Vela: ultimi aggiornamenti del mondiale della Classe Melges

L'imbarcazione Melges

Grosseto. Giorno decisivo per il mondiale della Classe Melges 32 che si conclude oggi nelle acque americane di Newport. In lizza per la conquista del titolo iridato della Classe Melges 32 ci sono 13 imbarcazioni fa le quali G-Spot del vice presidente del Circolo Nautico e della Vela Argentario Giangiacomo Serena di Lapigio. Dopo otto delle dieci prove in programma la barca Serena di Lapigio, al timone, coadiuvato a bordo da Branko Brcin alla tattica, è al settimo posto. Nella regata d’esordio G-Spot è stata squalificata in modo discutibile, poi ha ottenuto un terzo un secondo e un ottavo posto, prima di vincere la quinta regata. Poi dalla sesta all’ottava prova sono giunti un undicesimo, un quinto e un sesto posto che hanno stabilizzato la barca agentarino monegasca. Prima delle ultime due regate al comando c’è la barca statunitense “Volpe” di Ryan De Vos vittoriosa in ben 4 prove, che precede altre due imbarcazioni americane: “Delta” di Rick De Vos e “Argo” di Jason Carrol. Miglire imbarcazione italiana è, sino ad ora “Stig” di Alessandro Rombelli.

Ultima giornata di regate (su percorso a bastone) nello specchio acqueo antistante la Marina di Cala Galera per i 16 circoli impegnati nella terza e ultima prova delle selezioni di qualificazione del “Campionato per Club nautici Lega Navale Italiana 2016”, organizzata dal Circolo Nautico e della Vela Argentario sotto l’egida della Federvela Italiana e della Lega Navale Italiana. Gli equipaggi partecipanti, a bordo dei Comet 21, si giocano la qualificazione alla “Finale nazionale” che si svolgerà questo mese a Napoli. Dopo 32 regate disputato, nonostante le negative previsioni meteo, è l’equipaggio del Circolo Nautico e della Vela Argentario, con Ettore Botticini al timone, che guida la classifica generale con 15 unti, davanti al Canottieri Roggero di Lauria, staccato di 4 punti, e allo Yhat Club Italia timonato da Capurro distante 6 punti dal team argentarino.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news