Connect with us

Follonica Gavorrano

Il Gavorrano mette in ginocchio il Pisa (1-0). Allo Zecchini la risolve Brega

Published

on

Grosseto – Il Gavorrano vince l’ennesima battaglia. Allo Zecchini i minerari schiantano 1-0 il Pisa, che al termine dell’incontro subisce la pesante contestazione dei suoi tifosi, accorsi in 500 al seguito dei nerazzurri. Grande festa invece per la squadra di Favarin, che continua a collezionare punti tra le mura amiche, dove è in striscia positiva da ben tre turni (2V e 1N).

Partita che inizia con un leggero ritardo per un sopralluogo del direttore di gara che valuta le condizioni, per nulla ottimali, del terreno di gioco. La sfida, contratta, giocata su un campo pesante, sembra favorire il Gavorrano, che al 7′ costruisce la prima occasione dell’incontro con Damonte. Soffrono gli ospiti sorpresi dall’intraprendenza dei minerari, che trovano il varco giusto al quarto d’ora: Capitan Brega riceve al limite dell’area e calcia indisturbato un rasoterra che si infila alla destra di Petkovic, per nulla impeccabile in questa circostanza. Il Pisa accusa il colpo e per gran parte del primo tempo non riesce a costruire occasioni pericolose, merito del centrocampo rossoblù che ne rallenta notevolmente il palleggio. I nerazzurri si vedono a sprazzi, Masucci fa quel che può, ma la migliore occasione per gli ospiti resta il palo esterno colpito dopo un cross deviato di Lisi. Al contrario, i padroni di casa vanno vicini al raddoppio con una gran botta da fuori di Papini, che si prende gli applausi del pubblico. Nella seconda frazione aumenta la pressione del Pisa, con Pazienza che inserisce subito Ferrante e Saint Maza, quest’ultimo trova subito lo spazio per battere a rete, ma Falcone è attento e manda in corner. Ancora i nerazzurri pericolosi al 37′ con Gucher che impatta bene di testa, ma è sempre l’estremo difensore dei minerari a salvare il risultato. La partita si innervosisce e i padroni di casa fanno la collezione di cartellini gialli. Al 44′ anche il tecnico rossoblù, Giancarlo Favarin, viene allontanato dal terreno di gioco per proteste. Il Gavorrano resiste ai 5 minuti di recupero con le unghie e con i denti e porta a casa un risultato pesantissimo, col rammarico per l’incredibile vittoria esterna del Cuneo a Livorno. In casa Pisa sembra invece esser finito il tempo di riflessione.

FT: Gavorrano-Pisa 1-0
Marcatori: 14′ Brega

GAVORRANO (3-5-2): Falcone; Ropolo, Mori, Marchetti; Favale, Remedi, Vitiello, Damonte, Papini; Brega (31′ s.t. Merini), Barbuti (11′ s.t. Moscati). A disposizione: Pagnini, Luciani, Bruni, Malotti, Borghini, Ferrante, Maistro, Gemignani. All. Favarin.

PISA (4-2-3-1): Petkovic; Filippini, Sabotic, Lisuzzo, Birindelli (19′ s.t. Mannini); Gucher, De Vitis; Giannone (1′ s.t. Saint Maza), Negro (1′ s.t. Ferrante), Lisi; Masucci (19′ s.t. Di Quinzio). A disposizione: Reinholds, Maltese, Setola, Izzillo, Cagnano, Voltolini. All. Pazienza.

Arbitro: Sig. Stefano Lorenzin di Castelfranco Veneto
Assistenti: Sigg. Alberto Zampese di Bassano e Davide Moro di Schio

Ammoniti: Mori (G), Remedi (G), Falcone (G), Vitiello (G)
Espulsi: Favarin (G)
Recupero: 1′ p.t., 5′ s.t.

Spettatori: 753

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Calcio

Serie D: Otto società hanno presentato ricorso alla Co.Vi.So.D nei termini previsti

Tra i nove club con istruttoria negativa manca all’appello solo il Savona

Published

on

Roma, 31 Luglio 2020 – Quest’oggi la Serie D ha compiuto un altro passo avanti verso la definizione dell’organico per la stagione 2020/2021. Delle 165 società aventi diritto San Marino e Vigor Carpaneto hanno rinunciato all’iscrizione; dei nove sodalizi, con istruttoria negativa a seguito della valutazione della Co.Vi.So.D, otto club hanno presentato ricorso nei termini previsti. Solo il Savona non ha presentato alcuna documentazione. La Co.Vi.So.D. esprimerà alla Lega Nazionale Dilettanti, entro il 4 agosto, parere motivato sui ricorsi proposti. La decisione sull’ammissione ai Campionati verrà assunta il prossimo 6 agosto dal Consiglio Direttivo della LND il quale potrà escludere anche quelle Società che, a seguito di accertamento, si siano rese responsabili della presentazione di documentazione amministrativa falsa e/o mendace.

Continue Reading

Calcio

Falcone esordisce in Serie A, soddisfazione in casa Follonica Gavorrano

Published

on

Genova – Soddisfazione questo pomeriggio per il Follonica Gavorrano e il dg Filippo Vetrini. Esordio in Serie A contro il Milan per il portiere Falcone, che ricordiamo ha vestito la maglia numero uno dei minerari nella seconda parte di stagione in Serie C.
Falcone infatti arrivò nel mese di gennaio per rinforzare la rosa e le sue prestazioni misero in evidenza tutte le buone qualità del portiere.
Adesso finalmente il suo esordio nella massima serie che purtroppo è coincisa con una brutta sconfitta contro un Milan in grande forma.

Continue Reading

Calcio

Ripresa dei Dilettanti, Sibilia: “Ingiusto non dare certezza ai nostri club. Senza protocollo sanitario si vanificano tutti gli sforzi compiuti”

Published

on

Roma, 29 Luglio 2020 – “Ripartire dopo il lockdown è l’obiettivo di tutti. Anche del calcio dilettantistico – spiega il presidente della Lega Nazionale Dilettanti Cosimo SibiliaMa ad oggi, nonostante il nostro impegno con contributi, agevolazioni, date e scadenze fissate, non vi è alcuna certezza sulla partenza delle attività. Dopo il protocollo FIGC per la ripresa e per gli allenamenti del 5 giugno scorso, nonostante i nostri solleciti nelle sedi opportune, non c’è al momento alcuna indicazione ufficiale per lo svolgimento di gare e campionati. Ci sono 12mila società e oltre 1 milione di calciatori e calciatrici che attendono con impazienza di sapere se alla fine dell’estate si riprenderà a giocare e in che modo”.

È questo l’interrogativo che pone Sibilia, facendosi portavoce della preoccupazione del gigantesco movimento della Lega Nazionale Dilettanti, di fatto la più grande comunità sportiva d’Italia e anche d’Europa. “Noi siamo il calcio genuino, quello del campanile e delle piccole imprese locali – prosegue il numero uno dei Dilettanti – quello che contempla il gioco a 11, il calcio femminile, il futsal e il beach soccer, quello dei camp estivi e delle sagre: insomma, quello messo già abbastanza a dura prova dall’emergenza sanitaria e che vuole, con tutte le sue forze, provare a ricominciare”.

La Lega Nazionale Dilettanti ha da tempo sollevato il problema attraverso i suoi organismi centrali e periferici con diverse iniziative. “Qui rischiamo di vanificare tutti gli sforzi compiuti per contenere l’emorragia di società e per mettere in sicurezza la stagione 2020-2021 – sottolinea Sibilia – mentre assistiamo al paradosso per cui lo sport amatoriale è ripreso, con la responsabilità demandata alle regioni, e il calcio dilettantistico non sa come e quando ripartire. Serve un protocollo sanitario adeguato e che si arrivi rapidamente ad una soluzione. Ripeto: proseguire con questa incertezza produrrà danni incalcolabili al nostro movimento che non merita di vedere mortificati i sacrifici fatti per assicurare la ripresa delle attività. Lo trovo profondamente ingiusto”.

Continue Reading

 

 

Advertisement




Copyright © 2020 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi