubblicista dal 2010, è uno degli editori/fondatori della testata giornalistica on-line Grossetosport, all'interno della quale ricopre il ruolo di direttore responsabile. E' altresì il responsabile dei campionati di Promozione e Seconda Categoria, nonché un esperto di calciomercato.

Advertisement
21 Comments

21 Comments

  1. Fabio

    6 Lug 2016 at 10:15

    Se mantiene quella “scritta” sulle maglie per me lo Zecchini se lo deve scordare ! Mai più !

  2. ser

    6 Lug 2016 at 11:32

    Lo Zecchini fu rifiutato al Gavorrano proprio dal titolare di quella scritta. Se poi viene data la gestione del campo alla FC Grosseto non dovrebbe essere lei a decidere?

  3. Dario

    6 Lug 2016 at 12:26

    Ma chi se ne frega dello sponsor…

  4. Carosone

    6 Lug 2016 at 12:42

    Guardate che allo Zecchini, con quella scritta sulle maglie ci hanno già giocato. Quando tutti leccavate l’avete dimenticato eh!!!!!! Pensa chi c’è ora!

    • Yuri Galgani

      6 Lug 2016 at 13:54

      Pecunia non olet!

  5. Carosone

    6 Lug 2016 at 14:06

    Non è vero Yuri: il denaro ha odore ed è sempre un buon odore.

    • Yuri Galgani

      6 Lug 2016 at 14:48

      Di certo non puzza. 🙂 😉

  6. Orgoglio maremmano

    6 Lug 2016 at 15:29

    Premetto che è stato un errore non dare lo stadio al Gavorrano, il Roselle a differenza dell’altra società è situata nel comune di Grosseto, per cui, partecipando pro quota alle spese di manutenzione del campo, ha per così dire un diritto di giocare allo Zecchini, altra questione il logo delle maglie che possono far decidere agli sportivi se seguire quella squadra o meno.

    • Fabio

      6 Lug 2016 at 16:28

      Io resto del mio parere : a Grosseto quella scritta su qualsiasi società non la sopporto !
      E quel…. “pensa chi c’è ora” è da “vedova ” !!

      • Teo

        6 Lug 2016 at 18:12

        Ti puoi fare anche una vita

  7. cuorebiancorosso

    6 Lug 2016 at 19:27

    caro pisicchio, le voglio far notare che non esiste stadio in italia nei comuni capoluogo dove la squadra della città divide lo stadio con una di categoria inferiore.il campo principale lo zecchini è lo stadio del grosseto punto e basta.le faccio presente che il grosseto tiene una storia lunga più di 100 anni ,che non sono pochi mentre il roselle che si sta rivelando uno società in espansione la sua storia è abbastanza recente e mi consenta che non sono poche le squadre che nel giro di pochi anni some sono arrivate allo stesso modo sono sparite. forse il signor pisicchio non segue il grosseto quindi non sa dello stato del terreno del comunale.certo queste richieste sono forse la consapevolezza della precarietà societaria del grosseto perchè con un presidente come camilli nessuno avrebbe osato così tanto. parlare di una società fatta di grossetani le fa solo che vergogna dopo che un signore di viterbo ti ha fatto giocare in serie b ed un altro,pincione ti ha fatto giocare in 4 serie dove mi pare non sei arrivato ultimo.

    • cuorebiancorosso

      6 Lug 2016 at 19:32

      chiedo scusa al signor pisicchio ma non c’entra niente con l’articolo

  8. cuorebiancorosso

    6 Lug 2016 at 19:30

    l’articolo è una vergogna. ci sono due persone una camilli che ti ha fatto giocare in serie b e viene da viterbo l’altro pincione da pescare ti ha preso in terza categoria e ti ha fatto giocare in serie d dove non sei arrivato ultimo.lo stadio del capoluogo va alla squadra principale in tutta l’italia.

  9. Fabio Lombardi

    6 Lug 2016 at 20:12

    Voglio chiarire una cosa ben precisa e delineata sull’articolo. Lo stadio che è del Comune può essere sia destinato al Grosseto che al Roselle in una questione di chiara emergenza.
    Secondo punto, qui nessuno ha detto cose negative su Pincione, ma ho solo evidenziato che Roselle è una società con una dirigenza locale che è la stessa, che prima dell’arrivo di Pincione metteva qualcosa (a livello di dindi e soldi) a differenza di molti imprenditori locali che in quei giorni hanno fatto solo passarella e pubblicità a gratis.

  10. massimo

    6 Lug 2016 at 21:20

    Certo è che se il roselle avesse un altro sponsor sulle maglie almeno a me restetebbe un po’ più simpatico

  11. cuorebiancorosso

    6 Lug 2016 at 23:23

    caro lombardi, mi dica in quale stadio del capoluogo la squadra della città divide il campo con un’altra di categoria inferiore.il comune con la convenzione assegna la squadra al grosseto per un anno. quindi secondo il suo parere dovrebbero fare gli allenamenti insieme solo perchè è una squadra del comune di grosseto con dirigenza locale.poi se vuole cancelli l’articolo ma lei ha scritto sopra che è la prima società di grosseto con una dirigenza composta da tutti i grossetani.e non è vero la prima società è la fc grosseto. io le chiedo molta attenzione le ricordo anche se è molto giovane quello che è successo alla nuova grosseto molti anni orsono.chieda agli sportivi più attempati e rilegga bene il primo articolo

    • Fabio Lombardi

      6 Lug 2016 at 23:38

      Inanzitutto mi puoi dare tranquillamente del tu. La prima che mi viene in mente è la Lucchese che lo fa con il Ghiviborgo.
      Naturalmente il discorso era legato solamente ad una prtita ogni 15 giorni.
      Secondo te non ho scritto una bugia od eresia a dire che il Roselle è la prima società di Grosseto con solo dirigenza locale, perchè Pincione è maremmano?

      • cuorebiancorosso

        6 Lug 2016 at 23:46

        bene lombardi io sono uno sportivo quindi non posso che apprezzare quello che fa la famiglia ceri per il calcio.ma quello che dici tu sulla questione dei dirigenti locali è un non senso. checchesenedica di camilli ti ha fatto giocare in b con squadre di rango mondiale uve fiorentina in serie c co il napoli al san paolo,ed era di viterbo.la prima società di grosseto è fc grosseto

        • Bomber

          7 Lug 2016 at 07:43

          Ma nn avete capito ancora quale é la strada del grosseto? Io prima di denigrare tanti sponsor ci penserei un po su… Perche la strada la vedo parecchio ma parecchio in picchiata attualemente.. Il bello che ancora nn ve ne siete accorti… Oh…

  12. Maremma

    7 Lug 2016 at 09:22

    Simone Ceri presidente, ultras del Grosseto
    DeMasi allenatore tifoso del Grosseto
    Gigi con il 10.
    A me basta questo
    Forza Roselle

  13. start

    20 Lug 2016 at 13:52

    p.s. il manto non si rovina la domenica,ma si rovina facendoci gli allenamenti tutta la settimana

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

 

 

Advertisement




Copyright © 2020 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi