Lega Pro: ultima giornata di campionato

Grosseto-Prato 1 a 3. Il pratese De Agostini (col numero 3) esulta dopo aver realizzato il rigore dell'1 a 2 - 27 aprile 2014. Lega Pro Prima Divisione girone B

GROSSETO. Ultima giornata della regular season del campionato di lega pro che potrà cambiare veramente poco a livello di classifica generale; spicca il confromto del Curi tra il Perugia capolista ed il Frosinone secondo in classifica, con gli umbri che avranno a disposizione due risultati su tre per festaggiare il meritato ritorno in serie B, ma la tosta squadra ciociara, sono sicuro che darà del filo da torcere agli umbri fino all’ultimo minuto. Il resto della giornata vedrà partite che serviranno esclusivamente a determinare la griglia dei play off, con il terzo posto (secondo in griglia) già appannaggio del Lecce anche se osserverà il turno di riposo. Una partita che non avrebbe influenzato in maniera determinante la classifica è quella che avrebbe visto doversi affrontare Ascoli e Nocerina, ma per la nota vicenda che ha coinvolto la squadra campana, i marchigiani guadagneranno i tre punti senza giocare.
Il programma della 34a giornata vede il derby Viareggio Pisa, Pontedera Gubbio, Prato Benevento e Paganese Salernitana affrontarsi con una sola squadra interessata alla classifica per i play off (nello specifico cercheranno la posizione migliore Pisa, Pontedera, Benevento e Salernitana), mentre L’Aquila Catanzaro vedrà entrambe le squadre affrontarsi per cercare la posizione migliore.
L’ultima partita da analizzare è Barletta Grosseto; non nascondo che avrei volentieri commentato l’incontro con ancora qualche speranza di accesso ai play off, ma l’inopinata sconfitta interna di domenica scorsa ha affondato tutte le velleità della squadra biancorossa. Certo, domenica scorsa la delusione è stata grossa, ma, ragionando a mente fredda, dobbiamo riconoscere che, aldilà di certi episodi negativi che hanno sicuramente danneggiato la squadra biancorossa, non è stata quella partita che ci ha levato i play off; dobbiamo ammettere, forse a causa di un’estate passata in modo non certo tranquillo, forse a causa di un “momentaneo” appannamento della voglia del Presidente, quello che è mancato a questa stagione è stato un vero e proprio obbiettivo da inseguire. E dire che, nonostante tutto, una buona squadra, con il tempo era stata fatta, un ottimo allenatore alla fine si era trovato, ma forse tutto questo è arrivato troppo tardi per poter recuperare quello che si era lasciato per strata con le precedenti gestioni. Il risultato, sicuramente inferiore alle attese ed alle possibilità, è stato che la nostra squadra, pur navigando sempre ai margini della griglia play off, saldamente non ci è mai stata dentro (se non ricordo male ha occupato la nona posizione per una sola settimana) ed era francamente difficile riuscire ad entrarci proprio nelle ultime giornate. Io, però, in questo quadro apparentemente negativo, vedo tanta positività; vedo un allenatore sul quale si potrebbe puntare per progettare e programmare la prossima stagione, vedo alcuni giocatori attualmente in rosa, da confermare e da far partecipare attivamente al progetto, resta l’incognita della società e del suo maggiore esponente, il Comandante Piero Camilli, che se solo ritrovasse i giusti stimoli (anche superando momenti difficilissimi come quelli che sicuramente sta passando da tre giorni a questa parte) e la voglia di rimettersi in gioco, potrebbe far decollare il progetto biancorosso. Di quale progetto sto parlando? Ovviamente la scalata alla serie B visto che non credo che il Comandante abbia voglia di chiudere questo capitolo così come è la situazione oggi.
Con questo, anche per questa stagione, si chiudono i miei interventi su questo sito; inizierà ora un periodo di pausa che vedrà le altre squadre impegnate nei play off, mantre la squadra biancorossa dovrà necessariamente riprogrammare il futuro. Per quanto mi riguarda, dopo acer rinraziato il proprioetario del sito per l’opportunità che mi viene concessa do appuntamento alla prossima stagione nella speranza di poter commentare situazioni più accattivanti e una marcia del Grosseto, per quanto più possibile, nelle zone alte della classifica. (AS)

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news
Gs

GRATIS
VIEW