Connect with us

Grosseto Calcio

Le interviste del Grosseto, l’Arzachena in silenzio per protesta

Published

on

Nevio Orlandi (allenatore Grosseto): <<Il campo lo abbiamo tenuto bene, il fraseggio pure, a mio avvio a differenza di alte partite non c’è stato atteggiamento di rilassamento, ho visto che abbiamo preso gol sul calcio piazzato con linea schierata al limite dell’area, su questa situazione vanno trovati dei rimedi; poi preso subito il due a due su un rigore che mi sembra non ci fosse, altre volte subentrava l’ansia invece è entrata la voglia di vincere. La squadra ha reagito giocando a calcio. Siamo nel finale passati al 3-5-2 che è nelle corde di quelli che sono subentrati. I cambiamenti di schema la squadra li ha recepiti bene. La pausa? Io avrei preferito dare continuità, ci fermiamo ora e poi per Pasqua a me queste cose non piacciono>>.

Vito Lavopa (centrocampista Grosseto): <<Siamo stati bravi a crederci fino alla fine, a non mollare, ho ringraziato Zotti per il passaggio che mi ha permesso di segnare, è il mio terzo centro stagionale. Importante era portare a casa i tre punti e ci siamo riusciti poi ci saranno sette partite e saranno sette finali. Noi ci crediamo fino alla fine, qualcuna delle contendenti perderà qualche punto, poi vedremo. Il gol l’ho dedicato alla mia ragazza Francesca. La sosta? Si adesso ci vuole>>.

Pietro Zotti (attaccante Grosseto): <<Sono contento per me, per Vito che il gol lo meritava, contento per la squadra che questo risultato lo cercava da tempo. L’Arzachena è squadra forte fisicamente ma oggi ha prevalso la tecnica. Siamo consapevole che dopo Viterbo sono tutte battaglie, partita per partita cercheremo di dare il massimo e portare a casa questi punti. Ho provato a fornire esperienza nella gestione della palla nel finale>>.

Luigi Digiorgio (difensore Grosseto): <<Con l’uomo lanciato in contropiede sono andato per prendere la palla con la punta, non nascondo che lo toccata, però l’espulsione era giusta. La partita l’avevamo interpretata nel modo giusta, loro sono stati bravi a riaprila. Gli errori nostri su palla inattiva sono un dato di fatta, noi cerchiamo di correggere i nostri difetti e dobbiamo lavorare per limitarli il più possibile. Il rigore per loro era molto dubbio, loro hanno provato scoprendosi un po’ di più per cercare di recuperare ma dal punto di vista del gioco siamo stati migliori>>.

L’Arzachena non si è presentata in sala stampa per protesta nei confronti dell’atteggiamento avuto da presunti pseudo-tifosi nei confronti della squadra. Questo è quanto ha comunicato l’addetto stampa dei sardi ai giornalisti presenti allo Zecchini.

 

Advertisement
3 Comments

3 Comments

  1. David

    6 Mar 2016 at 18:48

    Finalmente abbiamo vinto uno scontro diretto, ho visto finalmente la squadra reagire dopo aver subito l’ennesima rimonta, la mano del mister si comincia a vedere; quelli dell’Arzachena semplicemente ridicoli nell’atteggiamento avuto verso il pubblico e pensare che non si sono presentati in sala stampa per protesta! Forza Grosseto e avanti così!!

  2. Orgoglio maremmano

    6 Mar 2016 at 18:55

    Ho visto una squadra ospite molto motivata e la reazione negli spogliatoi denota il loro disappunto per la sconfitta, si vede che per loro l’accesso ai play off e’ una questione di vitale importanza, evidentemente puntano senza mezzi termini alla Lega Pro

  3. Focus

    6 Mar 2016 at 19:15

    La squadra piu antisposrtiva vista quest’anno allo Zecchini. Quel polacco poi andrebbe sottoposto all’antidoping. A me uno eccitato in quel modo mi pare molto sospetto. Ha protestato fuori dalle righe per tutto il secondo tempo ad un arbitro che lo ha graziato benevolmente. Arbitro indubbiamente benevolo nei loro confronti. Abbiamo regalato due gol,come al solito. Loro poca cosa mi pare. Come fanno ad essere nei primi posti?

Leave a Reply

Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Calcio

Gheorghe Fomov, classe 2001, è un nuovo giocatore dell’Us Grosseto 1912

La firma è arrivata questo pomeriggio negli uffici del Centro Sportivo di Roselle

Published

on

Grosseto. Primo colpo di mercato dell’Us Grosseto. La società biancorossa ha infatti ufficializzato l’arrivo di Gherorge Fomov, classe 2001.
Il calciatore, esterno destro dotato di buona tecnica, proviene dal Ghivizzano Borgo dove lo scorso anno in serie D ha giocato 22 partite segnando 3 reti. E’ già a disposizione di mister Magrini per il pre ritiro ed è il primo rinforzo della società biancorossa.

Continue Reading

Grosseto Calcio

Mario Ceri: “Basta illazioni! La firma sulla fideiussione è mia!”

Published

on

Grosseto È un Mario Ceri seccato quello che ci ha raggiunto telefonicamente per rilasciare una dichiarazione in merito alle voci che stanno circolando in città secondo le quali Piero Camilli avrebbe garantito in toto o in parte la fideiussione per iscrivere domani il Grosseto in Serie C.

Buongiorno, Mario. Cosa succede?
<<Buongiorno, Yuri. Succede che mi sono giunte voci – messe in giro da persone autorevoli – secondo le quali Piero Camilli avrebbe garantito totalmente o comunque in parte l’iscrizione del Grosseto in Serie C con la sua fideiussione. Beh, ecco, ti dico subito che è un’enorme falsità!>>.

Non ne dubito. Vuoi precisare ulteriormente la cosa?
<<Certo. Deve essere chiaro che sono stato io ad apporre la firma sulla fideiussione che garantirà l’iscrizione del Grosseto tra i professionisti. Queste voci, oltre che un tentativo di destabilizzare un ambiente estremamente sano, rappresentano anche una mancanza di rispetto verso noi della proprietà, che stiamo profondendo un grosso impegno economico per garantire un presente e un futuro al nostro amato Grifone. Insomma, basta illazioni!>>.

Continue Reading

Grosseto Calcio

Us Grosseto: trasformazione da Srl a SpA possibile solo dopo l’iscrizione

Published

on

Grosseto Ieri sera, all’interno del gruppo Facebook Tifo Grosseto, un sostenitore biancorosso, commentando l’imminente iscrizione del Grifone in Serie C, ha chiesto se il club sia già diventato o meno una SpA.

In realtà, l’Unione Sportiva Grosseto al momento da Ssd è diventata una Srl perché sono mancati i tempi tecnici per attuare il progetto di azionariato popolare. Tuttavia, compiuti tutti gli adempimenti, effettuata l’iscrizione e sistemati anche tutti gli aspetti logistici e organizzativi, il club lancerà la sottoscrizione popolare per diventare una SpA.

Continue Reading

 

 

Advertisement




Copyright © 2020 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi