Campo da gioco dello Zecchini, chi ha sbagliato? Spese straordinarie o no?

8 settembre 2015 - manutenzione del manto erboso dello Zecchini - foto 2

Grosseto C’era una volta un manto erboso dal colore verde intenso, un vero e proprio tappeto naturale, con un drenaggio invidiabile. Era il campo dello Zecchini di Grosseto. Sembra il classico inizio di una favola per bambini, ma, al contrario, è la realtà dei fatti, visto che pare passata un’eternità da quando lo stadio cittadino ha sfoggiato per l’ultima volta un terreno di gioco degno di questo nome, mentre stiamo parlando degli in Serie B. Successivamente, a causa delle incomprensioni tra la proprietà dell’Us Grosseto e l’amministrazione comunale a rimetterci è stato proprio il terreno di gioco dello Zecchini. Tra l’altro, chi scrive ha seguito con molta attenzione la questione del manto erboso tra marzo 2015 e oggi, documentando il tutto con i seguenti articoli, che vi invitiamo a rileggere:

https://www.grossetosport.com/2015/03/19/manto-erboso-dello-zecchini-ecco-le-novita/

https://www.grossetosport.com/2015/05/06/esclusiva-gs-il-dg-iovino-parla-di-futuro-errori-arbitrali-manto-erboso-penalizzazione-e-molto-altro/

https://www.grossetosport.com/2015/09/08/il-manto-dello-zecchini-tornera-a-splendere/

In particolare, crediamo salti agli occhi la difficoltà di questa amministrazione nel voler sostenere che il campo non abbia subito manutenzione straordinaria. Infatti, ci e vi domandiamo: chi ha provveduto a curare il campo dalla disdetta della convenzione da parte dell’Us Grosseto fino all’insediamento dell’Fc Grosseto, ovvero dalla fine di giugno ai primi di settembre? Pensiamo nessuno, visto il pessimo stato in cui versava il terreno di gioco quando abbiamo scattato le immagini contenute nel nostro articolo dell’8 settembre 2015. Oltretutto, vi garantiamo che la ditta Barbini in quei giorni ha posizionato davanti al vecchio palazzetto grossi cumuli di erbacce estirpate dal terreno di gioco. Ne siamo stati testimoni oculari sicuramente noi di Gs e il collega Paolo Franzò de Il Tirreno, ma siamo certi che la situazione sia stata notata da chiunque sia passato da lì in quei momenti. Dunque, come si può sostenere che gli interventi effettuati sul campo dalla ditta Barbini, pagati anticipatamente dal Football Club Grosseto non siano da considerare come straordinari? Inoltre, l’eventuale mancata manutenzione del terreno di gioco nel periodo di vuoto tra l’addio dell’Us Grosseto e l’arrivo dell’Fc Grosseto a chi è imputabile? C’è qualcuno che deve rispondere per questa probabile inadempienza su una struttura pubblica tanto importante? Non è forse vero, poi, che al momento della presa in consegna dello stadio, il club biancorosso ha segnalato tempestivamente il pessimo stato del terreno di gioco?

8 settembre 2015 - manutenzione del manto erboso dello Zecchini - foto 1
8 settembre 2015 – manutenzione del manto erboso dello Zecchini – foto 1

8 settembre 2015 - manutenzione del manto erboso dello Zecchini - foto 2
8 settembre 2015 – manutenzione del manto erboso dello Zecchini – foto 2

8 settembre 2015 - manutenzione del manto erboso dello Zecchini - foto 3
8 settembre 2015 – manutenzione del manto erboso dello Zecchini – foto 3

8 settembre 2015 - manutenzione del manto erboso dello Zecchini - foto 4
8 settembre 2015 – manutenzione del manto erboso dello Zecchini – foto 4

8 settembre 2015 - manutenzione del manto erboso dello Zecchini - foto 5
8 settembre 2015 – manutenzione del manto erboso dello Zecchini – foto 5

8 settembre 2015 - manutenzione del manto erboso dello Zecchini - foto 6
8 settembre 2015 – manutenzione del manto erboso dello Zecchini – foto 6

Ci risulta, poi, che da lunedì scorso il campo non abbia più le cure della ditta Barbini. Oltre a ciò, pare che il dirigente comunale che dovrebbe sistemare la questione, ovvero l’ing. Luca Vecchieschi, non abbia ancora riconosciuto come straordinarie le spese per il terreno da gioco effettuate dal sodalizio biancorosso. Insomma, appare evidente che, nonostante l’apertura e l’ottimismo del presidente Pincione, la situazione tra Fc Grosseto e Comune sia tutt’altro che risolta. Per questo, invitiamo – ancora una volta – chi di dovere a porre rimedio a questa sciocca guerra di logoramento, affinché prevalga il BUONSENSO nell’esclusivo interesse dello sport cittadino e del futuro del calcio grossetano a certi livelli. Infatti, il punto di arrivo deve essere quello della firma della convenzione pluriennale. Se, invece, l’obiettivo dell’apparato amministrativo è quello di far morire il calcio cittadino oppure far andar via la Grosseto Group allora la strada intrapresa è quella giusta!

14 Comments
  1. Manna da KL 3 anni ago
    Reply

    Yuri perche’ non intervistate l’ingegner Vecchieschi?
    Sarebbe utile per noi e per lui spiegare i motivi del no o quanto meno dei ritardi. Personalmente questa storia mi ha stancato e mi piacerebbe capire una volta per tutte se c’e’ qualcuno che sta remando contro.

  2. Portavecchia 3 anni ago
    Reply

    Se tutto va come mi auguro vedrai quante teste saltano, ma di brutto stavolta con conseguenze inimmaginabili……

  3. Michele 3 anni ago
    Reply

    Grande articolo Yuri! Ma cosa ci rimane a gr? Ultima città della Toscana, abbandonata su tutto, una ragione ci sarà?! Purtroppo però la colpa è sopratutto dei cittadini! Mi dispiace ammetterlo ma è così, la maremma è sempre più un isola sulla terraferma Toscana e quasi nessuno dice nulla. Il calcio è solo l’ultima delle evidenze! Però ci sanno un monte di rotonde!! Anche dove Nn servivano …mikele69

  4. ser 3 anni ago
    Reply

    Secondo il mio parere per come era lo Zecchini ad inizio campionato le spese sono di tipo straordinario. La regolare manutenzione è di tipo ordinario e qui la mancanza deve essere imputata alla precedente società, se questa quando ha lasciato ha pagato la mancata manutenzione allora il comune deve spiegare

  5. Domandone 3 anni ago
    Reply

    Ma una collaborazione in tal senso tra fcgrosseto e acroselle non potrebbe essere utile a risolvere tanti problemi evidenziati in queste settimane???

  6. parappapero 3 anni ago
    Reply

    io di Vecchieschi ricordo solo quello che vendeva le armi . Altri non ne conosco. Stadio, campo di calcio di v. Austria, piscina di v. dello Sport . Domandate a costui se sa qualche cosa!!!

  7. piede 3 anni ago
    Reply

    Ora qualche assessore minaccerà di andare in Procura, quell’edificio in stile moderno di colore bianco costruito vicino alle 5431 rotonde che in questi ultimi 10 anni avete costruito!!

  8. Maremmano 3 anni ago
    Reply

    Credo che il presidente Pincione abbia ragione . La situazione del campo, quando e’ stato preso a a Settembre dall attuale società’ era disastrosa, come si vede dal vostro servizio fotografico, per cui ogni intervento era da rimborsare perché non certo ordinario. L’ingegnere competente e’ il solito tecnico di parte messo li’ a fare niente, decidere niente e capirci niente e se interviene col suo competente parere si esprime sempre e comunque a favore dell Amministrazione pubblica da cui dipende. Questi non sono tecnici, sono persone di parte che andrebbero mandate a casa e anche in malo modo, ma e’ questione di un paio di mesi.

    • Argo 3 anni ago
      Reply

      In compenso hanno contribuito a mantenere il campo a Batignano…..comunque fra poco si rivota !!!

  9. Alessandro 3 anni ago
    Reply

    Se ci fosse sempre il grande rapisarda fatto fuori per i soliti giochini della nostra amministrazione a questo punto non ci sarebbero stati problemi perché quando uno sa fare il suo lavoro…il problema è quando uno sbaglia reiterate volte dovrebbe prendere ed essere allontanato dal ruolo che ricopre perché molto probabilmente non è per lui….

  10. grifos 3 anni ago
    Reply

    Se il Comune da in concessione un bene e chiede i soldi lo deve dare nelle condizioni idonee per essere utilizzato.Se devo mettere a posto un campo di patate e spendo soldi sono spese straordinarie non si discute…….basta burocrati che spendono i nostri soldi solo quando gli fa comodo…….

  11. Grifo65 3 anni ago
    Reply

    Grande articolo Yuri! Concordo su tutto! Evidentemente l’Amministrazione Comunale vuole che i tifosi scendano in campo al posto dei giocatori, per una grande manifestazione!
    Contenti loro!!!
    @Piede bello quell’edificio in stile moderno!!!!

  12. cesare 3 anni ago
    Reply

    Una Amministrazione non può sperare di avere ai vertici di tutti i suoi Servizi il massimo della
    competenza tecnico-amministrativa, spesso superficialità o scarsa preparazione unita all’apatia
    producono disservizi e sprechi pagati dalla collettività.
    Colpa dell’Amministrazione è non intervenire subito, non provvedere a sostituzioni, rotazioni, cambi.
    Se, come sembra, l’Amministrazione è bloccata e si autostima vuol dire che ci sono precise responsabilità politiche.
    Buono con le rotonde, No Buono con la gestione degli Impianti Sportivi.

  13. orgoglio maremmano 3 anni ago
    Reply

    U.S: Grosseto, F.C.Grosseto, Roselle Calcio, attori diversi storie diverse un unico comune denominatore

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news