Le interviste di Lucchese-Grosseto. Giovanni Galli: “Grosseto forte, ma oggi non si è vista la differenza”. Grifone in silenzio stampa.

Guido Pagliuca, allenatore della Lucchese (foto da: www.lagazzettadilucca.it)

Lucca. Ecco le interviste di Lucchese-Grosseto. Evidenziamo che il club biancorosso continua il silenzio stampa.

Pagliuca (allenatore della Lucchese): <<Lasciatemi parlare perché devo dire tanti grazie. A voi della stampa, grazie del sostegno nelle settimane precedenti. Ringrazio la squadra, poi, perché ha dimostrato di essere un grande gruppo. Oggi sugli episodi la squadra è stata più cattiva. Fondamentali anche i ragazzi che non hanno giocato. Un grazie anche alla società, che mi ha lasciato lavorare nonostante le cinque sconfitte consecutive. Non succede in molti altri club. D’altronde, avevamo perso quasi sempre non demeritando. Ce la possiamo giocare con tutti. Possiamo salvarci con tranquillità a patto di ripetere la prestazione odierna. Un grazie anche alla mia famiglia, che mi ha sopportato e supportato. Qui tutti i membri del club partecipano e gioiscono o soffrono con noi. Ora, però, dobbiamo cominciare subito a pensare al derby col Pisa, pertanto potremo goderci poco questo successo. L’insegnamento da questa vittoria è proprio che possiamo giocarcela con tutti, ma con determinazione e umiltà. Affronteremo una squadra importante come quella nerazzurra con più autostima, questo è certo. Col Grosseto abbiamo subito la rete alla vecchia maniera e questo non deve più succedere. Raicevic ha fatto bene, sì, ma non deve montarsi la testa. Mingazzini ha portato subito esperienza e ha dettato i tempi giusti, infondendo tranquillità ai compagni. In ogni caso, vittoria di tutti. Ferretti scelta azzeccata? Beh, il giocatore ha bisogno di elementi come Strizzolo e Raicevic a supportarlo>>.

Galli (responsabile area tecnica della Lucchese): <<Oggi abbiamo ripreso il cammino positivo interrotto a Forlì. Abbiamo dimostrato grande determinazione, passione, testa, gioco. Potevamo rischiare sulle giocate “sporche” degli avversari, che annoverano gente esperta, ma così non è stato. Complimenti al mister e alla squadra. Fino a quando le forze ci hanno sorretto, tutti bene. In ogni caso, tutti hanno dato un grande contributo. La cosa più bella, però, è stata al ritorno negli spogliatoi, con i giocatori festeggiati dai compagni che non avevano giocato. Sono proprio un gruppo solido e unito. Mingazzini ci ha dato subito la capacità di leggere le fasi della partita. La sua esperienza è stata molto importante e l’abbiamo scelto proprio per questo. Abbiamo ritrovato anche Raicevic. Sia chiaro: oggi mi prendo gli elogi per meriti altrui, in questo caso di Bruno Russo, che ha voluto Raicevic. Dai, oggi la vittoria è di tutti, dal presidente, ai giocatori, all’allenatore per arrivare ai magazzinieri. A questa squadra serviva la necessità di togliersi l’entusiasmo del campionato dilettanti. Di fronte a noi c’erano elementi forti e d’esperienza come Pichlmann, Morero e altri ancora. Insomma, una squadra avversaria forte ed esperta, ma non abbiamo visto la differenza. Ora, però, lasciatemi godere questo successo>>.

Mingazzini (centrocampista della Lucchese): <<Abbiamo fatto molto bene per 70’ minuti, poi la forza d’urto del Grosseto si è vista, ma abbiamo vinto. Siamo un bellissimo gruppo e sono felice di quanto abbiamo dimostrato oggi. Personalmente ho fatto benino, perché anche era da diversi mesi che non giocavo. Ora sono felice di incontrare il Pisa. Spero nell’apporto dei nostri tifosi>>.

Ferretti (attaccante della Lucchese): <<Il gol? Ci credevo eccome. È tanto che ci provavo e oggi finalmente è arrivato, anzi, ne sono arrivati due. Soprattutto è arrivata la vittoria. Una doppietta così mi dà tanta soddisfazione>>.

Raicevic (attaccante della Lucchese): <<Abbiamo fatto di tutto per vincere. Felice per aver ritrovato il posto da titolare e per la vittoria. Ho fatto reparto da solo. Sono proprio soddisfatto. Tutti cerchiamo di dare un contributo. Siamo un gruppo unito. A Correggio ricordi indelebili, ma venerdì mi aspetto di giocare un altro derby da rammentare>>.

Di Masi (portiere della Lucchese): <<Mi sono guadagnato la pagnotta. Sul finale c’è stato un po’ da lavorare. Dopo tanti mesi bene così. L’uscita di Mingazzini ci ha fatto arretrare un po’, ma alla fine abbiamo vinto pur soffrendo. Il Grosseto è salito leggermente quando siamo calati noi e ha trovato il gol su una nostra sbavatura. Siamo qui per fare bene>>.

2 Comments
  1. Daniele 5 anni ago
    Reply

    Vediamo, sentiamo se questa sera in trasmissione viene criticata fortemente la prestazione la squadra il mister oppure viene come sempre gettata acqua sul fuoco e viene visto il bicchiere mezzo pieno.
    Quì il bicchiere è vuoto e completamente asciutto.
    Vediamo se il sig. Roggi continua a difendere la squadra.
    Camilli dai la sveglia a tutti!!!

    • Grifo65 5 anni ago
      Reply

      CAMILLI DAI COMPRA I GIOCATORI VERI!!! PER VINCERE BISOGNA SPENDERE E SPENDERE BENE!!!
      NON SI FANNO LE NOZZE COI FICHI SECCHI!!! CAMILLI SVEGLIATI RITORNA QUELLO DI SETTE ANNI FA!!!

Rispondi a Grifo65 Annulla risposta

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news