Il Grosseto vince sul Ponte Buggianese ma non convince

Grosseto. Analizzare la partita casalinga contro il Pontebuggianese che naviga in acque agitate di bassa classifica appare alquanto lezioso e complesso ma la disanima della gara non  concede spazi ad analisi costruttive per una squadra che comanda la classifica a 38 punti. E’ risaputo che il girone di ritorno è alquanto più difficile perchè sia le squadre che aspirano ai play off che quelle che lottano per non retrocedere danno l’anima in tutte le gare per accaparrarsi punti preziosi. L’importante è non assecondarli cercando di far valere la propria superiorità in campo senza nulla concedere. Come dice sempre il Presidente Unionista Mario CERI, le partite vanno chiuse prima possibile per evitare pericolose sofferenze con conseguente spreco di inutili energie. E’ pur vero che l’importante è vincere, specialmente quando si comanda la classifica ma è anche vero che bisogna evitare pericolose rimonte dell’avversario che, non avendo nulla da perdere, invade l’area di rigore per raddrizzare il risultato negativo. Il Grosseto ha prodotto poco per mettere al sicuro il risultato sbloccato al 22° con un calcio di rigore realizzato da BOCCARDI. Ha sfiorato il goal al 38° con una bellissima e plateale sforbiciata in area, alla Cristiano Ronaldo, con CRETELLA che colpiva la parte interna della traversa dando l’impressione del goal ma la palla rimbalzava in campo ed una magistrale punizione dal limite dell’area al 75° di Simone RAITO alla quale si opponeva il bravo portiere ospite KOLAJ con un plastico volo mettendo in angolo (per la crocaca ben nove gli angoli a favore del biancorossi contro i due degli avversari). In sala stampa ZAGAGLIONI, sempre disponibile, considera buono il primo tempo per il grifone anche se poi non ha sfruttato a dovere alcune occasioni. Mister SCINTU, allenatore del Pontebuggianese, cosciente che per la sua squadra sarà dura anche se l’obiettivo è quello della salvezza, ritiene che il Grosseto appare la squadra favorita per la vittoria del campionato. Sul calcio di rigore concesso dall’arbitro al Grosseto non si è mostrato affatto daccordo con il Direttore di gara anche se il Sig.MARAJANI di Firenze ha ritenuto valido il penalty, essendo in buona posizione con conseguente ammonizione per il difensore ospite (nessuno ha reclamato). Infine Mister Sebastiano MIANO ha elogiato la buona prestazione della squadra ospite che ha cercato di mettere in difficoltà in Grosseto ma la vittoria dei biancorossi nella prima di ritorno fà ben sperare per il prosieguo del campionato anche se c’è ancora molto da lavorare in fase offensiva e di finalizzazione.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news