Connect with us

Grosseto Calcio

Serie D: la prima giornata di campionato presentata da Antonio Strati

Published

on

di Antonio Strati

GROSSETO. Cari tifosi, cari lettori, nonostante tutto quello che è successo in questa calda estate, siamo ancora qui a commentare le vicende del nostro amato Grifone. Ci eravamo lasciati infatti nel maggio scorso dandoci appuntamento ad un altro campionato di Lega Pro, ma la mancata iscrizione campionato 2015/2016 ha un po’ cambiato le aspettative. Tuttavia, l’avvento del gruppo guidato dall’italo americano Max Pincione ha quantomeno limitato i danni con l’iscrizione alla Serie D. Quelle che possono essere le aspettative di questo campionato non le possiamo sapere ad oggi aldilà delle normali dichiarazioni, che comunque parlano di un progetto almeno quinquennale per tornare a livelli di campionati professionistici (speriamo non solo nella serie minore). Ovviamente non è questa la sede per commentare tutti gli avvenimenti accaduti in questa estate rovente, noi facciamo solo commenti e previsioni sulle partite che andremo a giocare nel prossimo campionato di Serie D girone G, anche se quest’anno, ovviamente il sottoscritto troverà maggiori difficoltà, non conoscendo molto bene le squadre che compongono il nostro girone; vorrà dire che le scopriremo insieme ogni volta che andremo ad incontrarle. Intanto possiamo dire che il Trastevere, la prima nostra avversaria, che incontreremo in trasferta domenica alle ore 15, è una squadra neo promossa dal campionato di Eccellenza; la cosa che più fa paura in queste squadre, oltre all’entusiasmo che ti accompagna dopo una vittoria nel campionato precedente, è che in quel bacino puoi trovare e schierare giocatori di scuola di squadre di campionati superiori che mandano i loro giovani a farsi le ossa in tornei inferiori, ma, onestamente, non so se il Trastevere sia tra queste società. Speriamo che il nostro Grifone possa cominciare nel migliore dei modi questa nuova avventura.Purtroppo il numero delle squadre e la loro distribuzione geografica ha fatto sì che il Grosseto non fosse inserito nel girone con tutte le altre toscane, ma andasse con le sarde, umbre e laziali, dovendo così rinunciare a molti derbies e dovendo sostenere molte trasferte sull’isola, molto dispendiose. Le altre partite della prima giornata sono Albalonga-Astrea, San Cesareo-Cynthia, Flaminia-Rieti, Nuorese-Lanusei, Ostia Mare-Viterbese, Budoni-Arzachena, Torres-Olbia, Castiadas-Muravera che, come già detto, conosceremo man mano che saranno avversarie del Grosseto e il campionato si svilupperà evidenziando le vere forze in campo.

Advertisement
10 Comments

Commenti

10 risposte a “Serie D: la prima giornata di campionato presentata da Antonio Strati”

  1. grifo1912 ha detto:

    Le umbre non ci sono.

  2. Zlatanta ha detto:

    Buongiorno scusatemi del disturbo, ma oggi farete una Diretta Live con tutta la Serie D e la Lega Pro? Se lo fate siete dei mitici. Fatemi sapere

  3. attilio regolo ha detto:

    Scusami Antonio Strati, se anche non ci conosciamo mi permetto da fare qualche osservazione a quanto da te espresso in questa tua nota sul campionato del Grifone su Grosseto Sport.
    Parli di limitazione dei danni al calcio grossetano con l’avvento improvviso sulla scena del gruppo di Max Pincione e di un progetto per lo meno quinquennale per il tentativo di ritorno alla categoria professionistiche di più alto livello.
    Io non penso affatto che sia così.
    Il gruppo arabo-americano che è voluto entrare nell’ambito calcistico grossetano inserendosi nell’improvviso vuoto provocato dalla precedente gestione non è un ente filantropico che può permettersi di perdere tempo e denari per la giusta causa del negletto sport maremmano bensì un gruppo di affari che ha bisogno di risultati d’immagine concreti e immediati perché di nemici agguerriti con fucili spianati pronti a sparare a zero ce n’è in giro in abbondanza a cominciare dai precedenti padroni del vapore.
    Risultati concreti e immediati a partire dall’incontro di oggi pomeriggio tra il nuovo Fc Grosseto e il Trastevere di Roma.
    Perche’ è evidente il rischio che se la gallina messa in campo non facesse subito uova d’oro a questa gallina molto probabilmente le si torcerebbe il collo per cercarne quanto pima un’altra più prolifera e produttiva.
    Saluti cordiali.

    • Dilf ha detto:

      Pesante ?

    • antonio ha detto:

      Attilio Regolo, è vero, non ci conosciamo, ma apprezzo il fatto dell’attenzione che voi lettori prestate a queste mie considerazioni. È ovvio che io ho solo riproposto le dichiarazioni che la società ha fatto all’inizio di questa avventura, poi è vero che tra il dire ed il fare… Saluti Antonio

  4. Marco ha detto:

    Scusa Antonio, dal titolo dell’articolo mi aspettavo qualcosa di più. .

    • antonio ha detto:

      Ti confesso una cosa; sono tornato la scorsa settimana dalle ferie; inoltre i gironi sono stati fatti solo pochi giorni fa e fino a giovedì scorso non sapevamo se avremmo giocato in serie D o in Lega Pro. Insomma la verità è che non ho avuto molto tempo per prepsrsre l’articolo. Cercherò di fare meglio in futuro. Saluti Antonio

Rispondi a antonio Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook Comments

Advertisement Enter ad code

Copyright © 2020 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi