Robur-Gavorrano: le interviste. Morgia: “Delusione fra le più grandi della mia vita”

Massimo Morgia e Antonio Ponte in conferenza stampa a fine incontro
SIENA. Sguardi tesi e volti tirati, il Siena si complica la vita. 3-3 col Gavorrano, Poggibonsi a -2. Domenica a Massa per prendersi la Lega Pro. Serve una vittoria, con un pareggio sarebbe spareggio (in caso di vittoria del Poggibonsi): “Una delle delusioni più cocenti della mia vita – esordisce Morgia in sala stampa –. Una città intera voleva festeggiare il ritorno nel mondo in cui merita di stare. La delusione è tanta, ma non dovrà compromettere il nostro cammino. Prima della gara avevo chiesto di usare la testa e di metterci il cuore, sotto questo profilo i ragazzii sono stati bravi. Adesso esorto tutti quanti a stare vicino alla società e ai ragazzi. Sarà la settimana decisiva, anche se potrebbe non essere l’ultima visto che c’è l’eventualità spareggio. È un momento delicato ma, come diceva Totò, deve passare la nottata”.

Poco da recriminare sulla partita disputata dal Siena: “Abbiamo disputato un primo tempo meraviglioso – continua il mister bianconero – nel quale abbiamo chiuso il Gavorrano nella sua metà campo. Dopo la loro rimonta, abbiamo rincorso e dato tutto quello che avevamo. Abbiamo costruito occasioni in quantità industriale. Purtroppo queste sono partite in cui il lato emotivo condiziona molto. In settimana abbiamo lavorato molto sul lato psicologico, lo faremo anche nei prossimi 7 giorni”.

Prima di Morgia una battuta anche da parte del presidente Ponte: “Speravo di esser qui a dire delle cose diverse, purtroppo questo è il calcio. Abbiamo fatto di tutto, stavolta ci è mancato un pizzico di fortuna. La svolta della partita è stato il rigore fallito da Minincleri. Va dato merito agli avversari che hanno vinto anche oggi. Ci aspetta un’altra settimana di sofferenza, ma dimostreremo ancora una volta che il gruppo è unito. Speriamo che il campo domenica prossima dia una conferma in questo senso. Invito tutti ad andare in massa a Massa, siamo fiduciosi per domenica”.

Dalla ns. redazione di www.sienasport.it – Alessandro Lorenzini

8 Comments
  1. Roberto Martini
    Roberto Martini 4 anni ago
    Reply

    Volevano festeggiare..grande Gavorrano

  2. tommy 4 anni ago
    Reply

    eh no , cosi’ non va bene, fate di tutto per farvi rivedere fra 30 anni, siete troppo di parola…

  3. acidina 4 anni ago
    Reply

    Hanno fatto un errore gravissimo sottovalutando il Gavorrano. Complimenti per la sportività di tutti i “tifosi” che hanno preso a sassate il pullman dei calciatori maremmani , meritano proprio la Lega Pro…mah!!!!

  4. sportivo 4 anni ago
    Reply

    ancora a siena si credono chissà chi invece dovrebbero sapere che il mondo è cambiato molto cambiato

  5. Grifo1912 4 anni ago
    Reply

    Veramente lo diceva Eduardo De Filippo

  6. lupo 69 4 anni ago
    Reply

    A Siena non si rendono conto che erano solo la “squadra del monte” ed hanno vissuto al di sopra delle loro possibilità. Una volta che il MPS ha chiuso il rubinetto e’ fallito tutto, calcio e basket. Se riusciranno a rifare 10 anni di serie A senza il MPS sarò il primo a fare loro i complimenti in caso contrario il loro passato in massima serie sarà ricordato solo per grazia ricevuta, cari (ex) figli di papà.

  7. Mikele69 4 anni ago
    Reply

    Grande gavorrano! I senesucoli si credono ancora di essere al centro del mondo, ma è finita la pacchia! Ora vediamo se ci vedremo il prox anno…fino alla fine forza Grosseto e Maremma!

  8. roberto 4 anni ago
    Reply

    Morgia in conferenza stampa ogni tanto fattelo venire un tic!

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news