Coppa Bruno Passalacqua, le pagelle di San Donato – Monterotondo: Tarantino fa quel che può. Morelli decisivo. Falzone è una spina nel fianco

San Donato:

Tarantino 7: disinnesca tutti i tentativi avversari, si supera sulle varie conclusioni di Guaeri e co letteralmente volando da una parte all’altra della porta. Sui due gol subiti non può nulla ma di sicuro senza di lui, il passivo poteva essere più ampio.
Urru 6: gioca una partita attenta in fase difensiva, si propone il giusto in avanti preferendo non scoprirsi troppo evitando così di lasciare buchi in difesa.
Ilie 5: troppo grave l’errore che spalanca la porta a Falzone per l’1-1. Da lì la sua partita va calando, appare in affanno e senza la giusta concentrazione.
Hrytxsyuk 6: partita di sostanza del numero 4. Combatte con tutti gli avversari, lascia spesso il compito dell’impostazione a Guido occupandosi più della fase d’interdizione.
Riitano 6,5: nel primo tempo è il più positivo di tutti con continui spunti e fughe sulla fascia. Suo il lampo che sblocca la gara. Nella ripresa sparisce un po’ dai radar coglie la marcatura a vista affibbiatagli. 
Marra 5,5: più in difficoltà di Urru in quanto dalla sua parte agisce Falzone, cliente molto scomodo. Non demerita ma molto spesso viene saltato creando cosi l’inferiorità numerica per i suoi.
Rumbullaku 6: sicuramente non bello dal punto di vista estetico, ma efficace. Corre pochi rischi in difesa allontanando spesso la minaccia senza andare troppo per il sottile. (dal 43’st Ferri: Sv)
Jabangi 5: troppo fuori dal gioco, non si fa mai trovare dai compagni. Svaria su tutto il fronte d’attacco ma i palloni toccati si rivelano troppo pochi. (dal 32’st Mazzi: Sv)
Pecorai 5: forse la pagella più difficile. Lotta su tutti i palloni, ha fisico e velocità, ma si divora almeno 3 palle gol nitide (traversa a parte) che avrebbero di sicuro influito sul risultato difficile. Sfortuna o poca convinzione?
Sorrentino 5,5: bravo a farsi trovare spesso fra le linee per impostare il gioco, ma anche lui nel secondo tempo si divora un’occasione da due passi dalla linea di porta. (dal 7’st Francioli 5,5: entra bene con la sua fisicità ma finisce troppo spesso risucchiato dalla morsa centrale della difesa avversaria)
Guido 6: in mezzo al campo è lui a fare gioco con il suo sinistro, il tutto, con in aggiunta una buona fase d’interdizione. (dal 45’st Elkharraz: Sv)

Allenatore De Blasi 5,5: la sua squadra gioca bene le fasi iniziali dei due tempi lasciando però troppo campo agli avversari in molte circostanze. Il pari forse era il risultato più giusto per quanto visto in campo, ora testa alle prossime due gare.  

Monterotondo: 

Domenichini 5: appare non sicuro e troppe volte sorpreso. Prende gol da punizione dai 30 metri, la traiettoria era sì insidiosa ma non era di certo imparabile. Anche nella ripresa si dimostra poco sicuro in varie circostanze.
Barbieri 6,5: ottima prova del terzino destro anche al cospetto di Riitano. Nel primo tempo gioca molto a ridosso della propria area di rigore per poi crescere nella seconda frazione con continue sgroppate sulla destra.
Bucci 6: niente di eclatante, gioca una partita attenta e di contenimento rinunciando alla fase offensiva. (dall’11st Menini 6: si piazza in mezzo al campo a raccattar palloni per ripartire. Compito svolto alla grande)
Ruggero 6,5: che partita del centrale del Monterondo. Non sbaglia un intervento nemmeno a pagarlo, sempre attento e concentrato anche al cospetto di gente più fisica di lui come Pecorai e Francioli.
Costa 6,5: stesso commento di Ruggero con in aggiunta un piede destro da centrocampista ad impostare.
Arbulla 6: buona gara in mezzo al campo con tanta corsa e tanti palloni giocati. 
Falzone 7: quando parte palla al piede è incontenibile. Parte in sordina ma cresce con il passare dei minuti fino al gol realizzato sfruttando un regalo della difesa avversaria. In continuo movimento e sempre nel vivo dell’azione. Furetto. 
Guaeri 6,5: il numero 8 in mezzo al campo fa suoi tutti i palloni vaganti. Prova a cercar fortuna dalla lunga distanza impegnando severamente Tarantino. 
Giommoni 5,5: forse il meno positivo del tridente d’attacco, viene spesso cercar dai compagni ma troppe volte viene chiuso dalla difesa avversaria. Chiude terzino sinistro non demeritando affatto. 
Morelli 7: l’uomo della provvidenza, insacca il 2-1 di testa regalando ai suoi tre punti chiave. Prima del gol però tanto lavoro per la squadra e continue sgroppate sulla destra. Gol più che meritato a coronamento di una gara perfetta. 
Didato 5,5: ha i colpi e si vede, ma finisce troppo spesso per incaponirsi e perdere il pallone. Si rifarà. (dal 17’st Annoni 6: buon impatto, sfiora il gol con un’ottima girata di testa con poca fortuna. Prezioso per far respirare i suoi)

Allenatore Lami 6,5: la sua squadra per lunghi sprazzi gioca bene nonostante lo svantaggio subito. E’ una squadra che va a folate ma quando riparte in velocità è uno spettacolo.

 

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news
Gs

GRATIS
VIEW