Altri Sport Basket

Basket serie C, la Sanitaria Gea travolge la Pallacanestro Viareggio e rimane sola al secondo posto

Sanitaria Gea Grosseto-Pall. Femm. Viareggio 68-43

SANITARIA GEA: Severini, Mancioppi, Furi 24, Giulia Camarri 8, Tamberi 2, Nalesso, Chiara Camarri 12, Bellocchio 1, Scurti, Cazzuola 14, Benedetti 7. All. David Furi.

PALL. VIAREGGIO: Tamagnini 15, Foglia 5, Di Simo, Lorenzi 3, Guainai, Troisi 6, Pedonese, Bonari 2, Capogrosso 6, Cirillo 6.

ARBITRO: Bettazzi di Arcidosso.

PARZIALI: 20-6, 38-23; 58-37.

Bella prova di forza della Sanitaria Ortopedica Gea che travolge, di fronte al pubblico amico, la Pallacanestro Viareggio (68-43 il finale), disputando sicuramente la più bella prestazione dell’anno. Le ragazze di David Furi hanno giocato per 40′ con il coltello tra i denti, mettendo in mostra un bel gioco corale, con splendide conclusioni da sotto e da fuori, con Elena Furi (24 punti) trascinatrice, dominando sotto i tabelloni con Chiara Cazzuola e Marta Nalesso e chiudendo ogni varco difensivo grazie a Sarah Tamberi e Giulia Camarri. Unico neo l’infortunio occorso a Chiara Camarri, una delle protagoniste dell’incontro, costretta a lasciare il campo a metà terzo tempo. Gli esami radiografici hanno escluso fratture al ginocchio, ma solo in settimana conosceremo l’entità esatta.

Le grossetane hanno messo subito sotto pressione le versiliesi chiudendo i primi dieci minuti avanti di quattordici, per poi andare all’intervallo lungo con un bel +15. Nella ripresa la musica non è cambiata e nonostante la perdita di Chiara Camarri e l’utilizzo dell’intera panchina, il punteggio è lievitato fino ad arrivare a 25 punti lunghezze. Limitata al massimo la ex compagna di squadra Cecilia Bonari, che ha messo a referto solo due punti, nonostante diversi tentativi, sporcati da una difesa perfetta.

«Una prestazione straordinaria – gongola il coach David Furi – una bella risposta alla mia richiesta di avere maggiore intensità e carattere. Le mie ragazze sono state davvero brave, hanno difeso bene, chiudendo con appena punti subiti, dei quali 6-7 negli ultimi due minuti, a risultato ormai acquisito. Le ragazze non hanno mai mollato ed è venuto fuori uno splendido risultato contro un avversario ambizioso, al quale non abbiamo concesso praticamente niente».

Con questo successo la Sanitaria Gea rimane da sola all’inseguimento della capolista Pielle Livorno. Un bel segnale per il prosieguo del campionato di serie C, che sta regalando le soddisfazioni che si aspettava l’allenatore alla vigilia del torneo.

Redazione

Aggiungi commento

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.