Antonio Tesoro (Lecce) risponde ufficialmente a Camilli preannuciando querela

Antonio Tesoro, amministratore delegato dell'Unione Sportiva Lecce (foto tratta dal sito ufficiale www.uslecce.it)

Le parole di Camilli pronunciate in sala stampa nel dopopartita di Grosseto-Lecce non sono andate giù alla dirigenza salentina. Pronta, quindi, la risposta ufficiale di Tesoro, ammistratore delegato giallorosso, attraverso il sito web societario (www.uslecce.it), dichiarazione che riportiamo qua sotto integralmente.

<<Rispondere a Camilli è offensivo per la nostra educazione e la nostra intelligenza. Sotto la sua presidenza ci sono stai oltre 10 giocatori condannati poi per illecito sportivo, nonché due direttori sportivi, di cui uno in particolare che ha accusato direttamente il presidente. Nella nostra squadra non ce n’è neanche uno, fino a prova contraria. Denunceremo Camilli presso la Procura Federale e se ci concederanno una deroga anche presso la Giustizia Ordinaria. Le sue sono dichiarazioni gravissime che ledono l’immagine dell’US Lecce, dei tesserati, dei suoi tifosi e della città intera. Inoltre, per ciò che riguarda il valore tecnico della nostra squadra, vogliamo far presente al presidente Camilli che tra Lecce e Grosseto ci sono 18 punti di differenza>>.

9 Comments
  1. portavecchia 6 anni ago
    Reply

    Caro tesoro il lecce e’ stato mandato in c x illecito con la partita farsa con il bari. A noi hanno scippato x 2 anni la serie A e il vostro capitano e stato intercettato x la semifinale con il livorno dove lo sa tutta italia ci hanno venduto la partita 4 mascalzoni….

  2. argentario82 6 anni ago
    Reply

    Caro portavecchia, non e` quello il punto. Purtoppo come ti dicevo ieri col perugia frosinone lecce sono assurde le espulsioni di legittimo marotta formiconi. Con quale spirito camilli deve “programmare” se poi si parte da meno uno?

  3. Max 6 anni ago
    Reply

    Caro Portavecchia, il Lecce è stato mandato in c per illecito sportivo (e sta pagando) per tentata combine (lascia stare i giornali e leggiti gli atti che dicono che la partita fu regolarmente giocata, oppure guardatela, che è meglio ancora) della vecchia dirigenza. Nessun attuale giocatore del Lecce è condannato per illecito sportivo (e neanche precedente a dir la verità). Ne’ nessuno della attuale società, per cui le parole di Camilli sono completamente fuori luogo e vaneggianti.

    • tommy gr 6 anni ago
      Reply

      Max, informati meglio su Giuseppe Abruzzese, guardati la puntata di Sfide dove Erodiani parla di Livorno-Grosseto, play-off 2009 e augurati che nessuno gli offra di vendersi la promozione del Lecce…Perché lui non ci pensa tanto…

    • simone 6 anni ago
      Reply

      i tesoro chi? quelli che se non era per i tifosi che ci han messo soldi di tasca propria facevan fallire la pro patria, che avevano preso neanche un anno prima praticamente gratis dal fallimento?

    • griffin 6 anni ago
      Reply

      una domanda max: ma te sei tifoso del Grosseto oppure no???? te lo chiedo perché questa tua affermazione assolutamente di parte mi fa capire che non sei sulla nostra stessa lunghezza d’onda!! poi altra cosa: come mai simili giocatori come miccoli e abruzzese giocano in squadre del sud?????? te lo sei mai chiesto?

      • brunel 6 anni ago
        Reply

        come mai negli anni in cui siamo stati coinvolti si ritrovarono tutti (tanti) a GR? Max può anche parlare da sportivo, non necessariamente da tifoso, o bisogna per forza non uscire dal coro per tifare GR?

  4. il tanche 6 anni ago
    Reply

    caro max informati sulla famiglia tesoro ok di abruzzese s sa tutti meno che la lega… quindi di cosa parli, e poi vorrei ricordare al si tesoro che camilli è stato assolto come il Grosseto quindi…

  5. Centopassi 6 anni ago
    Reply

    Caro max, noi giocatori collusi con la mafia – quella vera – non li abbiamo……domandati perché solo lui ed Abruzzese sono stati tempestati di fischi ed insulti…..

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news