Grifone, possibili Multineddu come dirigente e Saitta per la porta

Multineddu (immagine tratta da: www.sardegnasport.com)
Salvatore Saitta (immagine tratta da: www.cronachemaceratesi.it)
Salvatore Saitta (immagine tratta da: www.cronachemaceratesi.it)

Grosseto. La dirigenza del neonato Fc Grosseto aveva preannunciato un comunicato stampa per oggi pomeriggio attraverso cui dare i nomi dei primi giocatori ingaggiati. Tuttavia, tale comunicazione potrebbe slittare in attesa dell’ufficialità da parte della Figc relativa all’ammissione del Grifone in Serie D. Insomma, un po’ di sana scaramanzia. Detto ciò, il lavoro in casa biancorossa procede spedito e i giocatori pronti a vestire la casacca maremmana sono già molti. Tra questi, probabilissimi Zotti e Lacarra, entrambi nelle ultime due stagioni a Bisceglie. Secondo i colleghi di Cronachemaceratesi.it, poi, Grosseto e Viterbese si starebbero contendendo il portiere classe ’96, Salvatore Moreno Saitta, nell’ultima stagione nelle Marche. Tuttavia, considerato che la Viterbese ha ingaggiato per un anno l’ex-unionista Roberto “Bube” Pini, al quale ha promesso un posto da titolare, rimane logico pensare che Saitta possa davvero giungere a Grosseto. Infine, ci potrebbe essere l’arrivo nella nuova società biancorossa, in un ruolo ancora da definire, di Gianfranco Multineddu, ex-ds, team manager e osservatore di diverse squadre (Tempio, Campobasso, Fondi, Colligiana, Reggiana, Salernitana), compreso il Pescara ai tempi di Pincione e scopritore di un certo Marco Verratti. In caso di accordo tra le parti, il Grosseto potrebbe così avvalersi dell’aiuto e dell’esperienza di un profondo conoscitore della Lega Pro e della Serie D.

Nella foto principale, Gianfranco Multineddu (immagine tratta da: www.sardegnasport.com)

3 Comments
  1. Marcello 4 anni ago
    Reply

    Ma sul settore giovanile ci sono novità o è confermata la gestione a Brogelli?

    • Maremmano vero!!!! 4 anni ago
      Reply

      Silenzio di tomba…..speriamo bene!!!!

  2. montelabro 4 anni ago
    Reply

    Onore a Stefano Osti, sempre presente quando il grifone rischiava di sparire. Avrei molto gradito la sua presenza come nostro baluardo e riferimento , ma pazienza. Grazie Stefano!

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news