Connect with us

Follonica Gavorrano

Il Gavorrano mette in ginocchio il Pisa (1-0). Allo Zecchini la risolve Brega

Published

on

Grosseto – Il Gavorrano vince l’ennesima battaglia. Allo Zecchini i minerari schiantano 1-0 il Pisa, che al termine dell’incontro subisce la pesante contestazione dei suoi tifosi, accorsi in 500 al seguito dei nerazzurri. Grande festa invece per la squadra di Favarin, che continua a collezionare punti tra le mura amiche, dove è in striscia positiva da ben tre turni (2V e 1N).

Partita che inizia con un leggero ritardo per un sopralluogo del direttore di gara che valuta le condizioni, per nulla ottimali, del terreno di gioco. La sfida, contratta, giocata su un campo pesante, sembra favorire il Gavorrano, che al 7′ costruisce la prima occasione dell’incontro con Damonte. Soffrono gli ospiti sorpresi dall’intraprendenza dei minerari, che trovano il varco giusto al quarto d’ora: Capitan Brega riceve al limite dell’area e calcia indisturbato un rasoterra che si infila alla destra di Petkovic, per nulla impeccabile in questa circostanza. Il Pisa accusa il colpo e per gran parte del primo tempo non riesce a costruire occasioni pericolose, merito del centrocampo rossoblù che ne rallenta notevolmente il palleggio. I nerazzurri si vedono a sprazzi, Masucci fa quel che può, ma la migliore occasione per gli ospiti resta il palo esterno colpito dopo un cross deviato di Lisi. Al contrario, i padroni di casa vanno vicini al raddoppio con una gran botta da fuori di Papini, che si prende gli applausi del pubblico. Nella seconda frazione aumenta la pressione del Pisa, con Pazienza che inserisce subito Ferrante e Saint Maza, quest’ultimo trova subito lo spazio per battere a rete, ma Falcone è attento e manda in corner. Ancora i nerazzurri pericolosi al 37′ con Gucher che impatta bene di testa, ma è sempre l’estremo difensore dei minerari a salvare il risultato. La partita si innervosisce e i padroni di casa fanno la collezione di cartellini gialli. Al 44′ anche il tecnico rossoblù, Giancarlo Favarin, viene allontanato dal terreno di gioco per proteste. Il Gavorrano resiste ai 5 minuti di recupero con le unghie e con i denti e porta a casa un risultato pesantissimo, col rammarico per l’incredibile vittoria esterna del Cuneo a Livorno. In casa Pisa sembra invece esser finito il tempo di riflessione.

FT: Gavorrano-Pisa 1-0
Marcatori: 14′ Brega

GAVORRANO (3-5-2): Falcone; Ropolo, Mori, Marchetti; Favale, Remedi, Vitiello, Damonte, Papini; Brega (31′ s.t. Merini), Barbuti (11′ s.t. Moscati). A disposizione: Pagnini, Luciani, Bruni, Malotti, Borghini, Ferrante, Maistro, Gemignani. All. Favarin.

PISA (4-2-3-1): Petkovic; Filippini, Sabotic, Lisuzzo, Birindelli (19′ s.t. Mannini); Gucher, De Vitis; Giannone (1′ s.t. Saint Maza), Negro (1′ s.t. Ferrante), Lisi; Masucci (19′ s.t. Di Quinzio). A disposizione: Reinholds, Maltese, Setola, Izzillo, Cagnano, Voltolini. All. Pazienza.

Arbitro: Sig. Stefano Lorenzin di Castelfranco Veneto
Assistenti: Sigg. Alberto Zampese di Bassano e Davide Moro di Schio

Ammoniti: Mori (G), Remedi (G), Falcone (G), Vitiello (G)
Espulsi: Favarin (G)
Recupero: 1′ p.t., 5′ s.t.

Spettatori: 753

Advertisement
Click to comment
0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

 

 




Copyright © 2020 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x