Connect with us

Calcio

Coppa Bruno Passalacqua, 3° quarto di finale: il Grosseto esagera e va in semifinale

Published

on

Grosseto – Braccagni: 6-0 (6’pt, 45’pt rig, 26st e 40’st Molinari; 11’st Bicocchi; 40’st Fagnoni)

Grosseto: Mileo, Melfi (dal 32’st Chelini), Polidori, Consonni, Pastorelli (dal 27’st Formicola), Sabatini, De Carolis, Bicocchi, Molinari (C) (dal 37’st Zarone), Rosi (dal 27’st D’Ovidio), Corradi (dal 20’st Fagnoni). A disposizione: Alessandroni, Bulku, Lorini, Tichem. All: Biliotti.

Braccagni: Maccarucci, Kryeziu, Intilla, Chechi, De Carolis, Pecciarini, Khemais (C) (dal 12’st Palmieri), Chiari, Berti (dal 17’st Buschini), Rapino (dal 36’st Casanovi), Brizzi (dal 12’st Zannerini). A disposizione: Criscuoro, Fantoni. All: Calchetti.

Recupero: 1′-0′ Angoli: 1-1 Ammoniti: Pastorelli (G); Berti (B) Espulso Chechi per frasi irriguardose al direttore di gara

Grosseto. Terzo quarto di finale del torneo Passalacqua, con il Grosseto vincitore del girone C che affronta il Braccagni secondo classificato nel girone A. 
La prima occasione della gara è per il Braccagni con Chechi che pesca in area di rigore Khemais ma il suo colpo di testa termina di poco alto. Un minuto dopo arriva subito il vantaggio biancorosso con De Carolis che lancia bene Molinari in profondità, il numero 9 controlla e con un preciso tocco sotto scavalca Maccarucci siglando l’1-0 per i suoi. La reazione del Braccagni stenta ad arrivare con pochi grattacapi portati a Mileo e alla retroguardia del grifone con però la formazione di mister Calchetti brava a non allungarsi e non disunirsi e a tenere bene il campo. Al 34′ il Braccagni troverebbe addirittura il gol del pareggio con una splendida conclusione di Khemais a scavalcare Mileo ma il numero 7 viene fermato per fuorigioco molto, molto dubbio sul passaggio di Brizzi. Sembra potersi chiudere sull’1-0 il primo tempo, ma al 44′ il Grosseto beneficia di un calcio di rigore: Molinari va via sulla sinistra a due avversari con Kryeziu che lo stende in area anche se, bisogna dirlo, il fallo è iniziato fuori dai 16 metri. Molinari dal dischetto è freddissimo e sigla la personale doppietta, ma qui accade un fattaccio: il numero 9 segna, esulta correndo verso i sostenitori del Braccagni (moltissimi e rumorosissimi) zittendoli, non contento si gira di spalle e si abbassa i pantaloncini mostrando il lato B agli spettatori. Si accende immediatamente una bolgia sugli spalti e in campo per questo gesto sconsiderato di Molinari che non riceverà nessun provvedimento disciplinare dall’arbitro (e se pensiamo a Terramoccia dell’Argentario che è stato ammonito per aver saltato sulla recinzione per poi essere espulso per somma di gialli…). Si chiude dunque così la prima frazione.
La ripresa non ha niente da dire, quel fattaccio ha spento emotivamente il Braccagni e tutto lo stadio di via Australia con il Grosseto che si dimostra ancora padrone del campo e del pallone e dilaga. Al 6′ Molinari sfiora la tripletta dopo una prima respinta di Maccarucci ma il numero 9 spara da distanza ravvicinata proprio sul corpo dell’estremo difensore gialloverde. Al 9′ il Braccagni rimane in 10 uomini per una parola di troppo di Chechi all’arbitro. All’11’ il Grosseto cala il tris quando Bicocchi gira bene in porta un angolo di De Carolis. Molinari da qui si scatena e realizza altri due gol, prima al 26′ su suggerimento di Melfi dalla destra poi al 29′ dopo un’azione insistita di Fagnoni, quest’ultimo in gol al 40′ dopo una prima respinta di Maccarucci. Termina 6-0 l’incontro con il Grosseto che attende la vincente di Invicta-Albinia domani sera. 

Advertisement
9 Comments

9 Comments

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

 

 

Advertisement




Copyright © 2020 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi