Miracolo a Lucca: il Grifone fa resuscitare anche i rossoneri (2 a 1)!

Ferretti segna il 2 a 0 per la Lucchese (foto di Fiorenzo Sernacchioli tratta da www.lagazzettadilucca.it)

LUCCHESE (4-3-1-2): Di Masi; Vittiglio, Espeche, Calistri, Calcagni; Boilini (80’, Risaliti), Mingazzini (70’, Degeri), Nolè (cap.); Lo Sicco; Raicevic, Ferretti (87’, Santeramo) A disposizione Casapieri, Strizzolo, Chianese, Ferrante Allenatore Guido Pagliuca

GROSSETO (3-4-1-2): Berardi; Elez, Morero, Mariotti (86’, Gambino); Formiconi, Verna (55’, Lugo), Finazzi, Onescu, Boron; Pichlmann (cap.); Torromino (80’, Giovio) A disposizione Pini, Albertini, Burzigotti, Varricchio, Gambino, Giovio Allenatore Massimo Silva

Direttore di gara: Luigi Rossi di Rovigo

Assistenti: Hager e Zancanaro

Reti: 22’ e 55’ Ferretti (Lu), 82′ Giovio

Ammoniti: 14’ Morero, 42’ Vittiglio (Lu), 55′ Berardi, 74’ Boilini (Lu), 83’ Lo Sicco (Lu), 85’ Ferretti (Lu)

Espulsi:

Corner: 7 a 8 (p.t. 2 a 2).

Recupero: 1’ nel primo tempo e 6’ nel secondo.

Note: Lucchese in maglia bianca con banda orizzontale rossonera. Grosseto in maglia rossa con banda trasversale bianca. Spettatori 1.000 circa. Presenti alcuni tifosi grossetani. Pomeriggio soleggiato. Campo in buone condizioni.

Lucca. Notizia dal Porta Elisa: il Grosseto è una squadra miracolosa…Per gli avversari! Sì, perché i biancorossi tornano a casa con due reti sulle spalle da una squadra che perdeva consecutivamente da 5 turni. Ma non basta, perché la rete del vantaggio è arrivata dopo ben 518’ di digiuno realizzativo e ad opera di un attaccante alla prima rete stagionale, poi autore anche del raddoppio. Il Grifone rimedia così la prima sconfitta stagionale in trasferta e il secondo stop consecutivo. A nulla, quindi, è valso il velleitario gol di Giovio, soprattutto perché i rossoneri hanno meritato ampiamente il successo con una prestazione tutta sostanza, che ha fatto il pari con il deludentissimo incontro giocato dai biancorossi. Inoltre, è stato tardivo il cambio di assetto tattico voluto da Silva, che è passato a 4 in difesa solo quando mancavano pochi minuti al termine, per di più lasciando in panchina per quasi tutto l’incontro Gambino. Oggi, poi, solito gol subito su calcio piazzato ed ennesima bocciatura per determinati giocatori unionisti, che continuano ad essere oggetti misteriosi.

Eurogol di Ferretti. Il posticipo del girone B regala un altro derby toscano, quello tra Lucchese e Grosseto, un match che manca dal campionato di C1 2006-07. I padroni di casa sono reduci da ben 5 sconfitte consecutive, mentre il Grifone ha perso l’ultimo incontro interno contro la Spal. Dunque, per mister Pagliuca (ex-allenatore del Gavorrano, ndr) si tratta di una partita da vincere a tutti i costi per salvare la sua panchina e per far uscire i suoi ragazzi dai bassifondi della classifica. Per fare ciò, fa esordire subito i nuovi arrivati: il portiere Di Masi (una specie di portafortuna per i biancorossi, ndr) e il centrocampista Mingazzini. Silva, invece, deve rinunciare all’ultimo al portiere Mangiapelo, sostituito da Berardi, esordiente in biancorosso. Per quello che riguarda la partita non c’è niente da registrare fino al 9’, quando giunge la prima vera conclusione della partita effettuata da Torromino. La palla, però, esce senza impensierire Di Masi. Chi, al contrario, trema, è Berardi, che è superato dalla pennellata su punizione calciata da Lo Sicco, ma viene salvato dalla traversa. Tuttavia, il Grosseto non sa mordere e non è mai davvero pericoloso e la Lucchese al 20’ passa in vantaggio col bellissimo gol di Ferretti, che fulmina l’estremo difensore maremmano. Il Grifone non riesce proprio a pungere e trova solo un buon colpo di testa con Onescu, ma il pallone esce senza grandi problemi. I padroni di casa, poi, potrebbero addirittura raddoppiare con Boilini, ma il centrocampista (di proprietà del Carpi e arrivato molto vicino a vestire il biancorosso) spreca tutto da posizione ottimale, meritandosi così i fischi dei tifosi rossoneri. Al 38’ si rivede il Grosseto col tiro di Torromino dalla lunga distanza, una conclusione che Di Masi neutralizza con facilità. Il primo tempo si conclude così con la Lucchese padrona del campo e meritatamente in vantaggio.

Ancora Ferretti, poi Giovio, ma è tardi La ripresa mostra i padroni di casa desiderosi di chiudere la contesa. Al 50’ ci prova lo scatenato Ferretti, ma non inquadra la porta. Al 55’, però, sugli sviluppi di un corner, la punta rossonera, lasciata sola, raddoppia battendo Berardi da distanza ravvicinata. Silva, che ha appena sostituito uno spento Verna con Lugo, rimane letteralmente gelato dal 2 a 0 rossonero. In ogni caso, per il Grifone non cambia poi molto, visto che al 61’, al 63’ e al 67’ si fa vedere in avanti, ma senza grandi pericoli per la retroguardia lucchese. Serve poco anche il gol tardivo di Giovio, con cui il Grosseto riapre il match all’82’, perché la Lucchese fa quadrato, soffrendo il giusto, e porta a casa una meritatissima vittoria dopo ben 6’ di recupero.

CRONACA DELLA PARTITA

PRIMO TEMPO

9’ Torromino avanza fino al limite dell’area rossonera e prova a sorprendere Di Masi, ma non trova la porta.
13’ Cross di Lo Sicco dalla fascia sinistro e tiro al volo di Bolini. Berardi si tuffa e para.
14’ Ammonito Morero.
15’ Traversa colpita dalla Lucchese su punizione dal limite calciata da Lo Sicco.
22’ GOL! Realizzazione bellissima di Ferretti, che, dal limite dell’area maremmana, fulmina sul primo sette Berardi.
28’ Colpo di testa a girare di Onescu. Palla fuori.
31’ Boilini spreca tutto da posizione favorevole. Fischi per lui, colpevole di essersi divorato il possibile 2 a 0.
38’ Conclusione centrale di Torromino da circa 35 metri. Di Masi si inginocchia e para con facilità.
42’ Ammonito Vittiglio della Lucchese.
45’ Concesso 1’ di recupero.

SECONDO TEMPO

50’ Altra conclusione di Ferretti da fuori area. Questa volta, però, la sfera vola alta sulla traversa.
55’ GOL! Raddoppio della Lucchese, sempre con Ferretti, oggi ispiratissimo. Sugli sviluppi di un corner, la punta rossonera, lasciato colpevolmente solo, batte da distanza ravvicinata Berardi.
55′ Ammonito Berardi.
61’ Assist involontario di Boilini, che serve Pichlmann. La punta maremmana, però, non riesce ad imprimere sufficiente forza al pallone, che finisce tra le mani di Di Masi.
63’ Pichlmann serve di testa Torromino, ma l’ex-crotonese non riesce a raggiungere la sfera, che finisce sul fondo.
67’ Colpo di testa di Morero sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Lugo. Di Masi para.
74’ Ammonito Boilini della Lucchese.
82’ GOL! Giovio, subentrato a Torromino, riapre il match con un gol di rapina.
83′ Ammonito Lo Sicco della Lucchese.
85’ Sventola di Onescu da fuori area. Di Masi vola e manda la palla in corner.
85’ Ammonito Ferretti (Lucchese).
90’ Concessi ben 6’ di recupero.

8 Comments
  1. Leoni Alberto 5 anni ago
    Reply

    Ancora una volta vorrei sapere dalla Dirigenza l’obiettivo che intende perseguire.Si vuole un campionato di primo piano? Allora è necessario un cambio di strategia,riconsiderando,magari una nuova conduzione.Oppure si vul fare un percorso incolore,mirando solo alla salvezza.
    E’ importante però che il pubblico conosca che scelte si vuole perseguire.

  2. Antonio 5 anni ago
    Reply

    Vedendo la partita sul computer, sul secondo gol le immagini direbbero che l’attaccante lucchese era in fuori gioco, ma si vede solo una porzione di campo; si riesce a saperne di più (per quello che può servire…)?

  3. buttero 70 5 anni ago
    Reply

    Bisognerebbe cambiare anche almeno 4-5 giocatori….tecnicamente tolti 2-3 siamo parecchio ma parecchio scarsi…..

  4. andrea 5 anni ago
    Reply

    Ma la sconfitta almeno è servita a mandare a casa quell’incompetente che siede sulla nostra panchina??

  5. ser 5 anni ago
    Reply

    Non possiamo continuare a giustificare le nostre prestazioni con gli errori arbitrali. Se guardiamo la classifica la Lucchese è a tre punti da noi per cui se si parla di morti, noi non siamo vivissimi. Siamo inoltre due punti sopra la zona dei playout per cui sarà bene pensare a raggiungere una salvezza tranquilla senza fare voli pindarici

  6. Corrado 5 anni ago
    Reply

    Questa volta il Grifone, a mio parere, ha meritato la sconfitta. Contro una modesta Lucchese, che veniva da ben cinque sconfitte consecutive, ho visto un Grosseto a dir poco scandaloso, privo di idee e assolutamente inconcludente. Sarà bene che il Comandante prenda gli opportuni provvedimenti, altrimenti, se continueremo a giocare così, la lotta non sarà per i play off, ma per i play out! La classifica, infatti, è estremamente corta e bastano due sconfitte consecutive per passare dalle zone alte della classifica ai bassifondi.

  7. sturm und drung 5 anni ago
    Reply

    penso proprio che dopo l’ennesima figuretta rimediata da una sottospecie di squadra di calcio, parlare dio playoff e’ pura utopia……….. pensiamo a mantenere la categoria piuttosto!!!!!!!!
    E’ assurdo come in 2 settimane, dopo il trionfo di pisa, abbiamo peggiorato di brutto la condizione, il gioco e l’approccio alle singole partite! a questo punto e’ piu’ che ovvio che il sig. silva levi le tende; ma insieme a lui anche 5-6 elementi che definirli calciatori e’ quantomai paradossale…………………..

  8. Grifo65 5 anni ago
    Reply

    CAMILLI SVEGLIA SPENDI E COMPRA I GIOCATORI VERI!!! PER LA STAMPA E LE TELEVISIONI: NON FATE MAI DOMANDE DIRETTE AL CAMILLI PER FRGLI DIRE QUALI SONO I SUOI OBIETTIVI! SUDDITANZA?!?!

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news