Basket Calcio

La Gea torna subito grande ed espugna il parquet di Vaiano (75-51)

Gea Basket 2018/2019

Valbisenzio Vaiano-Gea Grosseto 51-75

VALBISENZIO: Picchianti, Ottanelli 3, Poli 2, Mavilia 2, Vannoni 13, Pignatelli 5, Mariotti 11, Bonari 15, Gori, Parisi. All. Alberto Vaiani.

GEA GROSSETO: Canuzzi n.e., Zambianchi 8, Perin 12, Romboli 5, Morgia 4, Furi 6, Ricciarelli 13, Santolamazza 5, Gruevski 4, Roberti 18, Bocchi. All. Pablo Crudeli.

ARBITRI: Matteo Indrizzi di Sinalunga e Francesco Benassai di Arezzo.

PARZIALI: 10-22, 22-40; 41-61.

NOTE: espulso Ottanelli per doppio tecnico al 4°; infortunio a Romboli (distorsione alla caviglia destra) nel secondo quarto. 

Grosseto. Grande dimostrazione di forza della Gea Basketball Grosseto che espugna il parquet di Vaiano (75-51 il finale) nell’ottava giornata di ritorno del girone A di serie D. I ragazzi di Pablo Crudeli sono scesi in campo desiderosi di vendicare lo stop infrasettimanale contro San Giovanni Valdarno e hanno centrato l’obiettivo con relativa facilità contro un avversario che sul campo amico ha vinto sette incontri. Santolamazza e compagni, con autorità, hanno preso in mano la gara non permettendo mai ai pratesi di farsi minacciosi, grazie ad una difesa che ha subito appena 51 punti. Un successo che consente di rimanere soli in vetta al campionato con quattro lunghezze sul Campi Bisenzio a sette giornate dalla fine della regular season, con la seconda in classifica che deve far visita ai grossetani.

All’inizio, dopo il salto a due, le due squadre sbagliano molto e il risultato non si sblocca prima di due minuti, poi la Gea prende subito in mano la gara con un parziale di 6-0, firmato da Roberti e Furi. Vaiano si riporta sotto (5-6), ma i grossetani allungano nuovamente fino al 23-10. Nel secondo periodo, nonostante l’infortunio a Dario Romboli, la capolista prende il largo, andando all’intervallo sul 40-22 dopo aver avuto anche venti punti di margine. La ripresa si apre con la bomba di Marco Santolamazza che porta la Gea a +21. Con il passare dei minuti il divario tra le due squadre si è ampliato fino a raggiungere un massimo di 28 punti (28-56) a 4’40 dalla fine del terzo quarto.  Il Vaiano non molla e anche grazie a qualche canestro da tre (ne ha messi insieme quattro) riesce a presentarsi all’inizio dell’ultimo periodo sotto di venti lunghezze. La Gea mette in campo gli juniores Bocchi e Gruevski (ma non l’influenzato Canuzzi, in panchina per far numero) e riesce sempre a mantenere il distacco sopra i venti punti, chiudendo sul 75-51.

Redazione

Aggiungi commento

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.