Serie D: il prossimo turno di campionato, il Grosseto per rinascere contro il Trastevere

Trastevere-Grosseto 0 a 2 - il fair play a fine partita
GROSSETO. Passate la vacanze di Natale (perdonate la divagazione relativa alla massima serie, ma consentitemela: perché i nostri calciatori si fanno 15 giorni abbondanti di vacanze, mentre nel resto d’Europa si continua a giocare? Tra il 26/12/2015 ed il 03/01/2016 la Premier League ha giocato ben tre turni di campionato, la Liga spagnola 2, i nostri, invece si sono guardati le partite in TV…), l’attività calcistica riprende a pieno ritmo con il turno dell’Epifania. Senza lasciarsi coinvolgere troppo dalle notizie di mercato (che però sappiamo quanto alla fine possano influenzare i giocatori coinvolti), pensiamo al campo ed ai tre punti da conquistare; in quest’ottica il Grosseto (34) riceverà allo Zecchini il Trastevere (25), battuto a domicilio nella prima giornata di questo campionato, per 2 a 0. La squadra capitolina, che affonda le proprie radici nel lontano 1907, ha sempre partecipato, facendo sempre ottimi campionati, nelle cartegorie dilettantistiche, ma può vantare come calciatore delle categorie allievi, alla fine degli anni ’80, un certo Francesco Totti che successivamente si imporrà  livello mondiale; la società attuale è stata fondata nel 2012 e negli ann seguenti ha, prima rilevato il titolo dall’ASD Maccarese, poi quello dell’APD Ciampino Calcio, acquisizioni che gli hanno permesso la disputa del campionato di Eccellenza nell’anno 2014/2015, peraltro vinto, conquistando il diritto alla disputa del campionato di serie D nell’anno successivo. Attualmente il campionato della squadra capitolina può ritenersi molto soddisfacente navigando in zone al momento tranquille di classifica; obbiettivo della società è, evidentemente, quello di una salvezza tranquilla, e in quest’ottica la squadra sembra rispondere al meglio. Quanto alla squadra biancorossa dobbiamo dire che, storicamente, la ripresa del campionato dopo la sosta non è mai stata semplice, ma l’impegno di mercoledì appare nettamente alla portata dei ragazzi di mister Giacomarro che, francamente, non riesco ad immaginare un risultato diverso dalla conquista dei tre punti.
Il resto della giornata prevede Astrea (10) – Albalonga (27), partita che nasconde si tutte le incognite del derby, ma che in realtà dovrebbe consentire un bel passo avanti agli ospiti verso una tranquilla salvezza; in Cynthia (17) – San Cesareo (9) avremo uno scontro che in chiave salvezza metterà in palio ben oltre i classici tre punti; quanto a Rieti (36) – Flaminia (18) il pronostico parla chiaro in favore della capoclassifica, ma proprio il Grosseto sa quanto possa essere difficile giocare contro la squadra viterbese, mentre in Lanusei (21) – Nuorese (31) potrebbe rappresentare per gli ospiti veramente l’ultima chance per rientrare e lottare per posizioni importanti di classifica.
Si prosegue con Viterbese (33) – Ostiamare (28), partita che all’andata regalò la prima sorpresa del campionato con la vittoria della squadra di Albano Laziale e che ancora oggi, vedendo le squadre divise da pochi punti in classifica, si presenta comunque come una partita equilibrata; l’altra capolista, l’Arzachena (36), riceverà il Budoni (13) in un derby che parla completamente a favore della squadra di casa, particolarmente produttiva tra le mura amiche avendo vinto 8 e pareggiato 1 delle nove partite disputate tra le mura amiche; scontro importante, quasi big match quello tra Olbia (29) e Torres (28), occasione importante per entrambe per cercare di rientrare nel giro che conta.
Chiude il programma della 18a giornata (1a di ritorno) un altro derby sardo, quello tra Muravera (19) e Castiadas (9), di fondamentale importanza in chiave salvezza, soprattutto per il Castiadas che comincia a contare le poche occasioni rimaste per raggiungere una difficile salvezza
1 Comment
  1. Antonio 4 anni ago
    Reply

    Solo ora mi sono accorto di aver classificato la squadra dell’Ostiamare come quella di Albano Laziale; evidentemente nella fretta e nella concitazione del momento in cui ho scritto l’articolo, ho fatto confusione.

Rispondi a Antonio Annulla risposta

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news