Il Roselle: “Non siamo ospiti graditi. Non giocheremo allo Zecchini”

Simone Ceri

Grosseto Il Roselle si tira indietro e rinuncia a giocare allo Zecchini dopo le polemiche dei giorni scorsi e le dichiarazioni del presidente Pincione nella videoconferenza di ieri. Un atto, come recita il comunicato ufficiale del club, per non <<Interferire nel proseguimento del progetto calcistico della Grosseto Group>>, visto che il sodalizio rosellano non vuole <<Essere problema o intralcio per nessuno>>.

Ecco il comunicato integrale comparso sul sito www.acroselle.it:

La Società ha deciso che le partite casalinghe del prossimo campionato di Eccellenza cui parteciperà l’ACR non saranno disputate allo stadio Carlo Zecchini. “Ci siamo resi conto di non essere ospiti graditi – hanno fatto sapere da Via dei Laghi – non è nostra intenzione interferire nel proseguimento del progetto calcistico della Grosseto Group. Il solo fatto di aver chiesto ed ottenuto, da cittadini Grossetani, di giocare nello Stadio cittadino ha scatenato un putiferio con illazioni su presunti inciuci e lobby atte a voler far diventare L’AC Roselle la prima squadra del Comune. Quindi, non volendo essere problema o intralcio per nessuno, cercheremo ospitalità altrove” . Da notare che i campi omologati per la categoria in Provincia sono pochi, indiscrezioni parlano di sondaggi con Braccagni, Gavorrano e Follonica, non appena avremo la sede ufficiale la comunicheremo.

29 Comments
  1. Tifoso manciano 3 anni ago
    Reply

    Se volete potete giocare da noi se vi va Bene. ..in fin dei conti siete la seconda società della provincia dietro solo il gavorrano

  2. Massi 3 anni ago
    Reply

    Come al solito non c’é paragone. Altra lezione di stile. Quindi quest’anno allo Zecchini non ci gioca nessuno.. Ma tanto Max dorme tranquillo nkn contando le pecore bèeeeee

  3. grifos 3 anni ago
    Reply

    Stavolta non condivido con Simone primariamente perché era giusto giocare allo zecchini secondo perché ormai il putiferio è fatto e non penso che questa scelta cambi nulla…forse anche lui aspettava che qualcuno gli tagliasse l’erba?

  4. pippo 63 3 anni ago
    Reply

    albinia, massa marittima, paganico con due lavori castiglion della pescaia, ribolla,

  5. kikko 3 anni ago
    Reply

    bravo simone io ti seguo da sempre perché mi diverto e continuero a farlo vorrsa dire che organizzeremo la grigliata prima della partita

  6. Daigrifone 3 anni ago
    Reply

    Ora ci vo io a tagliare l’erba!
    Bei

  7. Dario 3 anni ago
    Reply

    Spero tanto che Simone si convinca e diventi il nuovo presidente del Grosseto.
    Con le spalle coperte da Camilli e altri sponsor che sicuramente in quel caso interverranno, sono sicurpo che torneremo a divertirci.
    Poi chi vorrà venire bene…altrimenti pace….

    • Grifone nato 3 anni ago
      Reply

      Ancora con questo Camilli!!!!! Basta per pietà !!!!!! Come si può rimpiangere uno che ha lasciato in modo così indegno e vergognoso “il suo gioiello di famiglia” cancellando con un colpo di spugna tutto quello che di bello aveva fatto, a Grosseto abbiamo proprio la memoria corta!!!! Se non era per il presidente Pincione (con tutti i suoi prego e difetti come abbiamo tutti) il calcio a Grosseto sarebbe scomparso definitivamente, e solo perché una persona aveva unilateralmente deciso che dopo di lui non ci fosse solo il nulla come aveva più volte dichiarato. Io continuo ad avere fiducia in questa società e nel suo presidente, anche perchè stanno allestendo una squadra altamente competitiva e non appena arriveranno un paio di vittorie in campionato, come sempre tutti pronti a salire sul carro del vincitore!!!
      Forza Grosseto e forza Pincione!!!!

      • BlackEagle 3 anni ago
        Reply

        A me non sembra che il Sig.Pincione si stia comportando diversamente da Camilli, perchè visto l’andazzo, temo che vada a finire male. Almeno con Camilli abbiamo fatto la serie B. Con questo non spero che torni lui, ma in ogni caso qui si va poco lontano

        • Nino 3 anni ago
          Reply

          Scusa, redazione: Perché il Fano non ha pagato il fondo perduto da 250euro? Poteva succedere anche a noi, se avessimo fatto regolare domanda di ammissione?

      • Io sono il calcio 3 anni ago
        Reply

        Evidentemente i calci in faccia presi a Viterbo a qualcuno che è’ masochista sono piaciuti.
        Povera Grosseto …..

      • Baby 3 anni ago
        Reply

        Bravo grifone nato sono ampiamente d’accordo co te.

  8. Massi 3 anni ago
    Reply

    Ora l’erba tocca tagliarla a Pincione. Chi ci manderà? Sempre in tema di domande: ma quando la squadra tornerà da Genga dove la metterà a dormire? Dove si allenerà? …Anzi, dove si alleneranno, perché tra qualche giorno inizieranno anche gli allenamenti della Juniores.

  9. Buttero70 3 anni ago
    Reply

    Cambiando argomento…mi spiegate voi il senso di prendere un allenatore x una squadra di allievi da fuori città a cui immagino venga dato un alloggio e uno stipendio ? Io questa Società proprio non la capisco…
    Tra l’altro non sappiamo nemmeno se ci sarà una squadra allievi visto il probabile esodo di ragazzi….
    Altra mossa poco comprensibile….

    • Massi 3 anni ago
      Reply

      Forse perchè qualcuno ha fatto un pó l’arrogante? Forse perchè tutto il settore giovanile è stato polverizzato. Forse perchè i ragazzi se li porta lui? Comunque “io ho tanta, tanta fiducia in questa società”.

      • Buttero 70 3 anni ago
        Reply

        O forse prenderà il posto di Mr Cari se si arrende prima dell’ inizio di campionato……chissà…

  10. Grifo65 3 anni ago
    Reply

    Simone sei un signore!! Con la S maiuscola. Questa società non mi rappresenta! Pincione ciao!!!!

    • maurino 3 anni ago
      Reply

      Se giocavano allo Zecchini, campo di calcio con misure regolari, prendevano due pere come con il Cecina. Giusta mossa.

  11. massimo 3 anni ago
    Reply

    Ancora con camilli ! Siete vergognosi!

  12. Rampante 3 anni ago
    Reply

    Chi vuol essere ospite gradito prima chiede e poi non si mette di far polemica.

    • argentario 3 anni ago
      Reply

      ricordiamoci che Camilli è andato via anche grazie alle non scelte della precedente amministrazione – e posso assicurare che è più interessato e attaccato alla vicende del Grosseto e di Grosseto Lui che il presidente attuale – se poi volete continuare a dimenticare 14 anni e a non capire cosa è successo anno, fate vobis..la Banca ha garantito aiuto all’Omone di Grotte perché basta passare ad Acquapendente per vedere se è solido o meno – e , domanda per la precedente amministrazione, vista la gioia per essersi liberata da Camilli dimostrata da certi personaggi, avevate mai letto su internet le notizie provenienti da Pescara? io non me la prendo coi tifosi, perché comunque chi ora ce l’ha con Camilli sente comunque un grande senso di appartenenza per la maglia biancorossa, ed è in buona fede…ma è grave che la gente non sia informata di ciò che ha causato ciò, e soprattutto della mancanza di attaccamento al grifone da parte di chi governava il territorio, perché contrastare in tutte le iniziative chi ti ha portato in alto, per portare questi, ha dimostrato solo di essere permaloso e comunque poco lungimirante..infamate pure, ma io ho lo fortuna di conoscere come stanno le cose da gente molto vicina a istituzioni ed imprese, e la mia idea me la tengo, riconoscendo senz’altro che anche Camilli i suoi errori li avrà fatti, ma vi posso assicurare che il Comandante tiene anche da avversario più al Grosseto di tante facce nostre presenti allo Zecchini..

    • Massi 3 anni ago
      Reply

      Ma penso sia stato chiesto: forse al legittimo proprietario che è il Comune? Comunque, speriamo che Pincione (nel quale continuo ciecamente ad avere tanta, ma tanta fiducia), non tagli l’erba dello Zecchini! se no la vedo dura.

      • Io sono il calcio 3 anni ago
        Reply

        Avendo tanti scienziati che sanno solo criticare, a parte Maurino nessuno si è’ posto la stessa domanda ? Giocare , e bene, su un campo di dimensioni ridotte non è’ come giocare su un campo come lo Zecchini. Evidentemente chi si occupa di tecnica e tattica avrà’ pensato bene che forse in un Torneo come l’Eccellenza, al primo anno, è’ bene fare fortino in una casa che si conosce.
        Già’…..solo Maurino ci aveva pensato. Pensa che intenditori…pronti solo a criticare.
        Forza Grosseto , sino alla fine !!! Con o senza Pincione…..

        • Massi 3 anni ago
          Reply

          Quale fortino che conosci. Il Roselle quest’anno si allena in un campo e la domenica andrà a giocare altrove. Detto questo, Pincione da sfrattato continuerá a giocare allo Zecchini e senza il Roselle voglio proprio vedere chi taglia l’erba.

        • grifos 3 anni ago
          Reply

          Eh bhe e non era meglio pensarci un mesetto fa invece di fare tuttocsto casino….

  13. Big Pasto 3 anni ago
    Reply

    Scusate ragazzi ma, secondo me, è il caso di fare alcune puntualizzazioni.
    1- Camilli: Senz’altro il Comandante l’anno scorso non si è comportato bene ma, comunque, alla fine ci ha lasciato dove ci aveva trovato: nei dilettanti. Ricordiamoci sempre che, prima di lui, l’ultimo campionato disputato dal Grosseto in una categoria semi-professionistica risaliva al 1982/83!! Alcuni di quelli che scrivono in questo sito non erano neanche nati!! Dal 1983 al 2002 ricordate i personaggi che hanno gestito l’U.S.? I vari Flora, Anzidei, Quartaroli Fava…. e non vado oltre. Bene ragazzi, per chi non l’avesse ancora capito, siamo ritornati a quei momenti: che ci piaccia o no siamo terra di conquista per tutti quei personaggi, buoni o meno buoni, che gravitano nel mondo del calcio.
    2 – Pincione: Credo che, parere personale, il nostro caro presidente avesse organizzato tutto per rilevare l’Ancona calcio (luogo del ritiro, amichevoli. ecc.), la cosa non è andata bene e, a questo punto, cerca solo una via d’uscita per “liberarsi” di quel pesante fardello che è diventato il nostro beneamato Grifone. Se, come si dice, tre indizi fanno una prova (e qui ce ne sono molti di più…) ho il timore che il signor Pincione non veda l’ora di lasciare il Grosseto (magari ricavandone qualche soldo…) per dirigersi in altre sedi dove rovesciare l’enorme mole di capitali che (dice lui) vuole investire. Purtroppo per lui, dopo Pescara e Grosseto, non so quanti altri saranno disponibili a dargli udienza.
    3 – Simone Ceri: Credo che nessuno, a Grosseto, sia così pazzo da mettere in discussione Simone come tifoso del Grifone. I suoi trascorsi e le cose che ha fatto lui per amore del Grosseto sono talmente innumerevoli da innalzarlo al di sopra di ogni sospetto. Come Presidente del Roselle vi posso assicurare che mette una passione in quello che fa che non è facile trovare in giro. Questo è dimostrato sia dai risultati della prima squadra che da come è strutturato il settore giovanile (anni luce avanti a quello del Grosseto). Rinunciare a giocare allo Stadio è un atto degno veramente di un grandissimo tifoso e sportivo come lui. Tra l’altro mi sento di rassicurare Maurino e Io sono il calcio: le considerazioni tecnico-tattiche da voi espresse sono giuste, ma non sono senz’altro il motivo della rinuncia.

  14. kikko 3 anni ago
    Reply

    meno male che ci siete voi 2 di intenditori dio calcio…infatti siete dipendenti juve dopo aver studiatyo all inter…ma taci che e meglio

    • Io sono il calcio 3 anni ago
      Reply

      Caro Kikko ,
      Primo manco sai l’amicizia e la stima che mi lega a Simone .
      Secondo non sai neanche di cosa parli.
      Forza Grosseto e Milan ….non Iuve e Inter .

  15. kikko 3 anni ago
    Reply

    bravo big pasta discorso logico giusto e preciso concordo pienamnete

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news