Grosseto Calcio Notizie Grosseto Calcio Primo piano

Grosseto si ferma in coppa (0-1), Montignoso in finale

US GROSSETO – MONTIGNOSO 0-1

Grosseto – Nunziatini,  Pizzuto, Sabatini, Luci, Ciolli, Gorelli, Pierangioli (27′ st Camilli), Zagaglioni (13′ st Cretella), Andreotti, Boccardi, Raito (13′ st Molinari) . A disposizione: Cipolloni, Lepri, Cantore, Del Nero, Bianchi, Fratini, Cretella, Camilli, Molinari. All.  Miano.

Montignoso – Frongillo,  Ferri,  Mussi,  Castellacci, Signorini, Bugliani, Piscopo, Lazzarini, Tonazzini (17′ st Offretti) ,  Nigiotti (26′ st Berti), Fassone (45′ st Martinelli).  A disposizione: Alberti, Pennucci, Martinelli,  Marchetti, Berti, Barbieri, Tazzini,  Grossi, Offretti.  All. Gassani.

ARBITRO: Donati di Livorno (Pacifici, Pacini).

Reti: 12′ Lazzarini

Note: ammoniti Frongillo,  Lazzarini, Piscopo, Bugliani, Mussi e Pizzuto. Recupero 1′ pt,  5′ st.

PAGANICO (GR) – Una perla del 2000 Lazzarini manda il Montignoso in finale. Grosseto battuto per 1-0 nella semifinale della fase regionale della Coppa Italia di Eccellenza giocata all’Uzielli di Paganico.

Il vantaggio del Montignoso alla prima occasione grazie alla conclusione dal limite di Lazzarini di mezzo collo che infila il sette alla destra di Nunziatini che nulla può. Una giocata che si rivelerà determinate.

Replica il Grosseto con l’iniziativa di Boccardi che dal fondo invita Andreotti sul primo pali, il centravanti tocca ma una deviazione salva il Montignosoche si rifugia in angolo.

Il Montignoso pressa efficacemente sui portatori di palla, emblematica L’azione al 25′ di Piscopo che recupera poi serve Nigiotti sull’inserimento, tiro dal limte di poco oltre la traversa. Grosseto pericoloso da calcio da fermo comunque al 29′ con Gorelli che gira al volo su sviluppo di corner e palla che manca di poco lo specchio della porta.

Andreotti al 33′ ha l’occasione migliore,  ul centravanti vince il duello fisico col marcatore entra in area e calcia, deviazione impercettibile del portiere e palla che fa la barba al palo. Grosseto vicinissimo al pari.

Il Grifone stringe d’assedio gli avversari ma stenta a inquadrare la porta,  Miano nella ripresa fa entrare Molinari e passa alle due punte.

Lo stesso Molinari al 17′ calcia rasoterra rendendosi pericoloso e al 22′ Pierangioli su calcio di punizione non va lontano dal bersaglio grosso.  Un minuto dopo Boccardi con un’azione persona dà l’illusione della rete concludendo sull’esterno della porta. Infine Cretella con un tiro dalla distanza chiama Frongillo alla deviazione a mano aperta.

Il Grifone spreca,  clamoroso il liscio di Andreotti e poi Molinari al 41′ che non riescono ad imprimere la deviazione vincente con la palla solo da spingere.

Uno stop che costa la dufesa del titolo.  Per i maremmani la coppa finisce qua.

Fabio Lubrani

Giornalista Pubblicista dal 2010. Ha scritto per il quotidiano Corriere di Maremma e collaborato con TMW, Calciomercato.com, Calciopiù, Radio RBC, Vivigrosseto.

Commenti

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • Oggi dal mio punto di vista non è stata una brutta partita apparte il risultato, perche se esaminiamo i numeri abbiamo battuto 10 calci d’angolo a 1, abbiamo avuto 6-7 occasioni da gol di cui almeno 2 clamorose, ma purtroppo non siamo stati in grado di concretizzare, contro una squadra che ha pensato a difendersi per 90 minuti e a buttare via il pallone senza creare un minimo gioco, quindi se volgliamo abbiamo avuto anche un po di sfortuna. Se almeno 2-3 di quelle azioni si fossero tramutate in reti staremmo a parlare di una partita totalmente diversa e di un grosseto che aveva surclassato l’avversario.
    Altra nota da segnalare, il modulo a due punte è quello che ci consente di attaccare meglio l’area di rigore con maggio fisicità, perche invece con il 4-3-3 non abbiamo esterni in grado di accentrarsi per dare supporto ad Andreotti, se non Camilli..ma è il solo.
    Yuri cosa ne pensi?

    • Penso che quello di oggi sia stato il più brutto Grosseto stagionale.
      Comincio anche un po’ ad essere preoccupato:
      nelle ultime 4 partite (3 di campionato e 1 di coppa), 2 sconfitte, 1 pareggio e 1 vittoria.
      In campionato, 4 punti in 3 partite.
      Insomma, qualcosa da analizzare e da capire c’è.
      A mio parere servono ricambi in difesa perché come centrali ci sono Ciolli e Gorelli, più il jolly Del Nero pronto all’occorrenza.
      Decisamente corta come coperta.
      Oggi tutto storto.
      La formazione, l’approccio, gli episodi, tutto negativo.
      Con la nostra prova negativa abbiamo ingigantito la partita del Montignoso, che ha meritato la finale, sia chiaro.