Connect with us

Calcio

Simone Ceri: “Rispettare le regole di sicurezza all’interno dello stadio Zecchini”

Published

on

Grosseto – E’ un vero e proprio appello quello che lancia il vicepresidente dell’Us Grosseto, Simone Ceri.
Domenica infatti il “Carlo Zecchini” nel match casalingo contro il Renate, sarà aperto a 1000 tifosi, naturalmente saranno coloro che hanno sottoscritto l’abbonamento.

Stiamo vivendo una situazione molto difficile per via dell’emergenza covid  e per questo chiedo ai nostri tifosi un grande aiuto nel rispettare totalmente le regole di sicurezza all’interno dello stadio Zecchini. Riuscire a riaprire lo stadio, anche se parzialmente, non è stato facile e solo con il rispetto, il buon senso e l’aiuto di tutti, possiamo riuscire a ripartire e sostenere dal vivo la nostra squadra. Per me vivere una partita senza la nostra gente equivale a non viverla. Per questo invito tutti a rispettare il distanziamento anche a costo del proprio posto storico. In caso di violazioni il rischio concreto è quello di avere le porte chiuse per le prossime gare. Ed è un rischio che non possiamo prendere in considerazione”.

Chi ancora non ha ritirato l’abbonamento può farlo nella segreteria dello stadio Carlo Zecchini, sotto la tribuna coperta, questo pomeriggio dalle 15 alle 18. Con la tessera abbonamento sarà rilasciato anche il codice per accedere al canale Eleven sport e guardare le partite del Grifone, in casa e in trasferta, per un mese.

Giornalista pubblicista dal 2010, è uno degli editori/fondatori della testata giornalistica on-line Grossetosport, all'interno della quale ricopre il ruolo di direttore responsabile. E' altresì il responsabile dei campionati di Promozione e Seconda Categoria, nonché un esperto di calciomercato.

Advertisement
Click to comment
0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

 

 

“”>




Copyright © 2020 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x