Terza categoria: la delusione? L’Albegna! Dalla diatriba con lo Scansano ad una stagione da cancellare

Quarta rinuncia: e ennesima multa in arrivo. E’ l’epilogo amaro dell’Albegna, società di calcio nata da una costola dello Scansano che in pratica ha messo il punto esclamativo, in negativo, sulla propria annata. Quattro rinunce, una squadra assemblata alla meno peggio. Una società praticamente inesistente ed un tecnico, Corridori, lasciato praticamente da solo fin da subito. L’Albegna, venuta fuori dopo una diatriba interna con lo Scansano, ha fallito in meno di un anno. Dei grandi progetti della prima squadra si è persa traccia dopo poche settimane, mentre del settore giovanile è difficile sapere qualcosa visto che uno dei due dirigenti “usciti” dallo Scansano è praticamente sparito dai radar dell’Albegna dopo pochi mesi dai grandi proclami sui progetti sportivi. Così la prima squadra ha navigato a vista per settimane, raccogliendo più palloni in fondo al sacco che soddisfazioni: -3 punti in classifica ma arriverà il -4 in settimana (probabilmente un record a livello nazionale), una vittoria e 25 sconfitte, 29 gol fatti e 118 subiti. E diverse centinaia di euro da pagare alla Figc per le rinunce. A questo punto viene da chiedersi: la società sparirà in estate?

1 Comment
  1. Antonio Rossi 3 mesi ago
    Reply

    Ma perché! È mai comparsa? Il tecnico Corridori è il primo artefice di questo scempio il secondo Giampaolo Gorelli….vergogna….anche di chi lo ha permesso…

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news