Connect with us

Calcio

Gubbio-Grosseto: le interviste. Per Padalino “C’è rammarico”, ma per Acori “Il pari è giusto”.

Published

on

Gubbio. Ecco quanto dichiarato da Acori, Padalino e dal portiere eugubino Iannarilli (eroe del giorno) dopo Gubbio-Grosseto, match terminato 1 a 1.

Acori (allenatore del Gubbio): <<Iannarilli prima del gol aveva già fatto almeno due interventi importanti e sta disputando una grande stagione. È un ragazzo umile e che lavora bene durante la settimana. Pareggio giusto e meritato. La squadra mi è piaciuta, nonostante i problemi di formazione che avevamo. I ragazzi hanno dato tutto. Si tratta di un punto molto positivo. Abbiamo commesso un errore tattico in occasione del gol ospite, ma può succedere, soprattutto quando vuoi vincere a tutti i costi. Cais non doveva entrare al posto di Regolanti, ma l’infortunio di quest’ultimo mi ha obbligato a fare quel cambio. Lo ripeto: risultato giusto. Quello B è un girone equilibratissimo, come testimoniato dai risultati odierni, alcuni dei quali clamorosi. Ogni partita è davvero difficile e da affrontare con grandi motivazioni o vai incontro a figuracce e dispiaceri. Il Gubbio ha girato a 27 punti, una soglia insperata fino a qualche tempo fa e nel ritorno può fare davvero tanto e bene>>.

Padalino (allenatore del Grosseto): <<È successo tutto nel finale. Compreso il recupero conclusivo mancavano solo cinque minuti. Il calcio anche oggi ci ha dato una lezione ricordandoci che è necessario rimanere concentrati fino al triplice fischio dell’arbitro, oppure rischi sempre di subire una beffa come quella del gol nel recupero. Dobbiamo far tesoro di questa esperienza negativa, l’ennesima della stagione, proprio per questo c’è rammarico. Se reputo più grave l’errore dei difensori in occasione del gol di Iannarilli o gli errori in attacco? Si tratta in entrambi i casi di errori, anche pesanti, ma tatticamente e moralmente ai miei ragazzi non posso rimproverare nulla. Cadiamo sempre in episodi che per noi incidono negativamente, tanto oggi, come a Pontedera. Dobbiamo rivedere alcune cose, lo sappiamo. In ogni caso, ognuno di noi deve dare sempre il massimo>>.

Iannarilli (portiere del Gubbio, autore del gol del pareggio): <<Credo di aver segnato toccando la palla prima di testa e poi con la spalla. Il gol è per me è una cosa anomala. È un sogno che si è avverato, ma da domani ricomincerò a lavorare come sempre. Lo dedico alla mia famiglia, in particolare a mia sorella Alessandra e a tutto l’ambiente del Gubbio, ovvero società e tifosi. L’intervento più difficile? L’uscita su Lugo. In quel caso, forse anche un errore suo, ma penso solo a me. Obiettivi del Gubbio? Raggiungiamo la salvezza e poi vedremo. Sul mio gol, inizialmente non ci siamo capiti con Acori. Non sapevo se salire o meno. Quando ho capito che il mister mi aveva dato l’ok, sono andato in attacco e poi è arrivata la rete. Logicamente, è stata una grande gioia, ma, sono sincero, non so neppure io cosa sia successo. Comunque, mi godo questo momento>>.

Giornalista pubblicista, è appassionato di calcio e statistiche sportive. Vanta esperienze e collaborazioni col Guerin Sportivo (al tempo diretto da Marino Bartoletti), Telemaremma, Tv9, Calciotoscano.it, Biancorossi.it, Vivigrossetosport.it, Tuttob.com e Pianetab.com. All'inizio si è occupato principalmente di Serie B e di Lega Pro, poi anche di Serie D e di Eccellenza. È co-autore del libro Cento passi nella storia, scritto in occasione dei 100 anni dell'Us Grosseto. Da novembre 2014 è il vice-direttore di Grosseto Sport. Conduce la trasmissione web Il lunedì del Grifone ed è il commentatore delle partite dell'Us Grosseto su Gs Tv.

Advertisement
18 Comments

18 Comments

  1. buttero 70

    6 Gen 2015 at 21:50

    Mister mi convinci poco…..guarda se cominci a dare qualche zampata nel sedere vai….in queste categorie ci vuole gente tipo Bisoli o Iachini, che non si fermano e non si zittano un minuto in tutta la partita….sei troppo moscio x me.

    • grifos

      7 Gen 2015 at 10:14

      Moscio, moscio e ancora moscio….A fine partita rideva…..

  2. Maremmano vero

    6 Gen 2015 at 23:42

    Oggi le comiche!!!

  3. il tanche

    7 Gen 2015 at 11:31

    Ma come siete buffi! Mamma mia, ora è colpa di Padalino se al 92′ quello salta da solo? Siamo davvero una città da ridere…Ah ah ah!

  4. camilliano

    7 Gen 2015 at 12:22

    E’ vero non siamo fortunati ma quando puntualmente ogni domenica crei occasioni continue a due metri dal portiere e non realizzi mai cosa vuoi recriminare ? Lugo non e’ capace di segnare e se le palle capitano sempre a lui e’ dura vincere perché’ non ha capacita’ tecniche per realizzare e questo e’ un grande problema per una squadra. La bravura nel calcio e’ tutta qui .

  5. Gigi 52

    7 Gen 2015 at 12:24

    Ancora una volta è rimasto con un cambio in panchina . non era il caso di farlo dopo il vantaggio?

    • Yuri Galgani

      7 Gen 2015 at 12:29

      Concordo e sottoscrivo. Io, ad esempio, avrei buttato dentro Monaco.

      • Andrea

        7 Gen 2015 at 13:08

        Concordo Yuri per due motivi:
        1. Avevamo un difensore in più in area alto che poteva liberare;
        2. L’avrei fatto perchè smorzavi il gioco del Gubbio (soprattutto tra i 2 calci d’angolo battuti dal Gubbio)

        • dionisio

          8 Gen 2015 at 21:47

          Monaco era in campo quando prendemmo due gol a Pontedera negli ultimi due minuti…

          • Yuri Galgani

            8 Gen 2015 at 22:08

            E allora?

  6. la zona

    7 Gen 2015 at 12:40

    Ma se su ogni calcio piazzato si difende a zona e sistematicamente ci fanno rete la colpa di chi sarà mai!!manca che ci facia goal un raccattapalle poi hanno segnato tutti!!! Marcare ad uomo troppo antica come cosa ehhhh

  7. Gigi 52

    7 Gen 2015 at 16:33

    Già, MONACO mi è parso uno dei migliori difensori nelle ultime partite e il mister dovrebbe spiegare come mai l’ha lasciato in panchina.

  8. il tanche

    7 Gen 2015 at 16:36

    ma dai ora siamo tutti veggenti se avesse fatto questo se avesse visto quello ma era finita la partita nemmeno il mago anubi pensava che quello faceva rete daui poi il portiere

  9. il tanche

    7 Gen 2015 at 16:37

    se mi dite che si è sbagliato 6 palle goal allora è un altra cosa, buttiamo le palle dentro e poi il resto è poesia

    • Yuri Galgani

      7 Gen 2015 at 16:58

      Tanche,
      hai ragione, ma non è che perché hai sbagliato tutti i gol possibili, poi devi prendere per forza una rete nel recupero, per di più dal portiere avversario, fatto che ha dato risalto al diretto interessato e al Gubbio. Peccato, però, che tale circostanza abbia ridicolizzato il Grosseto e la prestazione offerta (quasi perfetta fino al 92′)!
      In fin dei conti, dai e dai il Grifone aveva segnato.

  10. il tanche

    7 Gen 2015 at 16:38

    i polli come dice un mio caro amico sono polli non diventano volpi

  11. il tanche

    7 Gen 2015 at 17:10

    e noi in difesa e .. siamo polli di zampe gialle

  12. il tanche

    7 Gen 2015 at 17:11

    se fai le reti possono segnare anche al 92 con acori , tutto il resto passa

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

 

 

Advertisement




Copyright © 2020 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi