Serie D: il Grosseto contro l’Unione Sanremo, il Gavorrano vuol consolidare il primo posto con un successo sul Ligorna

Lombardi attaccato da due avversari

Grosseto. Ormai come una perla rara domenica scorsa è arrivato un punto per il Grosseto (16); un punto che serve a pochissimo in chiave classifica, ormai ampiamente compromessa non tanto per le attuali posizioni, ma in prospettiva futura visti i risultati delle giornate precedenti. Inoltre, proprio il mese di febbraio, rischia di darci la mazzata definitiva con tre incontri difficilissimi (con squadre tutte in zona play off), fino alla sfida impossibile contro il Gavorrano. Domenica prossima cominciamo infatti con l’Unione Sanremo (34) che, con tutta probabilità, farà di un sol boccone la banda di ragazzini volenterosi (ribadisco che loro e chi ci mette la faccia non lesinando l’impegno, vanno solo ringraziati per quello che fanno), ma senza alcun tipo di esperienza che, alla lunga, nei novanta minuti, inciderà in maniera determinante.
Per il resto sembrerebbe una giornata senza particolari sussulti, priva di big matches, e destinata a favorire le squadre di alta classifica, senza rivoluzionare nulla; vedremo infatti Finale (30) – Argentina (30), squadre appaiate in classifica, senza particolari problemi, che strizzano l’occhio ai play off, ma che non sembrano, a mio modesto parere, poter rientrare tra le squadre che disputeranno la post season; Lavagnese (37) – Ponsacco (27) con i padroni di casa in piena bagarre play off, con molte possibilità di disputarli e gli ospiti, certamente non salvi, ma che proprio dalla partita contro il Grosseto hanno trovato la forza di svoltare e di portarsi verso zone più tranquille di classifica; Massese (40) – Jolly Montemurlo (25) con la squadra apuana che è stata l’unica a poter approfittare del mezzo passo falso del Gavorrano nello scorso turno rosicchiandogli due punti, mentre gli ospiti, che nello scorso turno hanno fermato proprio la capolista, invece rientrati inopinatamente in zona play out.
La giornata prosegue con Real Forte Querceta (34) – Fezzanese (18) con i primi ospiti allo Zecchini nell’ultimo turno, obbligati al pari e vogliosi di rifarsi per restare in griglia play off, e gli ospiti, invece, che arrancano nelle zone a rischio della classifica; Savona (37) – Ghivizzano (22), altro testa-coda con i padroni di casa favoriti in virtù di una classifica che li vede attualmente terzi; lo spareggio salvezza tra il fanalino di coda Sporting Recco (13) – Viareggio (18), entrambe le squadre in zone rischiose di classifica, mentre Valdinievole Montecatini (31) – Sestri Levante (25) con la prima che potrebbe cercare di rientrare in zona play off e la seconda con l’ossessione di rientrare in quella play out.
In chiusura di programma avremo Gavorrano (44) – Ligorna (28) dove con una vittoria i minerari confermerebbero almeno il vantaggio fino a qui acquisito, vantaggio che comunque, rispetto alle terze, è aumentato nonostante il mezzo passo falso di Montemurlo. Il pericolo quale potrebbe essere: iniziare a sottovalutare certi incontri nei quali gli avversari, che quasi certamente si salveranno senza faticare troppo, potrebbero dare l’impressione di non impegnarsi a fondo contro la prima in classifica; io sono convinto che questo non succederà, ma sono anche dell’opinione che mister Bonuccelli saprà dare le giuste motivazioni al gruppo in modo da tenere alta l’attenzione anche in partite che, solo all’apparenza, potrebbero sembrare meno insidiose. (AS)

1 Comment
  1. attilio regolo 3 anni ago
    Reply

    E’ imponderabile quello che talvolta puo’ ottenere l’orgoglio e lo spirito di sopravvivenza. Forza Grosseto!

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news
Gs

GRATIS
VIEW