Il punto dopo la 20° giornata: al quarto posto spunta il Paganico

Nella foto Pecchi, bomber del Badesse

GROSSETO- La 20esima giornata del girone F di Prima Categoria rinforza ancora di più le posizioni sul podio del campionato, con le prime tre della classe, intervallate da un cospicuo numero di punti, che hanno fatto il vuoto dietro di loro. Il Ribolla si impone con autorevolezza nella difficile trasferta di Fonteblanda, con i neroverdi che, con la terxa sconfitta consecutiva, precipitano in graduatoria. Per il team di Scheggi le Badesse sono ormai lontane (dieci punti), ma a impensierire per la lotta alla piazza d’onore rimane solo il Valdarbia, vincitore nel derby con il San Quirico e distante sempre cinque punti. Chi, forse, nonostante il risultato, ha faticato di più, è stata proprio la capolista, che ha sofferto nella prima frazione a Castiglione della Pescaia, ma ha poi sfruttato a pieno l’inferiorità numerica dei rossoblù, sempre più destinati ai playout. Un gran balzo in classifica lo effettua il Paganico, ora quarto dopo la scoppiettante vittoria contro la Virtus Chianciano: grandi meriti vanno a mister Agresti, fondamentale anche da giocatore con un gol da antologia, e Massimiliano Magnani, autore di una tripletta nella ripresa: il fiuto del gol non conosce logorio con il tempo. Anche l’Alberese si riporta in zona playoff, agganciando il Sorano al quinto posto, con il blitz firmato Pedroni sul campo di Pienza. La squadra di Gaggi, invece, si spartisce dominio del gioco e punteggio con l’Argentario: un 2 a 2 ricco di emozioni che certifica il potenziale di entrambe le squadre. In chiave salvezza, grande vittoria in inferiorità numerica per il Caldana con il Ponte d’Arbia, superato così in classifica, mentre la Maglianese esce pesantemente sconfitta dalla trasferta di Pievescola e dovrà riprendere il filo del discorso per rimanere attaccata al gruppo playout. Nel girone D, torna finalmente alla vittoria il Follonica, impegnato con il Livorno Nord, grazie a una punizione di Duranti, scacciando così il pericolo playout; pareggia, invece, il Monterotondo di Cavaglioni in quel di Castiglioncello: i rossoverdi sono così fermi nella “pancia” della classifica.

3 Comments
  1. perplesso 6 anni ago
    Reply

    maggiorani, tenerini e calchetti, noi li rivogliamoooooooo….ma dove sono finiti? aridateceliiiiiii

  2. Nicola Pedone 6 anni ago
    Reply

    I miei più sentiti complimenti a Massimiliano Magnani che ritengo sia (stata) la seconda punta più forte del calcio dilettantistico grossetano degli ultimi 30 anni.. A 42 anni completerà il suo ennesimo campionato in doppia cifra, e visto che a mio avviso non viene sufficientemente messo in risalto quanto di buono ha fatto in 25 anni di carriera (non che l’articolo non lo menzioni, dico in generale..), volevo esprimergli tutta la mia stima. Tanti tanti complimenti, grande Max!

  3. antonio 6 anni ago
    Reply

    Essendo un abitante/tifoso della castiglionese mi dispiace vederla faticare per centrare la salvezza , considerando tutti i progressi fatti l’anno prima sia in prima squadra che nel settore giovanile … Spero che con il rientro di caldelli baccetti grossi e caporali posso arrivare al suo obbiettivo stagionale il prima possibile.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news
Gs

GRATIS
VIEW