Coppa Bruno Passalacqua, 1º quarti di finale: dopo il brivido, il Gavorrano reagisce e dilaga, è semifinale

Gavorrano – Orbetello: 6-1 (3’pt Franci; 13’st Pardera; 18’pt Ferrante; 28’pt e 17’st Podestà; 1’st e 20’st El Guerouani)

Gavorrano: Cogno, Ferrante (C), Pazzagli, Bianchi (dal 20’st Lafraitisse), Pizzuto (dal 28’st Balloni), Biagiotti, Ferrone (dal 28’st Barlettai), Pardera (dal 20’st Harea), Carlotti (1’st Scala), Podestà, El Guerouani. A disposizione: Sabatini, Sabbatini, Forni, Baldi. All: Cacitti. 

Orbetello: Costagliola, Francesco Cecconi (dal 26’st Rosati), Naitana, Barbini, Ceccarelli (dal 10’st Fantoni), Bosi, Bitu (dal 35’st Cavallo), Niccolaini (dal 24’st Del Sarto), Micoli (dal 37’st Giaccherini), Gargelli (C), Franci. A disposizione: Scolesi, Lorenzo Cecconi, Rosi. All: Murri. 

Recupero: 0′ – 0′  Angoli: 3-2  Ammoniti: Pizzuto, Ferrone (G); Naitana, Franci (O) Espulso Bosi al 30’st per somma di ammonizioni
Note: al 6’pt Gargelli (O) fallisce un calcio di rigore 

Grosseto. Si è consumato il primo quarto di finale della 44^ Coppa Bruno Passalacqua sul sintetico di via Australia con la vincitrice del girone A, il Gavorrano, che se la vedeva con l’Orbetello, seconda classificata del girone C. 
Avvio shock per il Gavorrano che non approccia bene la partita e con l’Orbetello che è pimpante e aggressivo fin dalle prime battute: dopo appena 3 minuti gli uomini di mister Murri trovano il gol del vantaggio quando Niccolaini scodella il pallone in area di rigore da un calcio di punizione dalla sinistra, Ferrante tocca solo il pallone di testa con la sfera che viene rimessa dentro l’area da Bitu che pesca bene Gargelli il quale dal cuore dell’area di rigore conclude in porta con il destro trovando la deviazione sottomisura di Franci che sigla il vantaggio per i biancazzurri. Sembra aver subito il contraccolpo psicologico il Gavorrano che pochi minuti dopo si vede assegnare contro un calcio di rigore: lancio lungo di Niccolaini dentro l’area da una punizione all’altezza della linea di metà campo, Cogno esce in presa alta ma si sfa sfuggire il pallone con Bitu che se ne impossessa; il numero 99 finisce a terra per una trattenuta dello stesso estremo difensore del Gavorrano e Argenti indica il dischetto; dagli 11 metri si presenta capitan Gargelli che batte con il destro dopo una rincorsa breve, il numero 1 dei rossoblù però intuisce la traiettoria e respinge la sfera con il pallone che giunge nuovamente sui piedi di Gargelli che, completamente solo e da 2 metri dalla porta, spara alto sopra la traversa. E’ il cosiddetto sliding doors della partita perché qui, cambia totalmente la partita con il Gavorrano che prende le redini del gioco in mano e mette sotto l’Orbetello sotto tutti i punti di vista. Al 13′ da una punizione dal vertice sinistro dell’area Podestà pesca in area Pardera lasciato colpevolmente solo, il numero 8 stacca bene di testa e trova il gol del pareggio. Cinque minuti dopo il Gavorrano capovolge la situazione quando da azione d’angolo, Ferrante è il più lesto di tutto a insaccare in rete dopo una mischia in area di rigore. Al 20′ Podestà sfiora il tris quando dopo un retropassaggio corto di Ceccarelli al suo portiere, il numero 10 tenta il pallonetto dal limite dell’area ma non riesce a insaccare. Al 28′ Costagliola prima si supera su un tentativo di Podestà ma poi l’estremo difensore biancazzurro deve raccogliere nuovamente la palla in rete quando lo stesso Podestà calcia forte di sinistro sul primo palo dopo una sponda perfetta di Carlotti. Si chiude 3-1 dunque il primo tempo con il Gavorrano che ha rischiato e non poco in avvio. 
La ripresa è scioccante per l’Orbetello che dopo solamente 11 secondi subisce la quarta rete: il Gavorrano batte il calcio di ripresa e va subito in avanti con El Guerouani, il numero 11 entra in area e con il destro beffa Costagliola. Al 17′ un’indecisione fra lo stesso Costagliola e Cecconi al limite spiana la strada a Podestà che solo in area deposita il pallone in rete per il gol del 5-1. Tre minuti dopo il Gavorrano fa calare ulteriormente il sipario sulla gara con El Guerouani che con un destro deviato dal limite dell’area realizza la personale doppietta. C’è tempo per vedere anche una bella parata di Cogno su una punizione a due concessa al limite dell’area piccola. C’è tempo anche per vedere l’espulsione di Bosi per doppia ammonizione al 30′ con l’Orbetello nel finale che rischia di subire altre reti ma Harea e compagni non sono precisi. Termine dunque 6-1 il primo quarto finale di questa 44^ coppa Passalacqua con il Gavorrano che ora attende la vincente di Atletico Grosseto – Nuova Grosseto in programma domani sera ore 21:15. 

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news
Gs

GRATIS
VIEW