Connect with us

Calcio

Simone Ceri: “Chiedo al Comune ciò che hanno altri sport minori. Un incontro? Lo avrei fissato per ieri, giugno è troppo tardi…”

Published

on

Grosseto. Abbiamo raggiunto con i nostri microfoni Simone Ceri con cui abbiamo parlato del futuro immediato e dei rapporti con l’amministrazione comunale a cui la proprietà biancorossa chiede un incontro il prima possibile.


Allora Simone Ceri, ti vediamo preoccupato già per la prossima gestione nonostante la fresca gioia di aver vinto un campionato, ce lo confermi?

<<Nel calcio chi non si preoccupa per il futuro o è un mascalzone è un irresponsabile. Noi non lo siamo, ed è normale preoccuparsi per quello che sarà un esperienza nuova ed impegnativa>>

Cosa chiedi all’amministrazione comunale?

<<Chiedo ciò che altre società di altri sport ottengono da anni e lo avranno per anni. Del resto le delibere sono pubbliche. Una domana te la faccio io… per quale ragione l’Us Grosseto dopo aver investito per realizzare l’impianto sportivo più importante della città che rappresenta lo sport più seguito dal pubblico, non deve pretendere lo stesso sostegno economico per le spese del proprio impiant che sono sostegni già deliberati per altri?>>

Vorresti un incontro prima possibile con il Comune?

<<Fosse per me lo fisserei per ieri. Dobbiamo preparare la stagione, dobbiamo capire se possiamo abbattere le psese di gestione dell’impianto oppure no e giuhno è troppo tardi…>>


Noi siamo a conoscenza di sponsor importanti che poi quando sembrava fatta si sono dileguati, ce lo confermi?

<<Purtroppo si. Succede anche questo, ma corre l’obbligo di ringraziare tutti coloro che ci hanno sostenuto con poco o tanto, ma comunque ci sono stati vicini. Una grossa parte della vittoria del campionato è frutto della loro generositò. Grazie di cuore>>

Cosa dici ai tifosi per il prossimo campionato di serie D ?

<<Dico che impegno e passione non mancheranno. Dico di starci vicini soprattutto nei momenti difficli che ci saranno perchp siamo debuttanti in categoria. Dico che punteremo ancora sui bambini in curva e dico che se giocheremo in 12, con loro al nostro fianco, sarà tutto più facile>>

 

Giornalista pubblicista dal 2010, è uno degli editori/fondatori della testata giornalistica on-line Grossetosport, all'interno della quale ricopre il ruolo di direttore responsabile. E' altresì il responsabile dei campionati di Promozione e Seconda Categoria, nonché un esperto di calciomercato.

Advertisement
4 Comments

Commenti

4 risposte a “Simone Ceri: “Chiedo al Comune ciò che hanno altri sport minori. Un incontro? Lo avrei fissato per ieri, giugno è troppo tardi…””

  1. Lupo1912 ha detto:

    Sono richieste più che legittime, i Ceri hanno fatto la loro parte, i tifosi devono fare la loro, in serie D mi aspetto almeno un migliaio di abbonamenti, visto i numeri dell’anno scorso e della fiducia ( mal riposta) nel primo anno di Pincione.
    Per quanto riguarda il Comune, non credo che si TIRI INDIETRO di fronte a queste legittime richieste, noi tifosi e voi giornalisti dibattiamo questo argomento tutti i giorni!!!!!

  2. Daddo Daddino Daddo Daddino ha detto:

    Fai bene a farti sentire Simone, ogni qual volta che guardo la trasmissione su tv9 e puntualmente c’è chi rappresenta l’amministrazione comunale e fa passare tutto per rose rosse e miele d’acacia mi fa sorridere , ogni qual volta che Simone è al telefono in collegamento con lo studio “zittisce” chi è dall’altra parte il quale sorride imbarazzato senza saper cosa dire , dicono tanto societa’ amica e rapporto di amicizia quando invece Simone li definisce , allo stato attuale, solo dei semplici interlocutori , qui servono fatti e concretezza e soprattutto quattrini al pari di altre societa’ sportive!

  3. DARIO ha detto:

    Il discorso si riassume tutto in :
    All altetica vanno un sacco di soldi perche c’è di mezzo il presidente della Federazione Italiana Atletica Leggera, e un minimo di peso politico lo ha…
    il calcio, non essendoci nessuno che conta nei piani alti…lascia il tempo che trova..

  4. Sesto ha detto:

    Mi sono del tutto estranee e ignote le dinamiche di questi “sostegni economici” da parte dell’amministrazione comunale, per cui non mi pronuncio. Intendiamoci, sarebbe inaudito che proprio quello che tra i vari sport è di gran lunga il più importante e popolare fosse posto in secondo piano. Detto questo, bisogna guardarci – come si suol dire – nelle palle degli occhi e affermare con chiarezza che un’istituzione come il ns. Comune (presumibilmente non in grado di elargire consistenti contributi economici) non può rappresentare la base su cui far andare avanti e possibilmente crescere il Grifone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook Comments

 

 

Advertisement

Copyright © 2020 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi