Il punto dopo la 12° giornata in Prima Categoria: Albinia sempre più leader, Pienza e Amiata non sono ormai più sorprese

Albinia 2019/2020

MASINI REGALA IL TITOLO D’INVERNO ALL’ALBINIA. GRAN BALZO DEL CALDANA, PIENZA E AMIATA REALTA’ SEMPRE PIU’ CONSOLIDATE. Ha scelto sicuramente uno dei momenti più “giusti” Manuel Masini per iscriversi nel registro dei marcatori dell’Albinia: il suo gol in zona Cesarini ha piegato la resistenza di un coriaceo Massa Valpiana e regalato ai rossoblù il platonico titolo di campioni di inverno. Ma forse, più che per le stellette di mezza stagione, il ritorno ai tre punti di ieri smonta le velleità delle avversarie che, pur compiendo un percorso di tutto rispetto, si trovano a distanza siderale dalla capolista. Ma, come detto anche nelle settimane, la “colpa” più grande è la media stratosferica tenuta da Angelini e compagni, perché, tanto per prendere due esempi, a Pienza e Amiata è veramente difficile chiedere di più dello straordinario campionato che stanno facendo. Due gli uomini simbolo delle due compagini senesi: uno, D’Aniello, seppur giovane, era molto atteso viste le grandi annate a San Quirico e a Pienza si sta confermando come giocatore di assoluto valore. L’altro è una scoperta di questa annata, giovanissimo (2001), ma con già uno spiccato vizio per il gol: Tondi dell’Amiata. Entrambi gli attaccanti sono a quota otto reti e hanno trascinato le proprie squadre sul podio virtuale, prendendo un minimo di margine sulle squadre grossetane che nell’ultimo mese hanno avuto una resa in classifica piuttosto altalenante: lo Scarlino, seppur con un Colato straordinario, rimane in zona playoff pur avendo perso per strada alcuni punti, l’Aurora Pitigliano, Nuvola a parte, paga la scarsa incisività in zona gol, mentre Manciano e Massa Valpiana alternano grandi risultati a cadute rovinose e inaspettate, ma il recupero di mercoledì dà a entrambe l’opportunità di rivedere in parte questo giudizio. Tra le altre squadre, è il Caldana a meritare la ribalta per il successo ottenuto con tenacia e agonismo contro proprio il Manciano: tre punti griffati Biancalani che stanno a testimoniare la voglia dei ragazzi di Agresti di rimanere aggrappati alla categoria. Ora la palla passa al Sorano che, dopo il pareggio a reti bianche contro il Ponte d’Arbia, è scivolato all’ultimo posto.

 

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news
Gs

GRATIS
VIEW