Gs intervista l’attaccante Patrick Villani: “Ho cambiato abitudini per il calcio. Giocare per il Grosseto ti fa dare qualcosa in più”

Patrick Villani (a sinistra) ospite della trasmissione D Lunedì

GROSSETO – Patrick Villani, primi calci in spiaggia e diciannove anni che compirà fra meno di due mesi. Nel Grosseto dei maremmani lui si è ritagliato subito uno spazio grande nel cuore dei tifosi e dei compagni. Il gol al Fucecchio della scorsa stagione è stato il suggello alla cavalcata vincete del Grifone in Eccellenza, adesso la riconferma punta da vice Moscati:

<<Il babbo mi ha attaccato la passione per il calcio – ci racconta Patrick – una spinta per giocare a pallone me l’ha data lui, così ho cominciato nel Ribolla squadra del paese dove abito, poi sono stato a Follonica fino agli Esordienti, due anni giovanissimi nazionali a Gavorrano, passo al Grosseto e dopo la mancata iscrizione gli anni a Venturina: uno da allievi regionali e uno di Juniores. L’anno scorso c’è stata la disponibilità del Grosseto per tornare in biancorosso facendo gli allenamenti in prima squadra e giocare con la Juniores, poi sappiamo come è andata >>.

Le prime apparizioni nel girone di ritorno alla terza presenza la gioia immortalata sul sul web con la clip del suo 2-1 ripresa in diretta con il commento dei giornalisti di Grossetosport. Forse fin troppo entusiasmo attorno ad un ragazzo classe 2000 che però ha apprezzato la celebrazione fatta dalla nostra testa:

<< No, no, avete fatto benissimo – sorride – Mi ha fatto molto piacere e la vostra telecronaca mi fa venire i brividi ogni volta che la riguardo. Quel gol è stata una una soddisfazione personale, una piccola speranza di entrare dalla panchina nella sfida fra prima e seconda anche per pochi minuti ce l’avevo – ricorda Villani – poi compagni per farmi i complimenti mi hanno dedicato un coro. Non si costruisce però una carriera sul gol e questa stagione devo dimostrare il mio valore in prima squadra>>.

Tutti i giorni Patrick Villani parte in auto da Ribolla e raggiunge il campo di allenamento di Grosseto, allenarsi e migliorarsi anche fuori dal campo:

<<Nell’alimentazione sono cambiato: sto più attento nel mangiare e porgo maggiore attenzione anche ai tempi del riposo. Non è stata una prescrizione dello staff biancorosso è una iniziativa che personale. Poi viene da sé l’importanza dell’allenamento: ci si deve sempre allenarsi al massimo, mister Magrini insiste molto per quanto concerne i movimenti da fare, con me riferimento ho Filippo Moscati che come me come caratteristiche di gioco fa le sponde e viene in contro, e io cerco di apprendere>>.

In coppa di Serie D è arrivato il gol nel 4-1 di Coppa sul Montevarchi ancora da subentrato, stavolta nel quarto d’ora finale al posto di Viligiardi. Villani non pare aver trovato nel cambio di categoria un ostacolo:

<<Speriamo innanzitutto di far molto bene noi poi si dice che le favorite per il campionato potrebbero essere il Monterosi, il San Donato e anche il Foligno che affronteremo domenica allo Zecchini>>.

La squadra è cambiata, ci sono molti volti giovani ma è stata mantenuta una connotazione territoriale:

<<I giovani sono stati scelti correttamente , penso che faranno bene tutti quando – poi aggiunge – la grossetanità ci tiene legati alla maglia che portiamo e lo si sente coi grandi Cioli, Cretella e Gorelli che ci caricano al massimo e ti fanno dare quel qualcosa in più>>.

1 Comment
  1. El Pazzo Sr.
    El Pazzo Sr. 3 mesi ago
    Reply

    Grande Patrick

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news
Gs

GRATIS
VIEW