Seconda Categoria “F”: arbitro accerchiato fischia la fine dell’incontro con 15 minuti di anticipo

Nella foto di Elbanews24, il Porto Azzurro

GROSSETO. Se tutti rivedessero la scena forse la paragonerebbero ad un video epico di “Mai dire gol” con il direttore di gara che fugge inseguito dai giocatori.
In realtà è purtroppo quanto tristemente accaduto nel match tra Porto Azzurro e San Vincenzo e raccontato da ElbaNews24, quando l’arbitro, Rudy Ogliormino della sezione Aia di Piombino, è costretto a sospendere il match e a chiamare i carabinieri quando si è visto accerchiato dai giocatori di casa.

Ma torniamo un passo indietro. Corre il minuto 74 quando gli ospiti del San Vincenzo passano in vantaggio per 2 a 1 su sospetta posizione di fuorigioco. I locali accerchiano la giacchetta nera, che così si ripara negli spogliatoi.

Una scena indegna che avrà risvolti pesantissimi nei confronti degli elbani che sicuramente saranno puniti con la sconfitta a tavolino per 0 a 3 e con un punto di penalizzazione.

2 Comments
  1. Gian 3 anni ago
    Reply

    queste squadre vanno radiate dalla federazione, è facile aggredire un ragazzino da solo in quindici persone. VERGOGNA

  2. gilmito 3 anni ago
    Reply

    E’ l’ennesimo raccapricciante episodio che accade in quella terra d’Elba…
    E’ accaduto a Portoferraio sugli spalti che ci sia stata una zuffa tra tifosi, è accaduto a Marciana Marina (anche se il fatto si è consumato all’imbarco di Portoferraio) con aggressione fisica all’arbitro.
    Io stesso ho assistito ad una partita a Marciana con un tifo locale (non è il termine più appropriato…) a dir poco imbarazzante: giovani (ma con età sufficiente ad avere cognizione delle proprie azioni) e giovanissimi (9/10 anni…) spettatori che dal primo minuto non hanno saputo che offendere ed ingiuriare l’avversario oltre che ovviamente l’arbitro ad ogni fischio contrario alla propria squadra.
    Davvero imbarazzante assistere ad un simile scempio dello sport!
    Pertanto, dato il reiterarsi di codesti episodi, auspico che le autorità competenti, prendano serie ed efficaci provvedimenti.
    E’ intollerabile che si debba rischiare la propria incolumità per assistere ad una partita di calcio.
    Oltre e forse anche più importante, minare e compromettere l’educazione sportiva (e non solo!) dei nuovi giocatori che verranno…
    Invito anche codesta redazione ad attivarsi per una opportuna sensibilizzazione dell’opinione pubblica e delle autorità sportiva.
    E’ giunto il momento di dare segnali forti non solo alle società elbane, ma ad ogni livello di questo stupendo sport che purtroppo sta degenerando…

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news