Connect with us

Follonica Gavorrano

Qui Pistoia: statistiche, formazione, il punto sul prossimo avversario del Gavorrano

Published

on

Pistoia – Si gioca domani l’ultimo impegno di campionato, ma la sensazione è che le stagioni di Pistoiese e Gavorrano siano destinate a continuare anche nella post season. La squadra del tecnico ex-Grosseto, Paolo Indiani arriva allo Zecchini forte di sei risultati utili consecutivi (l’ultima sconfitta patita al Franchi contro il Siena il 24 marzo scorso, nda.). Due vittorie e quattro pareggi che hanno spinto gli arancioni fino alla nona casella della graduatoria con 46 punti. Per questo, l’avversario del Gavorrano dovrà cercare di difendere il piazzamento play-off insidiato in quest’ultima giornata da Pontedera, Giana, Lucchese e Olbia, e con la possibilità di acciuffare addirittura il Piacenza dopo la penalizzazione di due punti inflitta agli emiliani. Un percorso, quello della Pistoiese, costruito in casa, dove con la bellezza di 33 punti gli arancioni sono dietro solo al Livorno che ha fatto meglio con 36. Al contrario, il rendimento lontano dal ‘Marcello Melani’ è piuttosto magro. I 13 punti raccolti in trasferta, coadiuvati da una sola vittoria esterna, vedono gli ospiti piazzarsi davanti solamente al Prato ed allo stesso Gavorrano in questa speciale classifica.

A livello tattico la partita di domani potrebbe riservare delle sorprese, con Indiani che in questa stagione sembra comunque essersi assestato sul 3-5-2. La coppia d’attacco, composta all’andata da Ferrari e Vrioni (che decise l’incontro con una tripletta) è tra le più prolifiche del campionato. I due hanno infatti combinato per un totale di 21 gol e 6 assist. Tuttavia, i problemi fisici del giovane attaccante marchigiano – neanche convocato nelle ultime quattro uscite, nda. – dovrebbero far spazio a Surraco, od in alternativa ad un centrocampo più folto che possa supportare il solo Ferrari come terminale offensivo. Per il resto, come sottolinea pistoiasport.com, a centrocampo rientrano dalla squalifica RegoliHamlili, mentre De Cenco e Priola sono recuperati per la panchina. In infermieria restano dunque il già citato Vrioni, e Zappa.

Parlando di precedenti, la partita di andata (terminata 3-1 in favore della Pistoiese) resta l’unico incontro ufficiale in categoria tra le due compagini toscane. I due allenatori si sono però già incrociati in altre occasioni. In particolar modo nel campionato di serie C2, stagione 2002/03, quando Indiani sedeva sulla panchina del Grosseto e Favarin era alla guida del Fano. Nel doppio confronto prevalse il Grosseto, che si impose per 1-0 nella gara d’andata mentre il ritorno terminò a reti bianche. Gli incroci interessanti continuano anche tra gli ex giocatori. In particolare per i minerari Damonte e Merini, già compagni di squadra proprio alla Pistoiese nella stagione 2015/16, dove collezionarono rispettivamente 26 e 6 presenze.

 

 

Advertisement




Copyright © 2020 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi