Grifone, “Ha da passa’ a nuttata”

Rieti-Grosseto 1-0 4 ottobre 2015 - giocatori grossetani affranti dopo il gol subito

Grosseto. <<Ha da passa’ a nuttata>>, deve passare la notte. A Napoli descriverebbero così il momento difficile dentro e fuori dal campo di questo Grifone. In campo la squadra ha preso una batosta clamorosa contro un avversario dal tasso tecnico inferiore, ma agonisticamente una spanna più forte e arcigno in difesa. La verità è che il Grosseto, costruito in fretta e furia, ma con l’obbligo di vincere, così come dichiarato all’infinito dalla proprietà, ogni volta che si è trovato ad affrontare una diretta concorrente per la vittoria finale ha steccato. È accaduto con la Nuorese, con il Rieti, con la Viterbese e ieri, contro l’Arzachena. Non è avvenuto solo contro l’Olbia, ma il 3 a 1 finale in favore dei biancorossi in quell’occasione è stato decisamente bugiardo, viste le super parate di Lanzano (criticato all’inizio, ma uno dei migliori in assoluto fino ad oggi). Certo, nulla è compromesso, ma è inutile nascondersi dietro un dito: questo Grosseto, bello, bellissimo a vedersi in molti tratti delle partite, si smarrisce come un bambino quando deve difendere come si deve. Il dispendioso modulo 3-5-2, un vero e proprio credo per Domenico “Mimmo” Giacomarro, ha bisogno di interpreti sempre al top, oppure diventa (come adesso) una coperta troppo corta. In questo momento, poi, i “grandi” (tranne Zotti e Lanzano) stanno stentando o andando a corrente alternata. Un altro dato certo, poi, è che dopo i passaggi di turno in Coppa Italia (ai rigori contro il Gavorrano e di goleada, ma soffrendo a tratti, con la Colligiana) il Grosseto ha perso giocando male a Rieti e malissimo ieri. Non sappiamo se sia un fatto essenzialmente mentale, ma crediamo che nel complesso questa squadra resti molto forte, con individualità invidiate da quasi tutte le altre formazioni del girone. Ovviamente, come abbiamo detto e sottolineato anche quando le cose andavano bene, urgono dei correttivi importanti e sappiamo che il club si è già mosso in tal senso, fermando elementi giovani, ma anche giocatori di Lega Pro. Purtroppo, però, dicembre non è ancora arrivato e, nel frattempo, dovranno essere giocati altri cinque turni di campionato. Steccare in questo lungo periodo potrebbe significare dire addio ai sogni di gloria. Fuori dal campo, invece, la presenza di Nucifora sugli spalti dello Zecchini, contro la Viterbese, potrebbe aver avuto un significato ben preciso. Nulla di strano, per carità, ma è un dato concreto, difficilmente smentibile. Vedremo, in tal senso, se la nottata o la giornata passeranno senza problemi. Ovviamente, questa nuova proprietà, che sta riportando così tanto entusiasmo nell’ambiente grossetano, ha tutto il diritto di operare le scelte che ritiene e riterrà più opportune dentro e fuori dal campo, perché ha deciso di investire qui, programmando per vincere. Il difficile, però, è riuscire a farlo. Tuttavia, il presidente Pincione, il primo a credere nel progetto e nella vittoria finale, è uno che non molla mai e siamo certi che saprà dare la carica giusta a tutti. Dunque, nessun dramma, ma una presa di coscienza di una situazione che non può più andare avanti, perché errare è umano, ma perservare…SIGNIFICHERÀ NON VINCERE!

15 Comments
  1. Credo sia inutile girare attorno al discorso: non siamo da promozione diretta. Come detto giustamente nell’articolo abbiamo steccato tutte le partite importanti ( Non concordo col definire il Rieti una grande squadra, ero a Rieti e non ho visto una squadra da alta classifica), già la partita con la Viterbese aveva mostrato molti grossi nostri limiti, mascherati da enfatizzazioni perchè avevamo mantenuto il risultato in 10 contro 11…….occorrono urgenti rinforzi, soprattutto in difesa dove siamo imbarazzanti………una squadra che perde 4 a 0 ad Arzachena con tutto il rispetto non può pensare di vincere il campionato……….

    • Yuri Galgani 4 anni ago
      Reply

      Il Rieti, secondo mister Paris, è partito solo per salvarsi, ma se vai a rivedere la mia intervista a lui, gli dissi che la sua squadra sembrava che in realtà avesse ambizioni. Sarà come dici (anche perché i reatini hanno una rosa corta e imbottita di under), ma intanto la classifica li sta premiando.

  2. Dario 4 anni ago
    Reply

    Serve un po di equilibrio da parte di tutti, forse non eravamo da primo posto prima, e sicuramente non siamo da metà classifica adesso..
    Dobbiamo continuare a sostenere la squadra, nel bene e nel male, evitando le solite baggianate che ho già sentito in giro di non venire più a vedere le partite perche la squadra al momento é questa..
    Quindi chi la pensa cosi, spero vivamente si ricreda e che siano state solo delle battute!

    • Yuri Galgani 4 anni ago
      Reply

      Giustissimo.
      Solo critiche costruttive e attaccamento ai colori biancorossi.

  3. attilio regolo 4 anni ago
    Reply

    Dario ha ragione, non facciamo i bambini viziati e bizzosi che rompono subito il giocattolo che gli ha appena portato in dono Babbo Natale e cerchiamo di recuperare equilibrio e buon senso. Quando abbiamo rotto anche questo giocattolo cosa ci rimarrebbe? Solo gli occhi per piangere su quello che poteva essere e non e’ stato. E non ci sara’piu’ un altro Babbo Natale a venire in nostro aiuto la prossima volta.

  4. Alberto 4 anni ago
    Reply

    Credo che non tutti i Mali vengano per nuocere.C’era forse bisogno di un po’ di umiltà e questo risultato ne ha dato ampia dimostrazione.Purtroppo alcuni sintomi di difficoltà si erano già presentati,ma per tanti motivi erano stati ignorati.Il tempo per correre ai ripari,non manca, e mi auguro che la proprietà ne faccia tesoro.Ma ora più che mai è necessario stare uniti e tifare sempre Grifone.

  5. Grifo65 4 anni ago
    Reply

    Tutti avete detto che questo era un girone facile! e invece è un girone bello tosto dove si corre a mille all’ora!
    Per me sono tutti in discussione, squadra, allenatore, direttore sportivo e Presidente!
    FATTI!!! non parole.

  6. Io non ho assolutamente detto di non sostenere la squadra…..anzi……abito lontano da Grosseto e quando posso macino chilometri per sostenere la squadra………però è innegabile, lo dicono i risultati, che al momento non siamo da promozione diretta. Non so se è colpa del modulo , dei giocatori, della mancanza di Zotti che indubbiamente si sente fatto sta che i dati di fatto inconfutabili sono che non ne abbiamo vinta una contro squadre pretendenti al titolo e ne abbiamo prese 4 ieri……….spero che la squadra tiri fuori l’orgoglio e reagisca e che a gennaio arrivi qualcuno per completare la rosa………

  7. Fabio 4 anni ago
    Reply

    Effettivamente chi già molla significa che ancora non ha capito in che situazione eravamo ad inizio Agosto. Poi è accaduto il ‘miracolo’ e quindi c’è solo una cosa da fare: sostenere questa società! Ricordatevi che anche chi ci ha ridotto così (innominabile!) non riuscì a vincere la serie D, fu ripescato e questo può avvenire anche stavolta.Cerchiamo di arrivare tra le prime e tutto può accadere!

  8. Indubbiamente sappiamo in che situazione eravamo in Agosto, tuttavia ormai quella situazione e’ superata e dato che tanta gente e’ tornata allo stadio, e’ doveroso da parte della società’ agire immediatamente. Cio’ significa cominciare a contattare giocatori bravi che fanno la differenza, senza fare sempre i conti con i prezzi, perché’ se vuoi vincere occorre spendere e spendere significa pagare un po di più giocatori che sanno.

  9. Michele 4 anni ago
    Reply

    Io credo che siano anche stare le ripetute dichiarazioni del Presidente a creare aspettative che, almeno finora, si sono dimostrate assai superiori a quelle che la consistenza della squadra giustifica.
    Se prima di andare dici che vinciamo il campionato e che i primi siamo noi, e poi torni con 4 pappine, è chiaro che la delusione porta molte critiche. Consiglierei alla società in po’ di prudenza in più.

  10. ser 4 anni ago
    Reply

    E’ una prova in quanto i miei posto non compaiono

    • Yuri Galgani 4 anni ago
      Reply

      Ser,
      scusa anche tu. Ho già spiegato a un altro utente che durante la migrazione dal vecchio al nuovo server diversi commenti sono andati perduti. Tutta roba indipendente dalla nostra volontà. Nessuna censura! 🙂

      • ser 4 anni ago
        Reply

        Non ho mai avuto questo dubbio. Pensavo a un cattivo funzionamento del PC. Colgo l’occasione per suggerire di rimettere il pollice su o verso, da’ un’indicazione indiretta del gradimento del post e anche del modo di pensare di tanti tifosi che non scrivono

  11. Sammy 4 anni ago
    Reply

    Ok bisogna continuare a sostenere la squadra…. ma sia chiaro a questi ragazzi che a dicembre il Presidente deve cambiare volto al Grosseto. Quindi che si impegnino fino a che c’è bisogno perchè sono ben pagati, ma se vogliamo andare di sopra….

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news
Gs

GRATIS
VIEW