Baseball: contro il Viterbo è festa allo Jannella

Presso la sala stampa “Fabrizio Masini” dello stadio Jannella si è svolta la conferenza stampa di presentazione del primo weekend di Serie A federale in programma sabato 5 aprile 2014, alle ore 15.30 e 20.30, con la doppia sfida che vede opposto l’Enegan Grosseto ai Rams Viterbo.

Dopo aver ringraziato la stampa per l’attenzione rivolta alla società nel corso del precampionato, il presidente Mario Mazzei ha svelato le iniziative che accompagneranno il debutto stagionale della compagine grossetana: <<Siamo pronti a questa nuova avventura, la squadra è già quasi completa: aspettiamo soltanto l’arrivo del lanciatore Angel Marquez che sta ultimando le pratiche burocratiche e tra una settimana dovrebbe essere con noi. Dopo aver affrontato il Viterbo abbiamo una settimana di sosta e questo ci permetterà di raggiungere il massimo livello tecnico>>.

Il microfono, poi, è andato al direttore sportivo Alessandro Boni: <<La squadra è al completo, non ci saranno altri innesti. Avevamo un ragazzo che era venuto con noi in prova nel caso in cui non si fossero sbloccati i problemi burocratici con Marquez, ma la questione è ormai risolta e, quindi, non credo che lo tessereremo. Il nostro progetto è sempre andato in direzione dei giovani, perciò se devo prendere uno straniero e non far giocare uno dei nostri giovani credo che ciò vada a cozzare con la nostra filosofia. Vedremo, eventualmente, se nelle fasi finali del campionato ci sarà bisogno di un braccio in più>>.

Il preparatore atletico Gianni Natale, invece, ha parlato della condizione della squadra: <<La squadra sta crescendo. Chi ha iniziato a lavorare in autunno è un po’ più avanti e i giovani, che erano abituati diversamente, si stanno adattando a questo regime di lavoro: stanno crescendo tutti e questo è molto soddisfacente. L’unico piccolo rammarico è legato all’infortunio del lanciatore Andrea Starnai. Scherzando con lui, dicevamo che dovrebbe strappare il mese di Marzo dal calendario perché è il terzo anno che si fa male in questo periodo dell’anno. Il recupero sarà più veloce del previsto: ha già tolto la valva gessata e contiamo di averlo presto tra noi>>.

Successivamente, il general manager Claudio Banchi ha illustrato le iniziative collaterali legate all’esordio in campionato: <<Con questa prima giornata partono delle sinergie che uniscono l’amministrazione comunale, il Grosseto Baseball, la palestra YMCA e la scuola di baseball Space Jam e con la società Strike di Enrico Grechi che gestisce il punto di ristoro dell’impianto. La volontà è quella di creare una serie di eventi che portino a vivere lo stadio al di là di quelle che sono le due partite che giochiamo al sabato e che permettano alla cittadinanza di usufruire dell’impianto dalla mattina alla sera del sabato. E’ stato riallestito un punto di ristoro all’interno dello stadio dove sarà possibile acquistare panini, gelati e bibite. Il ristorante Strike applicherà prezzi speciali per chi si fermerà a mangiare nell’intervallo delle Due partite con l’accompagnamento di musica dal vivo. In occasione dell’opening game sono stati distribuiti oltre 2000 inviti e saranno presenti tutte le squadre giovanili della franchigia. Mario Mazzei si sta occupando anche della cerimonia tradizionale del lancio della prima palla che darà il via alla stagione. Grazie all’opera di Gianni Natale, porteremo la mattina di sabato 5 aprile i ragazzi della scuola media di Capalbio allo Jannella>>.

Ha ripreso, quindi, la parola Gianni Natale: <<Nell’ottica di un progetto organizzato con la dirigente scolastica di Capalbio (professoressa Bardi) e con la dirigente del compresorio, saranno presenti novanta ragazzi di cinque classi che seguono dal punto di vista scolastico il baseball. I ragazzi, divisi in tre gruppi, affronteranno l’aspetto tecnico dalle ore 9.00 con il manager della nazionale Marco Mazzieri e contiamo di avere la presenza del vicesindaco del Comune di Grosseto, Paolo Borghi. Successivamente, nel corso della mattinata, visiteranno la clubhouse, il dugout e la sala stampa-museo dello Jannella prima di disputare una partita amichevole sul terreno di gioco dello Jannella. I giovani, con le famiglie, rimarranno ad assistere alla partita tra Grosseto e Viterbo dopo essersi rifocillati presso il ristorante Strike. La stessa iniziativa, che vede protagonisti anche i bambini della scuola baseball Space Jam, verrà ripetuta con le quattro classi della scuola di Manciano e questo ci consente di allargare l’interesse all’esterno della città di Grosseto>>.

Enrico Grechi, del ristorante Strike, ha posto l’accento sulle iniziative che accompagneranno il cammino dell’Enegan Grosseto Baseball: <<Vogliamo rilanciare sia il baseball che questo stadio. Credo che siano importanti queste sinergie che si sono create e mettiamo tutti il massimo impegno per raggiungere quello che è il nostro obiettivo comune>>.

Alessandro Boni ha concluso la conferenza stampa parlando sul piano tecnico delle attese sfide contro il Viterbo: <<Il Viterbo è un avversario che viene dalla Serie B, ma ha degli ottimi elementi nel roster e non dobbiamo sottovalutarlo. Ogni squadra va affrontata e non prendiamo nessuno sottogamba. Ci vorrà forse qualche settimana per vedere la squadra girare al meglio. Il nostro progetto si fonda su due pilastri: vogliamo costruire una società solida e vogliamo dare spazio ai giovani. Per loro è un salto importante dalla Serie C alla Serie A, un campionato comunque impegnativo, e dobbiamo valutare l’impatto che avrà su questi ragazzi. La squadra è costruita per vincere le partite, ma anche per far giocare i giovani in pieno accordo con il manager che dovrà cercare di manterenere sempre il giusto equilibrio in campo. A parte poche eccezioni, la nostra ossatura è fatta di giovani grossetani ed abbiamo allargato molto lo staff tecnico proprio per dare loro il massimo supporto. Le squadre avversarie con noi giocheranno alla morte, sulla carta siamo la squadra battere, anche solo per un fatto di blasone. Non ci concederanno sconti e dovremo essere bravi noi a non sottovalutare la categoria, ma sotto questo punto di vista abbiamo grande fiducia nei nostri tecnici che sapranno dare ai giocatori la mentalità giusta>>.

2 Comments
  1. mezzolitro 6 anni ago
    Reply

    Ok, m’avete convinto (non è che ci voleva tanto…) domani pomeriggio sò lì.

  2. Sportivo 6 anni ago
    Reply

    Un bravo a chi permesso a tutto questo!

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news