Fc Grosseto: ottobre mese decisivo per il futuro in campionato

Nella foto il gol di Demartis contro l'Unione Sanremo

Grosseto. Sarà un mese decisivo per l’Fc Grosseto in campionato, quello di ottobre.
La squadra allenata da Marco Sanna, dovrà fare un filotto di risultati positivi per allonatnarsi dall’ultima scomoda posizione.

Si parte da domenica prossima e la trasferta di Savona non è certamente delle più facili.
Si proeguirà al “Carlo Zecchini” contro il Finale Ligure e sulla carta questa rappresenta la sfida più abbordabile.
Il 23 di ottobre poi si avrà il derby contro il Gavorrano in trasferta per poi chiudere in casa contro la Massese.

Raccogliere almeno sette punti su dodici resta un obiettivo raggiungibile se la squadra gioca con la stessa intensità e rabbia agonistica di domenica scorsa.
Viceversa se non verranno messi in cascina i famosi sette punti allora la situazione diventerebbe ancora più allarmante e la lotta per non retrocedere si farebbe assai più dura.

12 Comments
  1. ACHILLE2015 3 anni ago
    Reply

    x non retrocedere?se un pò la sfortuna ci lasciasse in pace…giocando come a Gavorrano in coppa e come domenica,io credo,che potremmo dire la nostra sulla vittoria del campionato!!!

    • Sesto 3 anni ago
      Reply

      Ragionando per assurdo (e sottolineo ASSURDO) : siamo a maggio 2017 e il F. C. Grosseto arriva primo. Bene: per quale misterioso ed incomprensibile motivo dovrebbero non riproporsi le stesse identiche problematiche che tre mesi fa hanno impedito la domanda di ripescaggio e conseguentemente un campionato di Lega Pro pressoché sicuro??? Mi piacerebbe che qualcuno mi desse una risposta chiara e precisa.

  2. attilio regolo 3 anni ago
    Reply

    Riscontriamo che GS/Calcio e’ piu’ possibilista di noi altri partecipanti al dibattito sull’immediato futuro del Grifone in questo campionato. Ci aggreghiamo volentieri rispettosi della sicura maggior esperienza professionale e calcistica dei giornalisti di GS/C. Saluti.

  3. Maremmano di ferro 3 anni ago
    Reply

    Ma il Campionato di vertice dove è finito ? Lotta per non retrocedere ? A Savona ci fanno gli gnocchi con questa squadra di bolliti ed a Gavorrano, stavolta, non gioca il NAGC, gioca la prima squadra. E allora ? Lasciamo stare.

    • attilio regolo 3 anni ago
      Reply

      Eppure il ragionamento di GS anche se ottimistico e’ statisticamente condivisibile. Infatti le statistiche standard dei campionati di serie D hanno accertato che con 1 punto di media a partita ci si salva e con 2 punti si vince il girone o quanto meno si va ai play off. Ebbene i 7 punti sulle prossime quattro partite di cui due fuori casa e due in casa anche se difficili da ottenere non sono impossibili per un Grosseto piu’ determinato quale e’ apparso nel secondo tempo di domenica scorsa e sono comunque necessari perche’ 3 di quei 7 punti servono a recuperare il ritardo della media punti delle prime 5 partite e gli altri 4 occorrono per continuare a stare in media salvezza nelle prossime quattro.Pertanto: forza Grifone con il traguardo dei 7 punti, che ce la puoi fare e prima riuscirai a raggiungere il 7 e meglio ci sentiremo tutti.

  4. Bailon 3 anni ago
    Reply

    In pochi mesi siamo passati da ripescaggio in LegaPro sicuro, a SerieD a vincere , a SerieD a salvarsi. Quale la prossima tappa?

  5. Massi 3 anni ago
    Reply

    Caro Bailon la prossima tappa è pagare quanto dovuto, altrimenti vedrai che risultatoni

  6. MAX 3 anni ago
    Reply

    i giocatori danno il massimo e spero che la ruota inizi a girare per il verso giusto.
    bolliti siete voi tifosi come maremmano di ferro, che venivate allo stadio solo per moda e che alle prime difficoltà scappate,
    imparate da altre piazze dove giustamente contestano le società ma vanno in massa allo stadio a sostenere la squadra della loro città.
    a voi manca la cultura del vero tifoso.

  7. max 3 anni ago
    Reply

    bravi, ma voi da che parte state?

  8. max 3 anni ago
    Reply

    FORZA GROSSETO!!!

    si puo’ dire?????

  9. Grifo65 3 anni ago
    Reply

    Questa società non mi rappresenta!!!!!

  10. Maremmano di ferro 3 anni ago
    Reply

    Caro Max, per questa Società ho dato molto e gratuitamente, come per la ex indimenticata U.S. Grosseto. Non mi pento, perché ho creduto in un progetto, ma ora non vedo concretezza e serietà di intenti, né talenti in campo, né umiltà che necessiterebbe a fronte di risultati da incubo. Indossare quella maglia, per questi signori, è un onore, ma non è la maglia di capitan Palazzoli, al quale mi onoro di aver fatto da raccattapalle, come a Zecchini, a Nardi, a Giussani, a Zini, a Morandi, a Tresoldi (vedi che inizio ad avere qualche anno), quella è una maglia targata in modo anonimo, da chi è anonimo in questa città, e con Grosseto nulla ha a che vedere.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news