La replica di Pincione al Comune

in videoconferenza coi giornalisti Pincione e Mazzullo

Immediata è andata in onda la replica alla conferenza stampa indetta dal Comune di Grosseto. Nei locali interni dello stadio la società di Massimiliano Pincione (in video) ha replicato all’atto di messa in mora dell’amministrazione comunale ribadendo i principi sin qui espressi più volte. Il Grosseto Fc non pagherà quanto richiesto dal Comune, all’atto della sottoscrizione della convenzione non erano chiare le condizioni in cui versava l’l’impianto del Carlo Zecchini, né era stata fatta una stima.

Muro contro muro che proseguirà, tira dritto la dirigenza che non teme l’ingiunzione a pagare e si dice pronta a difendersi nelle sedi competenti e nel mentre proseguirà il tentativo di costruire una squadra in grado di competere per la vittoria del campionato di Serie D.

8 Comments
  1. PROFESSIONISTA 3 anni ago
    Reply

    Credo che anche il comune deve comunque cercare di dare una mano…impensabile sarebbe chiudere lo zecchini!!!F.C.Grosseto li’ deve giocare!!!inviterei tutti ad un po’ di buonsenso …forse un incontro a 4 occhi tra le parti?credo sia la soluzione migliore per il bene di TUTTI!!!

    • ROMAGNA Biancorossa 3 anni ago
      Reply

      Concordo con te Professionista….c è solo il piccolo problema che legalmente il comune non può concedere più un impianto sportivo a una società morosa……Pincione ne sta facendo una questione di principio ma se non salda prima il canone non ci gioca più allo stadio…..e l amministrazione non può fare nulla…..detto questo è chiaro che c è da augurarsi che si trovi un punto d incontro ma la vedo dura….le posizioni sono sempre più rigide da ambo le parti e onestamente non si capisce cosa vuole fare e dove vuole arrivare Pincione…..

      • attilio regolo 3 anni ago
        Reply

        E se fosse piu’ semplicemente che Pincione & C. avevano fatto con l’FC Grosseto lo scorso anno un conto in termini di investimento e guadagno di ritorno ed e’ uscito invece ” un contadino” e che quindi si trovi oggi nella necessita’ urgente di uscire di scena con il minimo possibile di perdite finanziarie e d’immagine anche attraverso lo strumento giudiziario intentando una causa da 3Milioni contro il nostro Comune?

        • attilio regolo 3 anni ago
          Reply

          E comunque, se anche cosi’ fosse, Mr. Pincione dovrebbe fare meno il pretenzioso e abbassare le penne chiedendo piu’ modestamente aiuto e sostegno alla comunita’ amministrativa e sportiva locale anziche’ contrapporglisi con questa veemenza che qui nessuno disconosce quello che riusci’ a fare la scorsa estate quando salvo’ la faccia del mondo sportivo e calcistico locale trovatosi del giorno alla notte in condizioni drammatiche.

          • attilio regolo 3 anni ago

            Insomma, la soluzione del caso Fc Grosseto-Comune Grosseto fatto crescere a dismisura e’ dietri l’angolo: 1-Fc Grosseto paghi quanto dovuto per l’anno trascorso al Comune proprietario dello Zecchini per scongiurare la messa in mora. 2- Il Comune di Grosseto rinnovi il contratto di affitto dello Zecchini in forma esclusiva all’Fc Grosseto ma non per il solo campionato 2016-17 bensi’ per un periodo piu’ a lungo termine per lo meno triennale 3- Si trovi infine l’accordo per i dettagli di spesa e modalita’ manutentivi dell’impianto dello Zecchini.

  2. Doc55 3 anni ago
    Reply

    Il problema del canone di affitto é e rimane l’apparente primum movens della querelle, ma… Chiediamocelo tutti: é questo oppure c’é altro che non riusciamo onestamente a vedere? Premesso che i capitoli di bilancio di una pubblica amministrazione sono blindati, é chiaro che il Comune ha necessitá del saldo relativo alla precedente conduzione dell’impianto prima di procedere al rinnovo della convenzione. Innegabile !! Poi, mi chiedo, perché quando era stato predisposto tutto per la quinquennale, improvvisamente siamo tornati a chiedere un rinnovo annuale ed ora emerge ancora la convenzione quinquennale, come boa sulla quale far virare tutta la disputa, improponibile peraltro se non si salda il pregresso? C’é qualcosa di strano. Tra l’altro, è da non sottovalutare che una PA non si espone con dichiarazioni ed azioni giudiziarie sè non ha le ‘carte in regola’: l’assessore Rossi, del mestiere anche, fá specifico riferimento ad elementi documentali probanti quanto il Comune sostiene in modo non pretestuoso. Certo che, a mente del principio di autotutela, il Comune DEVE agire seguendo la via individuata da Leggi, norme e regolamenti, pertanto la messa in mora, e quanto seguirá, rappresentano atti DOVUTI e non ripicche da bar. Ovvio che se, e lo sottolineo, se, ci saranno segnali distensivi (purtroppo chiedere tre milioni di euro non mi sembra voler fumare il calumet della pace) ritengo che si potranno sedere tutti ad un tavolo e trovare serenamente un accordo: attenzione, però, alle trovate ed invenzioni come quella dei risarcimenti milionari, non é così che funzionano i rapporti tra soggetti uniti da interessi, apparentemente, comuni (scusate la strana coincidenza !). Chiedo scusa per la prolissitá è sempre magicamente ‘Forza Grosseto’!!!!!!

  3. piede 3 anni ago
    Reply

    Il Roselle ha rinunciato allo Zecchini.. Ora c’è da tagliare l’erba….

  4. Lello 3 anni ago
    Reply

    Un ente deve preservare la collettività inanzi tutto. Chiedere nell’ordine: di non pagare ne i canoni pregressi ne quelli futuri, di non accollarsi le spese previste dalla convenzione, 90.000 € come main sponsor, ed in più 3.000.000 di euro di risarcimento mi sembra giusto che il comune tenga duro e segua quanto più e giusto per la comunità!!! e se l’FC grosseto non giocherà come penso sia giusto non faccio una piega.. grosseto ed il suo grifone risorgeranno !!! Frorza Grosseto sempre

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news