Grosseto: tutto tace

Nella foto Piero Camilli

GROSSETO. Tutto tace e bocche cucite sia a Grotte di Castro sia a Roma, dove Bandecchi sembra voler agire a fari spenti. L’interesse del gruppo Unicusano per acquistare l’Us Grosseto c’è, anche se ancora il contatto diretto tra i due non c’è stato.
Solo qualche sondaggio da parte dei collaboratori, ma al momento niente di più. La settimana potrebbe essere fondamentale per capire le mosse da una parte e dall’altra e se Camilli voglia vendere veramente il Grosseto oppure no.

Nel frattempo, il fronte dei tifosi si è spaccato dopo la lettera del Comitato Amici del Grosseto Anno Zero 2014 indirizzata a Bandecchi, cui ha fatto seguito la risposta della Curva Nord grossetana, che ha ribadito, fino a prova contraria, la sua vicinanza a Piero Camilli. In ogni caso, lo zoccolo duro, soprattutto quello della Nord, è andato assottigliandosi anno dopo anno, come dimostrato dalle presenze casalinghe.

La sensazione è che la questione non sarà facile ed inoltre giocherà il fatto di sapere quanto i Camilli vogliano investire in una Viterbese-Castrense che il prossimo anno prenderà parte al campionato di Serie D con il sicuro obiettivo di tornare al calcio professionistico.

9 Comments
  1. tuscialife 6 anni ago
    Reply

    Dovreste chiedervi quanto, se rimane Camilli, voglia investire nel Grosseto piuttosto che nella Viterbese. Quest’anno verrà tolto il nome Castrense, perche la Viterbese partirà per stravincere, con una squadra già pronta per primeggiare in Lega Pro. Alcuni giocatori del Grosseto seguiranno Faenzi, e non importa il girone, dobbiamo passare e basta. Fra 2 anni in Serie B, questa è la promessa fatta.

    • Yuri Galgani 6 anni ago
      Reply

      Confermo quasi in toto ciò che hai scritto. Sulle promesse fatte, invece, dipende molto anche dagli altri. Se è per questo, Camilli, appena arrivato a Pisa (estate 2009), disse: <<In 5 anni vi porterò in Serie A>>. Certo, quest’anno la D potrebbe essere quasi una formalità, ma la Lega Pro sarà già uno scoglio più duro, anche perché passerà direttamente solo la prima di ogni girone, più la vincente dei play-off tra tutti e tre i raggruppamenti. Sul fatto, però, che i Camilli possano far grande la Viterbese non nutro alcun dubbio.

  2. ser 6 anni ago
    Reply

    Quando si tratta di denaro tutto viene fatto “a fari spenti”. Qui però si tratta di portare rispetto ad un blasone (che non appartiene ai Camilli) , ad una città e agli sportivi/tifosi di una squadra. Mi ripeto: chi vuole rispetto deve portare rispetto. Da tempo mi sembra che questo atteggiamento non sia nelle corde di chi dirige la Società. L’impressione è che si voglia far cassa, utilizzare il Grosseto a questo fine o al limite come il deposito di giocatori da trasferire nella Viterbese. Si dovrebbe avere almeno il coraggio di dire la verità. La riconoscenza non dura in eterno anche perchè chi ha dato ha comunque ricevuto.

    • Yuri Galgani 6 anni ago
      Reply

      Direi che sei stato chiarissimo!

  3. piede 6 anni ago
    Reply

    Cavolo Faenzi!! Che giocatorone, quasi quasi mi abbono per vederlo tutte le domeniche!! Anzi per avere una maglia come si fa???

    • tuscialife 6 anni ago
      Reply

      piede te allo stato attuale non ce l’hai un oiocatore come faenzi,anzi ad essere preciso non hai nemmeno una squadra se non qualche primavera,che allo stato attuale non ti garantirebbe la salvezza nemmeno in promozione..

  4. Cartesio 6 anni ago
    Reply

    In compenso sappiamo tutto della Viterbese…ma non è che volete cambiare nome pure voi…Viterbo Sport?

    • Yuri Galgani 6 anni ago
      Reply

      Ci stiamo pensando… 🙂 😉

  5. Il tanche 6 anni ago
    Reply

    Becioooo e no yuriiii 🙂

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news
Gs

GRATIS
VIEW