Comunicato ufficiale Curva Nord: “Stiamo con Camilli”

Riceviamo e pubblichiamo integralmente il comunicato stampa pervenuto alla nostra redazione.

COMUNICATO STAMPA CURVA NORD GROSSETO

Con il presente comunicato la Curva Nord, nella sua interezza, intende esprimere vicinanza a Piero Camilli per i ripetuti attacchi subiti da una precisa parte della stampa locale. Ci riferiamo a quanto dichiarato da Carlo Vellutini nel corso della trasmissione televisiva Il Biancorosso, in onda su Tv9 e poi ribadito dallo stesso giornalista all’interno del Corriere di Maremma (nelle versioni cartacea e on-line). Il professionista in questione ha sostenuto che la stragrande maggioranza dei tifosi grossetani non voglia più Camilli a Grosseto, ma si tratta di un’enorme falsità, mascherata da dato oggettivo. Vellutini ha forse fatto un sondaggio del quale non siamo a conoscenza? Ha condotto un’indagine personale? Si è messo a frequentare il mondo del tifo (cosa mai fatta) tanto da avere un’idea così precisa della situazione? In realtà, siamo certi che il giornalista di cui stiamo parlando non abbia fatto proprio niente, per cui ci piacerebbe sapere su quali dati si basino le sue affermazioni tanto categoriche sul patron unionista. Il dubbio che abbiamo è che dietro certe uscite si nasconda il risentimento personale (o l’antipatia) che il giornalista in questione sembra nutrire nei confronti di Piero Camilli. La riprova sta nel fatto che l’estate scorsa, durante il periodo in cui il Grosseto è stato messo in vendita, Vellutini ha sostenuto l’esistenza di cordate di imprenditori locali rivelatesi inesistenti, barattando in un attimo quindici anni di calcio ad alto livello in cambio di falsi scoop. Non pago della brutta figura, però, Vellutini ha continuato su questa strada, aiutato in ciò dal collega Mario Roggi. I due, sostenendosi a vicenda, hanno provato anche a ridimensionare i torti subiti dal Grosseto in questo campionato, perfino quando le immagini televisive hanno dimostrato, oltre ogni ragionevole dubbio, i danni cagionati ai biancorossi. Nelle ultime settimane, poi, prima Roggi ha detto e confermato in tv che se Camilli non ha più voglia di fare calcio a certi livelli farebbe bene ad andarsene, dopodiché Vellutini ha sostenuto che i pochi spettatori presenti allo Zecchini siano da addebitarsi al Comandante, non più gradito alla stragrande maggioranza dei tifosi. Addirittura, a sentire Vellutini, i sostenitori unionisti sarebbero così desiderosi di liberarsi di Camilli al punto di essere pronti a ripartire dall’Eccellenza. Ovviamente, colpa data all’ex-presidente biancorosso anche per quello che riguardava lo stato del manto erboso dello Zecchini, mentre la realtà dei fatti era già stata spiegata dal direttore generale Iovino in una precedente intervista a un noto giornale on-line. Reputiamo che questo modo di fare da parte di Roggi e Vellutini non sia certo giornalismo di alto livello, né vicinanza alle sorti unioniste. Ecco perché riteniamo che Camilli abbia fatto bene ad affrontare verbalmente Vellutini nella tribuna centrale dello Zecchini, dove il giornalista ha addirittura negato di essersi accorto di quanto dettogli, nonostante alcune centinaia di persone abbiano assistito alla scena. Probabilmente, Vellutini non accetta il fatto che Camilli non gli conceda più interviste e coglie ogni occasione per evidenziare aspetti negativi dell’ex-presidente biancorosso. Inutile ricordare che il calcio ad alto livello è giunto a Grosseto solo grazie a Piero Camillli, che ha portato il Grifone dalla D a un passo dalla Serie A, non conquistata solo per le vicende legate a Scommessopoli. Camilli non ha abbandonato il Grosseto neppure l’estate scorsa, quando si è reso conto in quali mani sarebbe finito il suo “gioiello di famiglia” e, in pochi giorni, ha allestito una formazione che si è salvata senza grossi problemi. Ecco perché non accettiamo che Vellutini e Roggi dicano determinate cose, visto che, oltre a non essere vere, ledono l’immagine del club unionista e quella di Camilli stesso e mettono in dubbio l’affetto sincero che noi tifosi abbiamo nei suoi confronti. Se Vellutini e Roggi non gradiscono più Camilli è affar loro, ma non parlino in nome nostro, perché, se fosse per noi, il Comandante resterebbe a vita a Grosseto. Noi conosciamo il senso della parola gratitudine ed è per questo che, oltre a esprimere riconoscenza a Camilli, vogliamo rassicurarlo che Grosseto gli è vicina e gli vuole bene. Ora più che mai, NOI STIAMO CON CAMILLI!

23 Comments
  1. Grifo1912 4 anni ago
    Reply

    Ora salvata senza grossi problemi mi pare esagerato. Ci siamo salvati alla penultima giornata.
    Poi Camilli si puo criticare quando tentenna fino al giorno prima del campionato con la solita zolfa lascio non lascio lascio? O no?
    Criticare Camilli quando sbaglia mi pare logico, corretto e sinonimo di attaccamento al Grosseto che passa avanti a Camilli. Quando Camilli fa del bene al Grosseto io sono con Camilli al 100%, quando Camilli lo danneggia io lo critico apertamente. Le difese ad oltranza anche in momenti negativi non sono mai produttive.
    Il Camilli di 4 anni fa io lo porto in carrozza, quello dell’estate scorsa spero che non esista piu.

    • Grifo65 4 anni ago
      Reply

      Grifo1912 condivido tutto quello che hai scritto e lo sottoscrivo.

    • ser 4 anni ago
      Reply

      perfettamente d’accordo

  2. Corrado 4 anni ago
    Reply

    Anch’io sto con Camilli! DA SEMPRE!!! Complimenti ai tifosi della curva nord per quest’ottimo comunicato stampa, che condivido al 100%!!!

  3. Andrea 4 anni ago
    Reply

    Sempre con Piero Camilli!

  4. Il Tanche 4 anni ago
    Reply

    condivido tutto

  5. Il Tanche 4 anni ago
    Reply

    caro grifo troppo facile osannare e stare vicino a chi vince , il bello stare vicino quando ci sono delle difficolta , io condivido tutto quello che dice la curvaa

    • Grifo65 4 anni ago
      Reply

      Ma che stai dicendo Tanche. Chi osanna. Io se Camilli fa bene lo sostengo se fa male lo sostengo lostesso, perchè sostengo il Grosseto ma dico che sbaglia. Ma senti che discorsi!

  6. Il Tanche 4 anni ago
    Reply

    e se hai visto per sette anni calcio di un certo livello grifo lo devi a camilli che i pregi e suoi difetti come tutti come me e come te quindiii , se vi piace tornare a calcare campi scadenti io non ci sto e sto con camilli tutta la vità

    • Grifo65 4 anni ago
      Reply

      Io il Grosseto l’ho seguito più sui campi scadenti che su quelli pregiati e famosi. Spero sempre che il Grosseto possa arrivare in serie A! ma se un presidente si sente stanco e ha altri progetti, lo ringrazio e gli apro la porta.
      Io sul carro non ci so mai salito caro tanche chiaro! io il carro l’ho sempre spinto e se si dovesse andare nei dilettanti io sarei li al campo come sempre.
      Io il Camilli voglio che ci ami veramente come noi lo amiamo! perchè lo critico pensi che non gli sono grato per quanto mi ha fatto divertire? Però allo stesso tempo gli chiedo RISPETTO!!! Non ho mai preteso giocatori di nome o campioni! ma l’amore per la mia città si!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  7. Giovanni 4 anni ago
    Reply

    forse ci si dimentica dei post inviati durante l’anno, troppo facile adesso dire sto con Camilli. E’ giusto lodare Camilli per quello che ha fatto negli anni della B ma adesso è qualche anno che non siamo in B ed esporre le proprie contrarietà sull’andamento della squadra o sulla solita mancanza di programmazione di ogni anno o maggiormente la totale assenza sul settore giovanile (la Federazione ha dato i soldi per il settore giovanile? se si quanti sono andati al settore giovanile?). Io sono d’accordo nel dire che molti tifosi hanno smesso di andare allo stadio per quel modo di fare che lo distingue, le persone voglio conoscere il programma della società, le sue ambizioni e l’amore verso la squadra che rappresenta la tua città inizia dalla valorizzazione del settore giovanile e l’unione con le varie società della città e provincia.

  8. l'Avvocato 4 anni ago
    Reply

    Credo che il comunicato rispecchi realmente il sentimento della stragrande maggioranza dei veri tifosi grossetani e quando scrivo veri intendo che sia nella gioia che nella sofferenza sono sempre presenti sugli spalti a tifare per il grifone.
    Per fare calcio ad un certo livello ci vogliono imprenditori che abbiano tanta passione e risorse economiche elevate e noi a grosseto siamo stati baciati dalla fortuna perché abbiamo un Presidente come Camilli che ha tutti gli ingredienti del caso.
    Ecco perché io sto con Camilli perché con Lui posso sperare di vedere il calcio vero

  9. grifos 4 anni ago
    Reply

    Comunicato condivisibile in pieno.Io non conosco le ragioni di tanto astio (forse politiche?)di detti giornalisti nei confronti di Camilli.La trasmissione quest anno e’ diventata inguardabile per diverse ragioni…..Il Presidente e’ l unico che ha sempre messo faccia e soldoni e questo gli va riconosciuto sempre e comunque

  10. Au 4 anni ago
    Reply

    La nord non e’ piu’ quella di una volta…..sono 4 ragazzi,comunicato fuori luogo e contro due persone che hanno sempre voluto bene al grosseto!

    • giuseppe 4 anni ago
      Reply

      sono d’accrdo mi sembra impossibile che Carlo e Mario siano contro il Grosseto non ci credo

      • Tifoso 4 anni ago
        Reply

        Concordo!

      • Grifo1912 4 anni ago
        Reply

        Concordo in pieno

  11. Cuginover33 4 anni ago
    Reply

    Comunicato in parte veritiero ma lo definirei “estemporaneo” ! Perché non è stato diffuso qualche mese o se non altro qualche settimana fa a salvezza pienamente in bilico? troppo facile scrivere a salvezza acquisita e rosicata ! Personalmente non condivido quasi mai i pensieri ripetitivi e noiosi dei due conduttori anche se li rispetto in quanto ognuno educatamente ha il diritto di esprimere la sua opinione e ad ogni modo ringraziamo sia loro che Tv9 in quanto unico canale di informazione televisivo che ci da un minimo di visibilità e coi tempi che corrono non mi pare poco! I pensieri della curva vanno rispettati ma di certo non sono “Vangelo” anche perché esisteranno anche li’ vari modi e teoremi di condividere o meno Camilli!Forza bianco rosso sempre!

  12. Daniele tanganelli 4 anni ago
    Reply

    Non è facile fare una trasmissione a parlare del nulla per 2 ore…visto che non possono ospitare ne dirigenti ne giocatori…ma non mi sembra che vellutini e roggi abbiano mai parlato male del Camilli anzi…

  13. Paolo Dance
    Paolo Dance 4 anni ago
    Reply

    il tempo giudicherà………

  14. Grifo65 4 anni ago
    Reply

    Concordo in toto.

  15. franco 4 anni ago
    Reply

    io sto camilli tutta la vità troppe chiacchere

  16. Fabio Lombardi 4 anni ago
    Reply

    Mi sembra doveroso un intervento in nome di tutta la nostra testata giornalistica per fare chiarezza sulla vicenda.
    Innanzitutto, esprimiamo la nostra solidarietà a Carlo Vellutini e a Mario Roggi, garantendo, se mai ce ne fosse bisogno, che loro vogliono bene al Grosseto.
    Abbiamo deciso di pubblicare il comunicato (scelta criticabile) per un principio di democrazia e libertà.
    In molti avrebbero potuto pensare ad una sorta di lobby dei giornalisti o di casta. È per questo motivo che abbiamo fatta questa scelta, dando come sempre, se mai ci fosse richiesto, spazio al diritto di contro-replica.
    Mi sembrava doveroso fare queste precisazioni.

    Il direttore responsabile
    Fabio Lombardi

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news