Roselle e San Donato cercano punti in trasferta, Manciano ospita l’ultima in classifica

Dopo la bella vittoria casalinga contro il Donoratico, il Roselle vuole cavalcare l’onda del proprio cammino da capolista andando a sfidare in trasferta una Geotermica che è in piena lotta per non retrocedere.

Mancheranno gli infortunati Boni, Raito e Kacka, ma finalmente sembrano in dirittura di arrivo le pratiche di tesseramento di Faenzi che finora non ha mai potuto indossare ufficialmente la maglia rosellana. Sarebbe senza dubbio una buona boccata di ossigeno per mister De Masi che ha bisogno di forze fresche in questa fase cruciale della stagione.

A fine mese arriva il Cecina e l’intenzione della formazione rosellana è quella di presentarsi all’appuntamento tirata a lucido per non fallire il colpo. Prima, però, c’è da non perdere la concentrazione e non commettere imprecisioni nelle altre sfide in programma nel mese di febbraio. Un passo alla volta, senza montarsi la testa: questa è la strategia dei termali che sono ben consapevoli dei propri mezzi e non vogliono farsi prendere dalle vertigini.

Il Manciano questo weekend ospita il Gracciano ultimo in classifica. In apparenza la squadra di Renaioli è favorita, ma attenzione ai cali di concentrazione ed agli eccessi di sicurezza.

Finora la squadra della Val d’Elsa ha realizzato soltanto 14 reti (cinque delle quali siglate dal temibile Bellandi), ma il dato difensivo che parla di 25 gol al passivo è indice di una compagine che cura particolarmente le retrovie e vende cara la propria pelle.

Anche se mancherà il centrocampista Bartali, la formazione senese potrebbe dare qualche grattacapo al team maremmano sapendo di non potersi permettere altri passi falsi.

Grazie ai risultati ottenuti in un mese di gennaio particolarmente positivo, il San Donato può affrontare la trasferta di Certaldo da una posizione in classifica di tutto rispetto. Tra i maremmani non ci saranno gli squalificati Andrea Negrini e Pira, ma tornerà a disposizione una pedina importante come Rispoli a dare il proprio valido aiuto contro una rivale diretta per la permanenza in categoria.

Da sottolineare che mister Cinelli è stato squalificato fino al 3 marzo, perciò non potrà sedersi in panchina, ma questo intoppo non dovrà costituire un intoppo alle velleità del San Donato che ha tutta l’intenzione di proseguire anche contro il Certaldo la propria striscia positiva.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news