Basket serie C, Sanitaria Ortopedica super travolge il Galli San Giovanni Valdarno

Elena Furi in azione

Sanitaria Ortopedica Grosseto-Galli San Giovanni 58-34

SANITARIA GEA: Severini, Costanza Balestrazzi 3, Mancioppi 2, Sposato 19, Furi 18, Giulia Camarri 1, Tamberi 4, Nalesso 2, Benedetti. All. David Furi.

GALLI S.GIOVANNI: Brandini 2, Zucconi 2, Crocetti 2, Castellucci 2, Pieraccini 4, Morandi 6, Frosali 3, Tuberoni, Caneschi 2, Chiodi 2, Viticchi 9.

ARBITRO: Pastorelli di San Vincenzo.

PARZIALI: 10-9, 28-21; 49-30

USCITA PER FALLI: Viticchi.

Con la nuova arrivata Sposato subito protagonista, la Sanitaria Ortopedica Gea travolge (58-34) il Galli San Giovanni Valdarno nella penultima giornata del campionato di serie C femminile. Le ragazze di David Furi, contro un avversario di spessore, sono state straordinarie, confermando la crescita vista nelle scorse settimane e l’arrivo di tre nuove giocatrici dal Costone Siena (sabato sera sono state schierate solo Sposato e Costanza Balestrazzi) ha finito per dare la giusta tranquillità a tutto il gruppo. La sonante vittoria a spese del Galli, sceso in Maremma per avvicinarsi ulteriormente alla zona playoff, è figlia di una gara perfetta. Nel primo tempo Nalesso e compagne hanno ribattuto colpo su colpo agli attacchi valdarnesi, riuscendo comunque a tenere sempre la testa avanti. Nella ripresa, trascinate dalla giornata di grazia di Elena Furi e dalle quattro bombe di Angela Alessandra Sposato, esterno classe 2000, che si è presentata con 19 punti a referto, la Sanitaria Gea ha preso il largo, chiudendo la terza frazione a +19, arrivando a 24 alla sirena, subendo appena 13 punti nei secondi venti muniti, di cui quattro nell’ultimo periodo.

«Abbiamo fornito una gran bella prestazione – esulta il coach David Furi – ho finalmente ritrovato la mia squadra, pronta a lottare su ogni pallone, a giocare con il coltello tra i denti. Ho visto una trasformazione rispetto alla partita sofferta dell’andata vinta con sole sette ragazze a referto, dopo essere arrivati con il nevischio a San Giovanni. Sono contento della bella prestazione, della straordinaria difesa, che ci ha permesso di cambiare il volto alla gara nel secondo tempo. Nei primi due tempi abbiamo un po’ sofferto la fisicità del Galli, ma tutte sono state splendide».

«MI fa immensamente piacere – aggiunge il tecnico grossetano – che lo spogliatoio abbia riservato una bella accoglienza alle ultime arrivate. Contro il Galli abbiamo potuto schierare solo Costanza Balestrazzi e la Sposato, che si sono subito integrate con il gruppo e hanno festeggiato una vittoria importantissima. Cosa ci possono dare le tre senesi? Tanto. Provengono da una scuola importante, conoscono la pallacanestro e possono tranquillizzare il resto della squadra. Per alcune settimana le giocatrici presenti hanno dovuto fare un lavoro doppio. Adesso la rosa torna ad essere lunga e ognuno potrà dosare le proprie energie e il sottoscritto ha più possibilità di rotare i quintetti e mettere sempre in campo quello mentalmente più pronto».

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news