L’Invictavolleyball cade in casa sorpresa da un ottimo Cus Pisa. I grossetani perdono il primato

Grosseto. Dopo sei vittorie consecutive accade quello che non ti aspetti. L’Invictavolleyball cade in casa per tre set a uno, domata da un ottimo Cus Pisa, che oltre a interrompere la corsa trionfale dei grossetani, gli soffia anche la prima posizione in classifica. E’ un pomeriggio nero per i biancorossi, bravissimi nel primo set che vincono facilmente senza difficoltà. Sembra tutto già scritto con i padroni di casa proiettai verso un facile successo davanti al pubblico di casa, accorso numeroso al palazzetto dello sport per sostenere a gran voce i ragazzi di coach Fabrizio Rolando. Invece l’allenatore dei pisani cambia rotazione iniziale al sestetto partente e nello stesso tempo approfitta di una calo generale in tutti i reparti dei grossetani che si trovano a subire il gioco degli avversari senza riuscire a trovare una soluzione accettabile per contrastarli efficacemente. Lo stesso Pellegrino, imprendibile nel primo set è ora preda del muro avversario più volte. Il forte opposto di Grosseto comincia ad innervosirsi con il passare del tempo e si fa prendere dalla frustrazione di non riuscire a mettere palla a terra come vorrebbe. Dall’altra parte della rete i pisani crescono punto dopo punto e cominciano a crederci fino al successo finale che festeggeranno a lungo anche a gara finita negli spogliatoi. Che non è giornata per i grossetani si capisce nel finale del secondo set, quando hanno più volte l’occasione per chiudere il parziale ai vantaggi senza riuscirci. Per i biancorossi, forse una battuta d’arresto, salutare e che arriva nel momento opportuno della stagione. L’ Invictavolleyball si scopre improvvisamente vulnerabile e da ora in poi dovrà essere consapevole che non può più permettersi di fare errori come ha fatto vedere in occasione della gara contro Pisa. La cronaca: il primo set è un monologo dei maremmani che si guadagnano un vantaggio consistente fino al 20/13. Pisa è annichilita. Non riesce a contrastare in modo efficace Pellegrino e compagni, che passano in vantaggio per 25/17. Ma la gara cambia improvvisamente nel secondo set. Grosseto rallenta il ritmo gara e Pisa ne approfitta per pareggiare i conti sul 15 pari. Si va avanti punto a punto fino a quando gli ospiti prendono in mano il pallino del gioco e ci rimangono fino al 28/26. Le sicurezze dei biancorossi cominciano a scricchiolare e crollano definitamente nel corso della terza frazione di gioco che si chiude ancora in favore dei pisani. Coach Rolando tenta la sostituzione degli alzatori. Entra Napolitano per Benedettelli, ma anche questa soluzione non ha l’effetto sperato. Anche il terzo set se ne va via con gli ospiti in vantaggio per 25/19. Le speranze dei biancorossi sono risposte tutte nel quarto set, ma Pisa ormai è sempre più decisa a fare bottino pieno al contrario dei maremmani che si fanno trovare sempre più impreparati in tutti i fondamentali. Il Cus conquista meritatamente i tre punti della giornata sul punteggio di 26/24 che mette la parola fine al match. Massimo Galletti

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

300X250 FIXED (VALIDO SOLO PER IL MOBILE - DA INSERIRE PRIMA DELLA CHIUSURA DEL TAG BODY)