L’Aquila-Grosseto: 0 a 1. Altra vittoria di rigore, segna Pichi. Grifone salvo!

L'Aquila-Grosseto 0 a1 - Pichlmann spiazza Cacchioli - immagine da www.sportube.tv

L’AQUILA (4-2-3-1): Cacchioli; Scrugli, Zaffagnini, Carini, Karkalis; De Francesco, Del Pinto (84′, Di Stefano); Di Lollo (66′, Gotti), Corapi (cap.) (77′, Cosentini), Sandomenico; Perna A disposizione Ursini, Perpetuini, Palestrini, Massimiani Allenatore Nunzio Zavettieri

GROSSETO (3-4-1-2): Baiocco; Monaco, Biraschi, Legittimo; Formiconi, Della Latta, Onescu (54′, Verna), Paparusso; Volpe; Torromino (84, Lugo), Pichlmann (cap.) (76′, FofanaA disposizione Mangiapelo, Albertini, Ferraro, Boron Allenatore Massimo Silva

Direttore di gara: Valerio Marini di Roma 1

Assistenti: Riccardo Fabbro di Roma 2 e Stefano Squarcia di Roma 1

Reti: 59′ Pichlmann su rigore

Ammoniti: 55′ Formiconi, 56′ De Francesco (Aq), 63′ Verna, 73′ Volpe, 80′ Perna (Aq)

Espulsi: 58’ Carini (Aq) per fallo da ultimo uomo

Corner: 2 a 8 (p.t. 1 a 4)

Recupero: 3′ nel secondo tempo

Note: Grosseto in maglia oro, con banda trasversale biancorossa. Padroni di casa in maglia rossa con sfumature blu. Circa 100 spettatori. Presenti circa venti tifosi grossetani. Pomeriggio primaverile e soleggiato. Campo in buone condizioni.

L’Aquila. Il Grosseto espugna il Tommaso Fattori de L’Aquila e conquista la salvezza matematica, addirittura con un turno di anticipo. Vittoria davvero meritata e mai in discussione, maturata – dopo le solite occasioni sprecate – grazie al gol su rigore (il quarto consecutivo concesso ai maremmani) trasformato da Pichlmann al 59’. Proprio l’austriaco, diverse volte vicino alla rete, al 58’ ha costretto al fallo da rigore Carini, poi espulso. È stata la svolta della gara, col Grosseto che, una volta passato in vantaggio, ha controllato agevolmente i padroni di casa, tranne in un paio di occasioni, nelle quali i rossoblù hanno sfiorato il pareggio con Perna. Oggi, permettetecelo, è inutile insistere troppo sull’aspetto tecnico-tattico, perché è stato un successo davvero di tutto l’ambiente unionista, in primis della famiglia Camilli, che, dopo aver pensato di vendere il club, in due o tre giorni ha allestito una formazione in grado di non rischiare mai davvero la retrocessione, anzi, di occupare persino il secondo e il terzo posto, anche se per un periodo brevissimo. Fatto sta, che il Grosseto è sano e salvo e ora potrà pensare con spirito rasserenato al proprio futuro. Un bravo speciale anche a mister Silva (fortemente rivoluto da Iovino, ndr), che, umilmente, dopo essere stato allontanato quando le cose andavano sempre abbastanza bene, ha accettato di tornare raddrizzando la barca biancorossa prima che potesse imbarcare troppa acqua.

L'Aquila-Grosseto 0 a 1 - Carini salva su Pichlmann - www.sportube.tv
L’Aquila-Grosseto 0 a 1 – Carini salva su Pichlmann – www.sportube.tv

Solo Grosseto Il Grifone è arrivato in Abruzzo alla ricerca della salvezza matematica, mentre L’Aquila, a lungo nelle posizioni di testa, ormai è fuori da tutti i giochi. I tifosi rossoblù sono arrabbiati con il proprio club e si vede, perché oggi il Fattori ospita sì e no un centinaio di tifosi, una  ventina dei quali giunti da Grosseto. Gli ultras aquilani, però, sono presenti fuori dallo stadio in segno di protesta. In casa rossoblù, mister Zavettieri schiera i suoi ragazzi col 4-2-3-1 e in panchina non ci sono né Pozzebon, né Virdis. Silva, invece, ripropone il solito 3-4-1-2 con Pichlmann, preferito a Fofana, a sostegno di Torromino. Il Grosseto è sicuramente più motivato dei padroni di casa e si vede. Infatti, tutte le azioni più pericolose sono di marca unionista (al 2’, al 10’, al 28’ e al 39’ con Pichlmann, al 35’ con Formiconi). I rossoblù si affacciano timidamente solo quando riescono a ripartire in contropiede, perché il pallino del gioco resta per tutto il primo tempo in mano del Grosseto. Dunque, allo scoccare del 45’, l’arbitro Marini manda le squadre negli spogliatoi senza concedere recupero, ma si tratta di uno 0 a 0 che va strettissimo ai biancorossi.

L'Aquila-Grosseto 0 a1 - Pichlmann spiazza Cacchioli - immagine da www.sportube.tv
L’Aquila-Grosseto 0 a1 – Pichlmann spiazza Cacchioli – immagine da www.sportube.tv

Pichi regala la salvezza Nella ripresa il risultato cambia al 58’, quando Pichlmann, solo davanti a Cacchioli,viene sgambettato da dietro da Carini, in piena area di rigore. Per il direttore di gara decisioni facili: rigore ed espulsione. Lo stesso Pichi, poi, al decimo centro stagionale, porta in vantaggio il Grifone spiazzando Cacchioli. Zavettieri cambia subito l’assetto tattico difensivo e prova a non far arretrare troppo la sua squadra, che, infatti, riesce a pungere un paio di volte con Perna. Proprio l’attaccante aquilano al 68’ pareggia, ma è in fuorigioco e la marcatura non viene convalidata. Da parte sua, il Grifone va vicino al raddoppio in un altro paio di occasioni, ma, più che altro, cerca di controllare il risultato che, se confermato, significherebbe salvezza con una giornata d’anticipo. E al triplice fischio finale, che giunge dopo 3’ di recupero, i biancorossi possono finalmente esultare per un successo che vale un’intera stagione, visto che regala la permanenza in categoria al sodalizio unionista.

L'Aquila-Grosseto 0 a 1 - Perna in fuorigioco - immagine tratta da www.sportube.tv
L’Aquila-Grosseto 0 a 1 – Perna in fuorigioco – immagine tratta da www.sportube.tv

CRONACA DELLA PARTITA

PRIMO TEMPO

2’ Colpo di testa di Pichlmann. Pallone deviato in corner.
10’ Punizione debole e centrale calciata da Corapi da una distanza di circa 30 metri. Baiocco para senza problemi.
10’ Sinistro al volo di Pichlmann. Cacchioli salva la porta spedendo la sfera in corner.
16’ Diagonale insidioso di Torromino. Karkalis si tuffa in avanti e para.
27’ Colpo di testa di Perna da buona posizione. Palla alta sulla traversa.
28’ Occasionissima per il Grosseto. Pichlmann scatta sul filo del fuorigioco, arriva a tu per tu con Cacchioli, ma impiega troppo tempo per tirare e, da dietro, interviene Carini, che manda il pallone in calcio d’angolo.
35’ Assist di Torromino per Formiconi. Cacchioli esce provvidenzialmente sui piedi del grossetano e allontana il pericolo.
38’ Tiro-cross di Sandomenico per Perna. Baiocco si tuffa e blocca.
39’ Altra occasione per il Grosseto, sempre con Pichlmann. Palla in corner.
43’ Tentativo di De Francesco dalla lunghissima distanza. Pallone sul fondo.
44’ Triangolo Formiconi-Torromino con il primo che tira una volta entrato in area. La sfera passa alta sulla traversa.
45’ Marini manda le squadre negli spogliatoi senza concedere recupero.

SECONDO TEMPO

53’ Occasione per L’Aquila: Perna manda alle stelle dall’interno dell’area maremmana dopo un retropassaggio errato di Paparusso.
54’ Primo cambio dell’incontro. Nel Grosseto fuori Onescu, dentro Verna.
55’ Ammonito Formiconi per fallo su Corapi.
56’ Ammonito De Francesco de L’Aquila.
58’ Rigore! Rosso diretto a Carini per fallo su Pichlmann. Penalty indiscutibile. L’Aquila in dieci.
59’ GOL! Pichlmann (al decimo gol in stagione) spiazza Cacchioli. Grifone meritatamente in vantaggio.
63′ Ammonito Verna.
64’ Girata di Perna. Provvidenziale parata di Baiocco, che manda il pallone in corner.
66’ L’Aquila sostituisce Di Lollo con Gotti, ex-unionista.
68’ Gol del Teramo con Perna, ma la punta abruzzese è in fuorigioco.
69’ Grifone vicino al raddoppio: Paparusso crossa dalla sinistra e Torromino, al volo, conclude di destra. Palla sul fondo.
72’ Incursione di Paparusso, traversone a incrociare sulla destra per l’accorrente Formiconi e tiro di quest’ultimo che esce passando vicino al primo palo.
73’ Ammonito Volpe.
76’ Nel Grosseto esce Pichlmann ed entra Fofana.
77’ L’Aquila sostituisce Corapi con Cosentini.
80’ Ammonito Perna (Aq).
84’ Ultimo cambio unionista: esce Torromino, al suo posto Lugo.
84’ Ultimo cambio anche ne L’Aquila: fuori Del Pinto, dentro Di Stefano.
90’ Concessi 3’ di recupero.

13 Comments
  1. Rosanna Teti
    Rosanna Teti 4 anni ago
    Reply

    Più di una volta vicini..ma vicino nn conta

  2. Massimo Mancini
    Massimo Mancini 4 anni ago
    Reply

    Anche se da lontano forza grifone..!!

  3. buttero 70 4 anni ago
    Reply

    È fattaaaa!!!

  4. andrea 4 anni ago
    Reply

    Salvezzaaa…presidente il prossimo anno per favore facci lottare almeno per i play off!!!

  5. Il tanche 4 anni ago
    Reply

    Alla faccia dei gufiiiii beiiii

  6. Leoni Alberto 4 anni ago
    Reply

    Ora che è tutto finito in maniera positiva, speriamo che il futuro sia più roseo. Grazie comunque, Comandante!!!!!!

  7. Doc55 4 anni ago
    Reply

    Ed il Grifone torna a volare tranquillo, lontano da beghe e caccia i troppi gufi… Ora un attimo, solo un attimo di pausa, poi la squadra, anzi “lo squadrone che tremare il mondo fa”!!!!!

  8. fabrizio fabbrini 4 anni ago
    Reply

    Finalmente con il rigore messo a segno da Pichlmann finisce il tormentone del Grifone: salvezza raggiunta. Un unico desiderio: che il futuro sia meno ansioso e ricco di soddisfazione…Con Camilli al timone, ne sono certo.

  9. andreas 4 anni ago
    Reply

    Speriamo che non ricominci con la solita solfa! Lascio mollo vendo

  10. claudio 4 anni ago
    Reply

    ….hai ragione Andreas…….ricomincerà con il solito….tormentone? …..io dico di sì. …

  11. Il tanche 4 anni ago
    Reply

    Meglio il tormentone che i falsi tifosi o imprenditori cialtroni e alla faccia dei gufi, ora tristi per la salvezza raggiunta dal Grifone. Il prossimo anno ci divertiremo e so già che tanti monteranno sul famoso carro…

  12. Corrado 4 anni ago
    Reply

    Finalmente! Sono davvero felice per la salvezza raggiunta con una giornata d’anticipo! Dalla prossima settimana la famiglia Camilli dovrà pensare al prossimo campionato. Vogliamo un Grifone da serie B!!!

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news