Cacitti nell’occhio del ciclone. Ma il tecnico non molla: ” Continuerò a lavorare come ho sempre fatto”

Marco Cacitti

Pur tornando indietro nel tempo è difficile trovare un risultato così negativo e clamoroso allo stesso tempo per il Gavorrano. Eppure la squadra maremmana è riuscita nel poco invidiabile record di subire un 6-1 dal Foligno, nell’ultimo turno di campionato. Sei minuti di follia che nel secondo tempo hanno condannato definitivamente i ragazzi di mister Cacitti ad una pesante sconfitta. I giocatori alla fine della gara erano frastornati. Anche loro non si capacitavano di questa brutta figura. Un risultato tennistico che condanna i minerari sempre più lontano dalla parte alta della classifica. Ma questo è l’ultimo dei problemi di mister Cacitti, quando a mente fredda prova a spiegare i motivi di questa incredibile battuta d’arresto “ Eppure non c’erano stati segnali che potevano fare prevedere un risultato così clamoroso” Precisa l’allenatore del Gavorrano “ Abbiamo improvvisamente perso la testa e dal punto di vista psicologico c’è stato un cedimento preoccupante. Sul due a uno per il Foligno, il crollo mentale è stato totale” mister Cacitti parla anche della sua posizione come allenatore “ Se decidono di tenermi io sono qui a disposizione. Io continuerò a lavorare come ho sempre fatto, con dedizione e sacrificio, nell’interesse del Gavorrano” La società, a questo proposito, rinnova la fiducia al suo allenatore e precisa che vuole continuare il cammino in serie D con Cacitti in panchina “ Spero di recuperare qualche giocatore per la prossima settimana. Il Foligno ha una rosa ampia di atleti. Se manca qualcuno, può permettersi di fare giocarne altri e la squadra non ne risente. Il Gavorrano no. Le assenze per noi sono importanti. Io comunque non mi sottraggo alle mie responsabilità, che però devono essere divise in parti uguali fra tutti. Dico solo che questo campionato è una C/2 mascherata da serie D e quindi molto più difficile di quello che sembra. Il Gavorrano deve dimostrare di essere la squadra forte tecnicamente come si diceva alla vigilia della stagione. Dobbiamo fare meno proclami e pensare di più al campionato che ora si fa più difficile. Dovrò lavorare molto a livello mentale con i ragazzi, per fargli dimenticare in fretta il brutto stop di questa settimana. Nello stesso tempo i giocatori si devono calare di più nella categoria. Per uscire da questa situazione dobbiamo fare quadrato tutti insieme, società, allenatore e giocatori. Solo così potremo invertire la rotta” conclude mister Cacitti.

16 Comments
  1. osservatore 5 anni ago
    Reply

    Cioè male. Mi domando come la dirigenza del Gavorrano abbia prima formato un organico del genere e poi l’abbia affidato a uno bollito come Cacitti. Sicuramente ci sono dei motivi che a noi sfuggono. E’ovvio che ci mette i soldi possa fare come gli pare, ma anche se è certamente una brava persona, possibile che nessuno si renda conto dell’inadeguatezza di questo allenatore?

    • nebbia 5 anni ago
      Reply

      Premetto che non seguo il gavorrano dal campo ma conosco CACITTI,è l’allenatore che ha portato il gavorrano in serie D vincendo 2 campionati,non sarà Capello o Trapattoni ma è un uomo che dà carattere alla squadra ed anche qualche buon schema,per cui se il Cacio ha le sue colpe,credo che non abbia i giocatori giusti per la categoria.
      Naturalmente qualcuno deve avere colpa ed è più facile darla all’allenatore che alla società.
      Comunque fora squadra maremmane.

      • rocco 5 anni ago
        Reply

        Infatti è l’uomo che appena andato in serie D il Gavorrano ha esonerato due volte….Poi il curriculum parla chiaro, a parte Gavorrano e Grosseto nella preistoria…Scansano in prima categoria, Montalcino….e sempre esonerato….poi Nebbia, senza nessuna polemica e poi il calcio è bello perchè è vario, ma Cacitti e gli schemi mi sembrano francamente due concetti agli antipodi 🙂

  2. Senzanome 5 anni ago
    Reply

    Giovani.. I giovani.. Deve far giocare i giovani ancora non l’ha capito!!!!
    Almeno loro giocano per mettersi in mostra non per altro.. Più giovani e meno vecchi!!

  3. sturm und drung 5 anni ago
    Reply

    cacitti, fai come silva: SLOGGIA !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    • numero 7 5 anni ago
      Reply

      Pensate che sia tutta colpa di cacitti? Vero avrà le sue colpe ma quando le punte non segnano il portiere e scandaloso il centrocampo non crea gioco che si fa? Se colpa gli si vuole dare e quella di non mandare in panchina chi non merita di stare in campo evidentemente perché la società impone questo. Esempio Abibi domenica prossima panchina. Le punte non segnano panchina. I cambi ci sono tanto peggio di così……… ma farli sentire irremovibili fino ad ora…… palloni tanti. Ma palle poco.

  4. roberto 5 anni ago
    Reply

    se il centro campo non gioca di chi è la colpa????????????????????????
    se l’allenatore non da un gioco alla squadra che ci sta a fare??????????????????????????????????
    se la truppa non ha le palle è segno che non le ha nemmeno il comandante….e il brutto è che non se ne rende nemmeno conto e cerca 1000 espedienti x non rassegnare delle sacrosante dimissioni….povero Gavorrano…

  5. Perpetua 5 anni ago
    Reply

    Risiamo alle solite ?!?! Ma per chi dice che devono mettere i giovani ?!?! MA quali sono ?
    La Maremma negli ultimi anni da mettersi le mani nei capelli ,Grosseto con i problemi di gestione , il settore giovanile ditemi i calciatori che sono sbocciati , Gavoranno retrocesso 2 volte, Albinia retrocessa, Manciano retrocesso , San Donato e Ribolla in promozione …ma do si vole anda’ ?
    Se guardo le classifiche delle giovanili invece e’ …Grosseto ultimo ,Gavorrano ultimo ,Nuova Grosseto B. ultimo, Roselle leggermente piu’ su…Aliievi della Nuova Grosseto un po’ meglio ,Sauro giu’,gia’ Allievi Grosseto penultimi.
    E poi se saltasse Cacitti proponete un nome ,chi c’e’ nel grossetano ? E di fuori ?

    Vi atteggiate a bimbiminkia …il calcio bisogna conoscerlo affondo…..
    Faccio un esempio al volo…domenica giocano i giovani del posto 1-2-3 partite ,poi ci si accorge che li stanno bruciando…poi nel giro di 3 anni fanno questi passaggi—-Promozione-Prima Categoria e poi smettono , scommetto una cena fra 3 anni…ve la pago a tutti.

    • numero 7 5 anni ago
      Reply

      Perpetua. Di ragazzi che sanno giocare nel grossetano c e né sarebbero tanti. Non faccio nomi per correttezza. Concordo Su alcuni tuoi passaggi. Ma non concordo che si faccia di tutta un erba un fascio. Qualcuno si atteggia ma tanti Lo fanno con umiltà. Come in tutte le categorie. I campionati di serie d sono per ragazzi giovani. Diamo più spazio. Se son fiori fioriranno. Bebj minchia ma che cavolo cent

  6. Numero 6 5 anni ago
    Reply

    Numero 7 attaccare alcuni giocatori non è giusto. Per il portiere poi, che è un giovanissimo , è vero che ha sbagliato domenica ma ricordiamoci che è stato importantissimo per i punti fatti

    • numero 7 5 anni ago
      Reply

      Tutti attaccano cacitti ma poi non guardano chi sta in campo. Letti i giornali? Corriere di maremma corriere dell Umbria corriere di Siena. Non ti scandalizzare per così poco. Corriere di maremma Abibi 4 gol sul groppone. Chi c era in porta cacitti? Per la giovane età vero……. chiedo scusa. Ma le critiche fanno bene sempre. Qualsiasi età abbiamo.

    • ex difensore 5 anni ago
      Reply

      Numero 7. la prossima volta chiedi la carta d identità. critica giusta in campo uomini. numero 6 oppure potevi mettere n 1. ma per favore.

  7. rispoli alessandro 5 anni ago
    Reply

    Ma l’allenatore e soprattutto i giocatori, chi li ha scelti?
    Come in tutte le squadre di qualsiasi categoria, il Direttore Sportivo.
    E i Direttori Sportivi fanno solamente i loro interessi, sempre!
    (alla faccia dei fessi dei Presidenti)
    Cosa volete che gli interessi valorizzare i migliori giocatori (giovani o meno giovani) delle nostre parti! Assolutamente niente!

  8. rocco 5 anni ago
    Reply

    E vabbè, se Vetrini ha scelto Cacitti allora bisogna che lo ricoverino al Centro Igiene Mentale. Io credo che il Gavorrano, fra giovani della provincia, calciatori esperti e non, sia una delle migliori squadre del girone. Se poi la società non se ne accorge, in questa situazione penso che il direttore sportivo e i calciatori siano i meno colpevoli. Secondo me se Cacitti non viene esonerato al più presto, il Gavorrano rischia una brutta fine.

  9. Perpetua 5 anni ago
    Reply

    Fate finta che io sia un osservatore di calcio ,vorrei che voi scrivete 3 nomi interessanti e di prospettiva del grossetano .
    Su chi ha le palle scriva i nomi…. poi vediamo fra qualche anno.

    Questa e’ solo mera curiosita’ ,di vedere che c’e’ nel panorama calcistico, e di vedere se avete occhio…

  10. Io intanto inizio con quattro….Fratini, Fanciulli (97). Guazzini, Anselmi (2000)…ma ti garantisco che ce ne sono molti altri e tralascio i portieri, nel Grosseto, almeno tre, hanno grandi potenzialità…

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news